monte ingaggi Serie A 2021
Fonte: Instagram @juventus

La spending review post Covid 19 ha portato il monte ingaggi Serie A 2021 a ridimensionarsi. Tra i club comanda la Juventus, tra i calciatori Cristiano Ronaldo

La pandemia mondiale che ha colpito il mondo del calcio comincia a dare i primi riscontri anche in Italia. Nella scorse ore sono emersi i dati definitivi della chiusura dei bilanci per le società relativi all’ultimo esercizio, e ciò che è rimasto principalmente impresso è come sia enormemente calato il valore complessivo degli emolumenti pagati dai club ai propri dipendenti.

MURIEL – ZAPATA SHOW IN COLOMBIA – VENEZUELA: GASPERINI SI GODE I SUOI GIOIELLI

Il monte ingaggi Serie A 2021 evidenzia massicce riduzioni, in particolar modo per gli stipendi riconosciuti ai calciatori, che ovviamente rappresentano la voce più ‘dispendiosa’ all’interno di un bilancio. Le società in questi mesi hanno chiesto agli atleti di tagliarsi lo stipendio per venire incontro alle necessità economiche impellenti, dovute in primis ai mancati ricavi figli di un lockdown cominciato a marzo e conclusosi solo a giugno. Ma, data la situazione attuale, anche il futuro non pare troppo roseo.

JULIO RICARDO CRUZ, EROE PER CASO DELL’INTER

View this post on Instagram

Just 😊

A post shared by Juventus (@juventus) on

Monte ingaggi Serie A 2021: le cifre della discesa

I dati emersi da un approfondimento de La Gazzetta dello Sport dipingono un quadro abbastanza inquietante: in primis, perché dopo tanti anni si è interrotta una crescita che aveva portato il monte ingaggi totale della Serie A a toccare quota 1 miliardo e 360 milioni di euro. La diminuzione è stata ai limiti del drastico: il monte ingaggi Serie A 2021 infatti si è assestato su un più modesto 1 miliardo e 288 milioni di euro.

KAAN AYHAN, DIFENSORE GOLEADOR OCCASIONE PER IL FANTACALCIO

Non troppo, direte voi, ma le proiezioni per il 2022 non lasciano ben sperare. La Juventus ha alleggerito il proprio tesoretto andando a risparmiare circa 58 milioni di euro, seguita a ruota da tutti gli altri club del nostro campionato. Che, sul mercato, si sono buttati su affari low cost dall’estero per approfittare del Decreto Crescita, che permette a chi ingaggia un professionista e lo tiene almeno due anni sotto contratto di pagare meno tasse.

GEORGE ROBLEDO, L’ATTACCANTE CILENO COL MITO DI JOHN LENNON

Monte ingaggi Serie A 2021: comanda Cristiano Ronaldo

In tutto ciò, non è cambiato il fatto che il Paperone d’Italia sia rimasto Cristiano Ronaldo: il campione portoghese percepisce circa 31 milioni di euro netti, seguito da Romelu Lukaku (7,5 milioni di euro, che diventano 9 con bonus annessi) e Matthjis de Ligt, che completa il podio con i suoi 8 milioni complessivi. Più in generale, nelle prime 20 posizioni abbondano i calciatori della Juventus.

Stipendi Serie A 2020 2021 | la classifica dei calciatori più pagati

Da Dybala a Rabiot passando per Ramsey, Bonucci, Alex Sandro e Szczesny, questi bianconeri al momento guadagnano tutti più di 6 milioni di euro netti a stagione. Subito dopo l’Inter, che si ferma a 149 milioni di euro di stipendi pagati, nella classifica del monte ingaggi Serie A 2021 c’è la Roma: i giallorossi hanno caricato parecchio il bilancio arrivando a 112 milioni complessivi. A 105 troviamo invece il Napoli, quarto e ultimo club ad aver sfondato il muro dei 100 milioni.

TITE, NEYMAR E UNO STATUS DA CONSOLIDARE: IL BRASILE STA RINASCENDO

Il caso Milan e la straordinaria Atalanta

LUSSEMBURGO SOGNA QATAR 2022

Il caso Milan è abbastanza indicativo di come l’abbattimento dei costi preveda, in primo luogo, di sforbiciare il monte ingaggi. A parte Donnarumma, che a breve deciderà se rinnovare o meno, e Ibrahimovic, gli altri rossoneri percepiscono al massimo 5 milioni di euro, ma l’opera di sfoltimento da parte del Fondo Elliott è ancora in atto. Attualmente i rossoneri hanno un monte ingaggi pari a 90 milioni di euro.

RINFORZARSI RISPARMIANDO: COM’È ANDATO IL MERCATO DEL PSG

Completano la top ten Lazio (83 milioni di euro), Fiorentina (55), Torino (51), Cagliari 46, Bologna (43). Notate nulla? Esatto: manca l’Atalanta, che si posiziona in undicesima posizione con un monte ingaggi inferiore ai 43 milioni di euro. Dea e Sassuolo, in tal senso, sono i club che hanno lavorato meglio, investendo con oculatezza e attenzione, con i riscontri che sono successivamente arrivati anche dal campo.

PROBABILI FORMAZIONE 2020 21 | COME GIOCANO LE 20 DI SERIE A

Monte ingaggi Serie A 2021: la classifica

  • Juventus – 236 milioni di euro
  • Inter – 149 milioni di euro
  • Roma – 112 milioni di euro
  • Napoli – 105 milioni di euro
  • Milan – 90 milioni di euro
  • Lazio – 83 milioni di euro
  • Fiorentina – 55 milioni di euro
  • Torino – 51 milioni di euro
  • Cagliari – 46 milioni di euro
  • Bologna – 43 milioni di euro
  • Atalanta – 42,6 milioni di euro
  • Genoa – 41 milioni di euro
  • Sassuolo – 35 milioni di euro
  • Parma – 34 milioni di euro
  • Sampdoria – 34 milioni di euro
  • Benevento – 32 milioni di euro
  • Udinese – 31 milioni di euro
  • Verona – 24 milioni di euro
  • Crotone – 23 milioni di euro
  • Spezia – 22 milioni di euro

MONDIALI 2022: I 5 TALENTI SUDAMERICANI DA SEGUIRE

Stipendi Serie A 2021: la top ten dei calciatori

  • Cristiano Ronaldo – Juventus – 31 milioni di euro
  • Romelu Lukaku – Inter – 9 milioni di euro
  • Matthijs de Ligt – Juventus – 8 milioni di euro
  • Cristian Eriksen – Inter – 7,5 milioni di euro
  • Edin Dzeko – Roma – 7,5 milioni di euro
  • Paulo Dybala – Juventus – 7,5 milioni di euro
  • Adrien Rabiot – Juventus – 7 milioni di euro
  • Aaron Ramsey – Juventus – 7 milioni di euro
  • Alexis Sanchez – Inter – 7 milioni di euro
  • Zlatan Ibrahimovic – Milan – 7 milioni di euro

Stipendi allenatori Serie A 2020 2021: la classifica

Per restare sempre aggiornati, seguici su InstagramFacebookYoutube e Twitter