HomeSerie AChi è Antonio Ranieri, talento della mediana del Crotone

Chi è Antonio Ranieri, talento della mediana del Crotone

Il centrocampista del Crotone Antonio Ranieri è reduce da tre convocazioni consecutive in prima squadra. Conosciamo meglio il talento classe 2003

Il Crotone sta vivendo sulla sua pelle quanto sia duro il salto di categoria dalla B alla A. Dopo aver chiuso il campionato cadetto al secondo posto, i pitagorici hanno avuto un inizio stagione molto difficile in massima serie attualmente occupano l’ultimo posto. L’obiettivo salvezza è comunque ancora alla portata, visto che i calabresi vantano 5 punti di svantaggio dal quart’ultimo posto (occupato dallo Spezia).

Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Per centrare l’impresa, il tecnico Giovanni Stroppa si affida ad un mix tra giocatori di categoria e giovani confermarsi dopo aver ben figurato nella scorsa stagione. Completano l’organico ancori ragazzi cresciuti nel settore giovanile, su cui il club punta molto. Tra questi figura Antonio Ranieri, centrocampista classe 2003 che ha già assaggiato la prima squadra – almeno sul piano della convocazione – in qualche circostanza.

Può essere Scamacca il sostituto di Ibrahimovic al Milan?

Gli inizi vicino casa e il percorso nel vivaio del Crotone

Nato a Botricello, paese in provincia di Catanzaro, Ranieri comincia la sua carriera calcistica nella scuola calcio del suo paese. Il suo talento sboccia immediatamente tanto che, nell’estate del 2016, arriva la chiamata del Crotone (sempre attento ai giovani che si mettono in mostra nel territorio calabrese). Comincia così la scalata di Ranieri all’interno del vivaio rossoblù.

Calciatori positivi Serie A | la lista | i contagi

Nella stagione 2018/19 arriva in Under 17, disputando un’annata di formazione con più panchina che campo. L’anno successivo è invece uno dei protagonisti assoluti, collezionando 17 presenze e 2 gol. Le sue prestazioni gli valgono la chiamata della Primavera, dove esordisce il 19 ottobre 2019 contro il Trapani per poi collezionare altre 3 presenze.

Come gioca il Crotone con Cosmi: modulo e probabile formazione

Un soggiorno temporaneo in Primavera, che diventa definitivo all’inizio di questa stagione. L’avvio di campionato è con i fiocchi, con 2 gol nelle prime 2 giornate contro Reggina e Spezia. Ranieri scende in campo anche nei primi due turni di Primavera Tim Cup, attirando l’interesse della prima squadra. Il tecnico crotonese Stroppa, dopo averlo convocato per l’ultima giornata di Serie B contro il Trapani, lo tiene sotto osservazione in vista di una nuova chiamata tra i grandi.

Napoli in ritiro, la scelta di Gattuso e De Laurentiis

I primi assaggi del calcio dei grandi

A poche settimane dall’inizio della stagione, i campionati giovanili si fermano a causa dell’emergenza Covid. Potrebbe essere la fine della stagione per Ranieri, che invece viene aggregato con sempre maggiore frequenza alla prima squadra. Dopo i primi allenamenti con i grandi, arriva anche l’esordio nella lista dei convocati in occasione della sfida in programma al Dall’Ara contro il Bologna.

Chi è Roberto Piccoli, giovane bomber dello Spezia

Ranieri non viene mandato in campo né dal primo minuto né a gara in corso, ma quel pomeriggio bolognese rimane comunque indimenticabile per lui. Il centrocampista classe 2003 viene confermato in distinta in vista delle sfide contro Udinese e Sampdoria, a conferma di quanto Stroppa creda nelle sue qualità. Starà a Ranieri allenarsi sempre al massimo, nell’attesa del debutto in Serie A.

I 10 più giovani esordienti nella storia della Serie A

Antonio Ranieri: ruolo e caratteristiche

Ranieri è un centrocampista centrale, dotato di ottime qualità sia tecniche che balistiche. Una dote, quest’ultima, che gli consente di essere decisivo anche a livello realizzativo. Il talento del Crotone non è però il classico centrocampista che sa utilizzare il fioretto e non la sciabola. Alle qualità tecniche abbina anche una grinta da vendere, grazie alla quale non si risparmia nei duelli in mezzo al campo.

Può essere Scamacca il sostituto di Ibrahimovic al Milan

Nel 3-5-2 messo in campo da Stroppa con grande continuità in questa stagione, Ranieri potrebbe ricoprire il ruolo di regista davanti alla difesa. In quella posizione, potrebbe rendersi utile sia nel recupero del pallone che nel servire con qualità e continuità le punte. In carriera ha giocato qualche volta anche da mezzala e da trequartista: duttilità tattica che allarga i suoi orizzonti e aumenta la sua possibilità di debuttare in prima squadra.

Pogba alla Juventus: pro e contro di un possibile ritorno

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti