HomeSerie ACaduta e rilancio, Skriniar è tornato una colonna dell'Inter

Caduta e rilancio, Skriniar è tornato una colonna dell’Inter

Silenzioso, poco incline alle telecamere, ma decisivo ed efficace: Milan Skriniar è tornato al centro del progetto tecnico dell’Inter

LEGGI ANCHE: Infortunio Vidal | quando rientra | tempi di recupero

Il gol segnato contro l’Atalanta ha deciso una partita molto equilibrata e regalato tre punti fondamentali ai nerazzurri. Ma, soprattutto, ha rilanciato la figura di Milan Skriniar, centrale difensivo che, nelle ultime stagioni, ha spesso diviso critica e tifosi. Alcuni lo considerano sopravvalutato o comunque non meritevole di tutti questi ricami, per altri invece è uno dei migliori difensori del campionato.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

La verità, come al solito, sta nel mezzo e il giudizio richiederebbe una maggiore profondità di analisi, cosa che manca molto spesso quando si emettono sentenze. O bianco o nero, e su questo Skriniar si è giocato almeno gli ultimi due anni di carriera, tra chi lo avrebbe panchinato e chi, addirittura, ceduto per fare spazio a  qualcun altro. Lo slovacco, per contro, ha sempre lavorato in silenzio e risposto sul campo, con l’apice toccato nel match vinto sulla Dea.

LEGGI ANCHE: L’Inter sta girando su numeri impressionanti

L’incontro con Conte

LEGGI ANCHE: A quanto ammonta la clausola rescissoria di Haaland?

Antonio Conte è stato decisivo nella consacrazione di Milan Skriniar. Lo slovacco, già sgrezzato per bene da Spalletti, è stato messo sotto dal nuovo tecnico interista ripagandolo, com’è ormai ben evidente, con impegno e sacrificio, soprattutto nelle sedute settimanali. In campo il giocatore ha preso fiducia, aiutato dalla solidità ritrovata da un’Inter che da tempo non aveva una fase difensiva così efficace.

LEGGI ANCHE: Calendario Inter, tutti gli impegni da qui a fine stagione

skriniar
Fonte immagine: @marifcinter (Twitter)

Conte, inoltre, gli ha tolto la responsabilità di essere l’unico centrale a dover cominciare l’azione da dietro, alternandogli il mancino di Bastoni, e questo ha un po’ alleggerito Skriniar da una pressione che molto spesso sfociava in errori marchiani, come letture difensive approssimative o marcature sbagliate. Il contesto fa tanto e lo slovacco oggi è un calciatore rinnovato, nella testa e nell’attitudine in campo, con buona pace degli incerti.

LEGGI ANCHE: Stipendi Juventus 2020/21: quanto guadagnano i bianconeri

Skriniar sul mercato? La situazione

La delicata situazione dell’Inter a livello societario potrebbe comunque far prendere in considerazione una cessione di Skriniar nel mercato estivo. Questo perché, ovviamente, lo slovacco è anagraficamente spendibile per più contesti e, di conseguenza, potrebbe portare in dote un discreto gruzzoletto. Il ragazzo ha diversi estimatori in Inghilterra, dove Manchester United e Manchester City sarebbero pronti a fargli ponti d’oro per portarlo in Premier League.

LEGGI ANCHE: Ecco come potrebbe essere la nuova maglia dell’Inter 2022

D’altro canto, Skriniar ha più volte fatto sapere che a Milano sta bene, prova ne siano i chiacchiericci sul possibile rinnovo che dovrebbe arrivare prossimamente, anche se al momento non c’è nulla di ufficiale. Il suo contratto è in scadenza nel 2023 e andrà comunque ritoccato al rialzo, per questo l’Inter non ne esclude a priori una partenza. Che, questo è chiaro, permetterebbe al club di fare una discreta plusvalenza.

LEGGI ANCHE: Conte ha capito (finalmente) come ottimizzare la sua Inter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🇸🇰Milan Škriniar (@milanskriniar)

Caduta e ritorno

La parabola di Skriniar all’Inter potrebbe riassumersi con una similitudine molto banale ma esplicativa, ovvero quella delle montagne russe. Arrivato nel silenzio generale dalla Sampdoria, all’inizio il suo acquisto venne bollato come una spesa esagerata a tal punto che, proprio in riferimento all’arrivo dello slovacco, Ausilio finì in mezzo ad alcune polemiche banalmente strumentali.

LEGGI ANCHE: Infortunio Skriniar | quando rientra | tempi di recupero

La sua prima stagione è stata ottima, forse perché le aspettative erano basse, la seconda più che discreta, mentre al primo anno di Conte le cose non sono andate complessivamente benissimo, con il posto da titolare messo in discussione in primis per un discorso tattico. Skriniar sa giocare meglio a quattro, si diceva, quando in realtà era solo questione di adattamento.

LEGGI ANCHE: Lite Conte Agnelli durante Juve Inter, cosa è successo allo Stadium?

Un adattamento arrivato abbastanza rapidamente grazie a un approccio propositivo ai problemi che si erano palesati in precedenza, affrontati con l’attitudine di chi vuole fortemente soverchiare le gerarchie. Conte se n’è accorto e lo ha premiato, riportandolo al centro di un progetto tecnico che quest’anno potrebbe culminare con lo Scudetto.

LEGGI ANCHE: Ha davvero senso parlare dell’esonero di Pirlo?

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti