HomeCalcio EsteroReal Madrid Liverpool, analisi del quarto di Champions League

Real Madrid Liverpool, analisi del quarto di Champions League

Real Madrid Liverpool è uno degli incontri sorteggiati per i quarti di finale di Champions League: ecco il cammino delle due squadre in stagione

L’urna di Nyon ha emesso i suoi verdetti, decretando i match dei quarti di finale di Champions League. 4 sfide decisamente intriganti, tra cui spicca certamente Real Madrid Liverpool. Si tratta di uno scontro tra titani, che hanno scritto pagine importanti della storia del calcio tanto in epoche passate quanto negli anni più recenti.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Un confronto tra due formazioni stanno vivendo un’annata ricca di alti e bassi ma che, quando sono arrivate le partite decisive a livello europeo, non hanno fallito come esige il loro DNA. Due sfide da tripla, nelle quali certamente non mancheranno spettacolo e colpi di scena.

LEGGI ANCHE: Barrow, l’agente: “Mercato? Tutto fermo, a Bologna sta da Dio”

Real Madrid Liverpool
Fonte: @liverpoolfc (Instagram)

La finale 2017/18 di Real Madrid Liverpool

Come già detto, la sfida tra Real Madrid e Liverpool valida per i quarti di Champions League evoca grande fascino. Non solo perché si tratta di due delle squadre che hanno fatto maggiormente la storia del calcio, ma anche perché le due compagini si sono recentemente contese la coppa dalle grandi orecchie in finale.

LEGGI ANCHE: Finale Champions League 2020/2021: date, luogo e dive vederla

Era la stagione 2017/18, con Real Madrid e Liverpool che arrivano all’ultimo atto in momenti storici opposti. I Blancos sono alla terza finale consecutiva della gestione Zidane, mentre i Reds stanno tornando nel gotha del calcio europeo grazie alla guida di Jurgen Klopp.

LEGGI ANCHE: Classifica Champions League vinte: quale club è stato più volte campione d’Europa?

La partita Real Madrid Liverpool, fin dal primo episodio, fa capire che gli dei del pallone sono dalla parte dei più forti. Salah, splendido protagonista in maglia rossa, deve abbandonare il campo già nel primo tempo per infortunio. Una fortuna legittimata dal Real nella ripresa, con tre gol di cui due regalati dal portiere avversario Karius. A nulla vale il momentaneo pareggio di Mané, con il Liverpool che esce dal campo tra le lacrime per poi riscattarsi pienamente l’anno successivo.

La stagione del Real Madrid

Partito come campione in carica in Liga, il Real Madrid ha iniziato la stagione con l’obiettivo di difendere il titolo spagnolo e di tentare l’assalto alla Champions League. Una duplice aspirazione che è parsa fin dalle prime settimane abbastanza proibitiva. I Blancos hanno infatti rimediato sconfitte inattese, come quelle in campionato contro Cadice e Valencia e in Champions contro lo Shakhtar Donetsk.

LEGGI ANCHE: Cosa dovete sapere sull’affare Cristiano Ronaldo – Real Madrid

Sembrava un’annata all’insegna delle delusioni, ma al momento decisivo il Real ha tirato fuori l’orgoglio dei campioni. In campionato ha battuto Barcellona e Atletico Madrid (le principali rivali per il titolo), mentre in Champions ha conquistato l’accesso agli ottavi di finale battendo all’ultima giornata del girone il Borussia Monchengladbach.

LEGGI ANCHE: Varane è pronto a salutare il Real Madrid

La stagione della squadra di Zidane è proseguita tra alti e bassi, tra risultati in serie in campionato (che hanno rimesso i Blancos in corsa per il titolo), exploit europei (il doppio successo sull’Atlanta in Champions) e sconfitte sorprendenti, come le eliminazioni da Coppa del re e Supercoppa di Spagna. La sensazione è che non sia il miglior Real degli ultimi anni, ma anche che sia una squadra comunque difficile da affrontare e che sarebbe un sacrilegio sottovalutare.

LEGGI ANCHE: Il Real Madrid lavora per recuperare Eden Hazard

La stagione del Liverpool

Per raccontare l’annata che sta vivendo il Liverpool, occorre farsi un giro sulle montagne russe. I Reds stanno infatti vivendo una delle stagioni più schizofreniche della loro storia. L’estate ha portato due grandi colpi di mercato, ovvero Thiago Alcantara dal Bayern Monaco e Diogo Jota dal Wolverhampton: due ingranaggi in più nel meccanismo prefetto di Klopp. Una macchina che però ha iniziato presto a incepparsi.

LEGGI ANCHE: Perché Thiago Alcantara non si è ancora preso il Liverpool

A complicare i piani del tecnico tedesco ci si sono messi gli infortuni, che hanno privato la squadra di tanti elementi importanti. La svolta in negativo della stagione è datata 17 ottobre 2020, giorno del derby contro l’Everton pareggiato per 2-2. Il risultato è la notizia più positiva per i Reds, che perdono Thiago Alcantara per alcuni mesi e soprattutto Virgil Van Dijk probabilmente per tutta la stagione.

LEGGI ANCHE: Liverpool a picco: 3 motivi della crisi dei Reds

Due infortuni che danno il là ad un annus horribilis per Klopp da questo punto di vista, visto che nelle settimane successive perde tanti altri giocatori ed è costretto a fare scelte forzate per le tante assenze. La squadra, che fino a dicembre regge, crolla ad inizio 2021 inanellando una serie imbarazzante di sconfitte consecutive casalinghe. Il titolo inglese diventa un miraggio, mentre la Champions (grazie al passaggio della fase a gironi e al doppio successo sul Lipsia agli ottavi) resta un obiettivo.

LEGGI ANCHE: La stagione del Liverpool può svoltare con Fabinho

Le formazioni di Real Madrid Liverpool

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Vazquez, Varane, Ramos, Mendy; Modric, Casemiro, Kroos; Asensio, Benzema, Vinicus. Allenatore: Zidane

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Fabinho, Kabak, Robertson; Wijnaldum, Thiago Alcantara, Milner; Salah, Firmino, Mané. Allenatore: Klopp

LEGGI ANCHE: “Speravo de morì prima”, la serie su Francesco Totti: cosa c’è da sapere

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti