HomeSerie ACome gioca il Crotone con Cosmi: modulo e probabile formazione

Come gioca il Crotone con Cosmi: modulo e probabile formazione

Il Crotone ha deciso di affidarsi a Serse Cosmi per tentare il miracolo salvezza: ecco quali potrebbero essere le scelte tattiche e di uomini del tecnico perugino

LEGGI ANCHE: Quanto guadagna un arbitro di serie A

Crotone sempre più nei guai, che gioca la carta del cambio di guida tecnica per cambiare il corso della stagione. Dopo la sconfitta per 2-0 nello scontro diretto contro il Cagliari, la dirigenza rossoblù ha deciso di sollevare dall’incarico Giovanni Stroppa. Una decisione nell’aria ormai da tempo, vista la presenza fissa dei pitagorici in fondo alla classifica.

LEGGI ANCHE: Calciatori positivi Serie A | la lista | i contagi

Al posto di Stroppa è stato chiamato Serse Cosmi, al quale viene chiesto il miracolo di tentare di conquistare la salvezza. Obiettivo decisamente proibitivo, dato che il Crotone è ultimo a quota 12 punti e ha 8 lunghezze di svantaggio dal Torino quart’ultimo (che ha anche una partita in meno). Un’impresa che evidentemente ha stuzzicato Cosmi, avvezzo in carriera a questo tipo di miracoli.

LEGGI ANCHE: Crotone, convocato il giovane Giovanni D’Aprile

Il mister delle grandi imprese

La carriera di Cosmi è infatti colma di risultati decisamente inaspettati. Il primo riguarda il quadriennio alla guida del Perugia, squadra con cui ha conquistato per tre volte la salvezza e anche la ribalta europea attraverso il successo nel Torneo Intertoto (anticamera della vecchia Coppa Uefa). Quattro anni in cui ha lanciato tanti giovani, tra cui i futuri campioni del mondo Marco Materazzi e Fabio Grosso.

Cosmi
Fonte: @sersecosmiofficial (Instagram)

LEGGI ANCHE: Quanto guadagna un arbitro di serie A

Dopo qualche anno tra delusioni e imprese solo sfiorate, come la salvezza mancata per un soffio alla guida del Lecce nella stagione 2011/12, Cosmi è tornato a strabiliare con imprese ai limiti dell’inverosimile. Da citare innanzitutto la cavalcata con il Trapani, club portato fino alla finale dei playoff di Serie B (poi persa col Pescara). Altro risultato degno di nota è la salvezza con l’Ascoli nel campionato 2017/18, in cui ha preso i marchigiani in corsa e li ha tratti in salvo con 32 punti in 25 partite.

LEGGI ANCHE: Chi è Antonio Ranieri, talento della mediana del Crotone

Come gioca Cosmi: 3-5-2 e grinta in ogni zona del campo

Per provare a centrare l’ennesima impresa della sua carriera, Cosmi dovrà innanzitutto lavorare sulla testa dei suoi ragazzi. Il morale del Crotone è sotto i tacchi, per via delle tante sconfitte rimediate (9 nelle ultime 10 gare) e di una classifica sempre più preoccupante. La prima svolta che deve portare il mister è quindi sul piano mentale, portando in squadra quella determinazione necessaria per provare a conquistare punti su ogni campo della Serie A.

LEGGI ANCHE: Perché al Milan fischiano così tanti rigori a favore?

Sul piano tattico, Cosmi è quasi sempre stati fedele al 3-5-2 (con il 3-4-1-2 e il 4-3-3 come varianti secondarie). Un modulo che veniva utilizzato con continuità anche da Stroppa, quindi a cambiare potrebbero essere solo gli uomini scelti nei vari ruoli e i principi di gioco. Davanti al portiere Cordaz i vari Djidji, Golemic, Luperto, Magallan e Marrone si contendono un posto nel trio difensivo. Starà al nuovo tecnico trovare uno schieramento affidabile e puntare su quello fino a fine stagione.

LEGGI ANCHE: Infortunio Ibanez | quando rientra | tempi di recupero

Passando alla linea di centrocampo, Rispoli e Reca dovrebbero garantire spinta su entrambe le corsie esterne (con Molina, Pereira e Mazzotta come alternative). Una mediana completata al centro da Zanellato, Petriccione e Vulic. Possibile anche l’arretramento di Messias, nel caso in cui Cosmi dovesse preferirgli altre soluzioni per quanto riguarda il reparto offensivo. Proprio l’attacco è stata una delle lacune del Crotone, in quanto incapace di concretizzare il gioco della squadra. Starà a Simy, Di Carmine e Ounas mostrare maggiore cinismo (dando per scontato che i rifornimenti siano continui e precisi).

LEGGI ANCHE: Ci avviamo verso l’ennesima deludente stagione della Fiorentina

Sono tante dunque le soluzioni per Cosmi in ogni ruolo, anche se la qualità talvolta non è delle migliori. Il tecnico dovrà quindi sopperire a questi limiti tecnici con grinta e voglia di giocare a viso aperto contro qualsiasi avversario: i due principi cardine della sua carriera da allenatore.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti