HomeCuriositàQuanto guadagna un arbitro di serie A

Quanto guadagna un arbitro di serie A

Quanto guadagna un arbitro di serie A è una delle domande più cercate sul web. Di seguito elencati i compensi che possono ricever gli arbitri in Serie A a seconda del ruolo svolto, del tipo di partita e della sua esperienza

L’arbitro: uno dei mestieri più difficili e discussi in assoluto. Il giudice chiamato a far rispettare le regole su un campo di calcio – così come di qualsiasi altri sport –, che può diventare protagonista per diversi motivi. Una sua decisione errata può scatenare il circo mediatico e le proteste dei tifosi, ma una sua direzione autorevole può anche renderlo un protagonista in positivi e quasi alla pari dei giocatori in campo.

Le partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Quanto guadagna un arbitro di Serie A: le cifre

Al di là di quanto possa essere discusso e della bravura più o meno marcata di ogni soggetto nell’interpretarlo, quello di arbitro è un mestiere e come tale viene retribuito. Una questione molto dibattuta quella deli stipendi degli arbitri, tra disinformazione e demagogia (con polemiche figlie di paragoni tra l’arbitro e altre professioni più comuni). Quanto guadagna un arbitro di serie A? Ecco elencati i compensi dati ai direttori di gara di Serie A, a seconda di vari parametri.

Calciatori positivi Serie A | la lista | diversi i contagi

Arbitri
Fonte: @sportli26181512
(Twitter)

Innanzitutto, il budget stanziato ogni anno per gli arbitri è di circa 4,8 milioni di euro (di cui 4 milioni di euro riservati ai direttori di gara e 800.000 euro agli assistenti). Questo budget è ripartito in modo ancora più specifico a seconda delle mansioni svolte. Per ogni partita diretta gli arbitri guadagnano 3.800 euro, gli assistenti 1.000 il quarto uomo 500, l’arbitro al VAR 1.500 e l’assistente al VAR 700.

Pierluigi Collina: breve storia del miglior arbitro di tutti i tempi

Quelli elencati sopra sono i compensi derivanti dal cosiddetto “gettone di presenza”, ma per gli arbitri ci sono anche delle entrate fisse. Un introito, corrispondente ai diritti d’immagine, che cambia a seconda dell’esperienza accumulata negli anni precedenti. Un direttore di gara internazionale guadagna 80.000 euro annui, gli arbitri che hanno diretto 71 gare in Serie A ne percepiscono 72.000, mentre chi sul curriculum ha 51 a 70 gare può contare su un’entrata di 62.000 euro. Ci sono infine altri due “scalini”: 55.000 euro per chi ha diretto da 26 a 50 gare e 45.000 per chi va da 1 a 25.

Presto gli arbitro potranno spiegare i propri errori su un portale

Introiti diversi a seconda dell’esperienza anche per gli assistenti, ma con compensi minori. Chi svolge la funzione di assistente a livello internazionale percepisce 24.000 euro all’anno, mentre la cifra annua riconosciuta agli assistenti neopromossi è di 8.000 euro.

Compenso arbitri in Serie A a partita

  • ARBITRO: 3800 euro
  • ASSISTENTI E ADDIZIONALI: 1000 euro
  • QUARTO UOMO: 500
  • VAR: 1500 euro
  • ASSISTENTE VAR: 700 euro

Chi è Sebastian Coltescu, uno degli arbitri più discussi di Romania

Quanto guadagna un arbitro di serie A con una partita internazionale?

Gli arbitri internazionali, oltre a dirigere le partite di Serie A, possono essere chiamati anche per incontri validi per le competizioni UEFA. In quel caso, a variare i compensi interviene il ranking degli arbitri UEFA. A seconda della loro posizione, i direttori di gara possono percepire tra i 2.500 e i 5.000 euro a incontro.

Var, come funziona: quanti errori degli arbitri

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Associazione Italiana Arbitri (@aia_it)

Compensi in molti casi criticati, ricevuti da persone chiamate a garantire uno standard di rendimento importante per il regolare svolgimento della Serie A e delle gare europee. Prestazioni figlie di allenamenti giornalieri e continui aggiornamenti sul regolamento, oltre che della capacità di gestire lo stress nell’arbitrare una partita in Italia (paese famoso più di altri per vedere il calcio come una religione e gli arbitri come nemici).

Compenso arbitri nelle Coppe Europee a partita

  • PRIMI TURNI: 4800 euro
  • QUARTI DI FINALE: 5800 euro

Chi è Mattia Agnese, l’unico italiano premiato ai The Best FIFA Awards 2020

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti