HomeCalciomercatoPogba alla Juventus: pro e contro di un possibile ritorno

Pogba alla Juventus: pro e contro di un possibile ritorno

Come confermato da Mino Raiola, Paul Pogba potrebbe essere presto un nuovo centrocampista della Juventus. Ma il francese è ancora un affare di mercato?

Paul Pogba alla Juventus, sogno o possibilità concreta? Se lo staranno chiedendo in tanti, in particolar modo i tifosi della Vecchia Signora, dopo che qualche giorno fa Mino Raiola, procuratore del centrocampista francese, ha aperto a uno scenario di mercato che avrebbe dell’incredibile. O, per meglio dire, una trattativa che segnerebbe il ritorno a casa del figliol prodigo.

Le partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Ceduto al Manchester United nell’estate del 2016, Pogba ormai da quattro stagioni è una delle stelle dei Red Devils, ma complessivamente non si può certo dire che la sua esperienza in Inghilterra – nel club in cui peraltro era cresciuto – stia andando come ci si aspettasse.

Calciatori positivi Serie A | la lista | diversi i contagi

Anzi, nonostante qualche trofeo piazzato qua e là – il più importante rimane l’Europa League vinta sotto la gestione Mourinho -, si può tranquillamente affermare che sulla carta l’incisività di Pogba non è stata delle migliori. La Juventus, da sempre sensibile all’ipotesi di riportarlo a Torino, potrebbe farci un pensiero. Ma sarebbe veramente un affare?

Stipendi allenatori Serie A 2020 2021: la classifica

pogba
Fonte immagine: @paulpogba (Twitter)

Pogba alla Juventus, il fattore economico

Partiamo con alcune considerazioni di carattere economico. Pogba lasciò la Juventus per oltre 100 milioni di euro, permettendo ai bianconeri di iscrivere a bilancio una gigantesca plusvalenza. In secondo luogo, va specificato come le due parti in questione da almeno un biennio siano tornate ad annusarsi, grazie soprattutto ai buoni rapporti tra Andrea Agnelli e Mino Raiola.

Infortunio Castrovilli | quando rientra | tempi di recupero

Il contratto di Pogba scade nel 2022, quindi – in assenza di rinnovo – il Manchester United non potrà sparare cifre astronomiche a livello di richieste. Ma quanto può valere oggi il francese? La logica direbbe che l’investimento sarebbe comunque molto oneroso. Facendo un esempio, se la Juventus offrisse una cifra tra i 50 e i 60 milioni, i Red Devils potrebbero magari sedersi a parlarne.

Infortunio Rafael Leao | quando rientra | tempi di recupero

C’è però un altro aspetto che va considerato, legato ovviamente allo stipendio. Oggi Pogba percepisce circa 15 milioni di euro, ben al di sopra del tetto massimo bianconero se lasciamo fuori da questo discorso Cristiano Ronaldo. Quindi, in vista di un accordo che sarebbe ovviamente pluriennale, ecco che la Juventus dovrebbe investire una cifra enorme per un giocatore che un domani non sarà più piazzabile.

Pogba ha fatto bene ad andare al Manchester United?

Età e motivazioni: Pogba è un affare?

O, almeno, non lo sarà più a certe cifre. Il motivo riguarda l’età di Pogba, che a inizio 2021 compirà 28 anni, e quindi nel medio-lungo periodo potrebbe non essere più considerabile come un innesto sostenibile. Per l’immediato, invece, il discorso potrebbe cambiare, anche se attorno al francese aleggia un mistero ancora irrisolto: qual è il vero Pogba?

La crisi della Juventus parte dalla progettualità

Quello dominante della Juventus o il discontinuo centrocampista dello United? Per questo le motivazioni conteranno molto: nel caso in cui il giocatore scegliesse i bianconeri solo per uscire dal contesto inglese, a oggi ancora molto caotico, forse Paratici dovrebbe anticipare tutti e virare su altri obiettivi. Perché il rischio concreto che sia così è reale, e come tale va considerato.

Bruno Fernandes è stato davvero un rimpianto per la Serie A?

pogba
Fonte immagine: @paulpogba (Twitter)

Pogba in campo: dove giocherebbe con Pirlo?

Ultimo, ma non per importanza, viene il nodo tattico. La Juventus attualmente gioca con due centrocampisti centrali e, quando Pirlo aggiunge il terzo, di solito è un trequartista alla Ramsey o un incursore alla McKennie. Pogba a due non troverebbe spazio ma, se davvero Agnelli investisse certe cifre, è ovvio che a Torino il giocatore sbarcherebbe per poter fare il titolare.

Benzema e la seconda giovinezza al Real Madrid

Sarebbe davvero una situazione paradossale: un calciatore inseguito per anni che poi all’atto pratico non ha collocazione. Serve poi chiedersi se, con quei soldi, la Juventus non potrebbe andare su qualche profilo più giovane, plasmabile e quindi futuribile. Una sorta di de Ligt, ma per la mediana, finendo una volta per tutte di insistere nel trattare sempre gli stessi calciatori.

Bruno Fernandes si è preso il Manchester United

Secondo le voci che girano tra gli addetti ai lavori, l’eventuale affondo arriverebbe già a gennaio ma l’operazione dovrebbe definirsi in estate. Dettagli, comunque, che possono arrivare solo dopo aver fatto una serie di riflessioni più approfondite. Perché il calcio non è Football Manager e le squadre vanno costruite con equilibrio.

Inter fuori dalla Champions League: le cause di un fallimento

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti