Manchester United, 5 opzioni di mercato per tornare al vertice

Il proprietario del Manchester United, Ed Woodward, ha dichiarato che il club intende rinforzarsi parecchio a partire dalla prossima estate: quali sono i 5 potenziali colpi di mercato che alzerebbero il livello dei Red Devils?

L’ultima sessione estiva di calciomercato ha lasciato i tifosi del Manchester United con l’amaro in bocca. Sia chiaro, i quattro acquisti principale sono tutti, chi più chi meno, degni di menzione e attenzione. Per esempio, è indubbio che i Red Devils, assicurandosi Donny van de Beek, siano andati ad acquistare uno dei centrocampisti più interessanti della next generation.

Le partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Lo stesso discorso vale per Alex Telles, uno degli mvp della scorsa Liga portoghese, acquistato dal Porto dopo che, in passato, il terzino mancino brasiliano era stato fatto fuori – forse troppo frettolosamente – anche dall’Inter.

Calciatori positivi Serie A | la lista | diversi i contagi

Per quanto riguarda il reparto offensivo, infine, la dirigenza del Manchester United è intervenuta sia per l’immediato – mettendo le mani su Edinson Cavani – che in prospettiva, visto l’acquisto molto oneroso del trequartista Amad Traoré, svezzato e cresciuto dall’Atalanta. “Stiamo già valutando diversi profili per l’estate prossima” ha detto il proprietario Ed Woodward, parlando di programmazione e idee chiare.

Amad Traoré al Manchester United, stella ivoriana scuola Atalanta

Manchester United, il sogno resta Haaland

La ricerca spasmodica di un numero 9 aveva portato il Manchester United a sondare il Salisburgo per Erling Haaland, vero sogno proibito della proprietà inglese. Il norvegese alla fine ha scelto il BVB lasciando ai Red Devils un grosso rammarico, visto che con Ole Gunnar Solskjaer la società è sempre stata molto presente in Scandinavia.

Kulusevski, Haaland e altri 5 talenti del calcio scandinavo

L’idea di fargli cambiare subito maglia a settembre è tramontata subito: il Borussia, che lo aveva acquistato a gennaio, non si è voluta liberare del suo fenomeno. Così lo United studia un piano per averlo più avanti: da una parte gli inglesi si sono cautelati con Cavani, la cui presenza permette alla società di pianificare un secondo assalto a Haaland. Sperando che questa volta funzioni.

Bruno Fernandes è stato davvero un rimpianto per la Serie A?

Jadon Sancho, l’ossessione

Per convincere Haaland ad accettare il trasferimento al Manchester United, gli inglesi potrebbero utilizzare l’amico fraterno Jadon Sancho come chiavistello per sbloccare i tentennamenti del norvegese. I due a Dortmund si sono subito trovati, in campo e fuori. Sarebbero perfetti per 4-2-3-1 che ha in mente Solskjaer e darebbero ulteriore qualità a un reparto che vanta altre stelle come Rashford e Fernandes.

Bruno Fernandes si è preso il Manchester United

Sancho costa tanto: per portarlo via al BVB servono dagli 80 milioni di euro in su. Ma lui, contrariamente a Haaland, non disdegnerebbe un ritorno nella città che lo ha visto crescere, anche se sull’altra sponda. Infatti Sancho, dopo aver iniziato nella sua Londra con il Watford, è passato al Manchester City prima di essere liberato per 8 milioni. E, ancora oggi, è in cima alla wishlist dei Red Devils.

Camavinga, l’investimento vincente

Attualmente, il Manchester United ha sei centrocampisti in rosa, tutti che più o meno fanno parte delle rotazioni. Alcuni di questi, tipo Matic, finiranno sul mercato; altri, come Bruno Fernandes, verranno definitivamente alzati nel comparto dei trequartisti. In estate lì in mezzo si libereranno quindi due posti. Uno di questi è riservato a Eduardo Camavinga, talento classe 2002 del Rennes.

Eduardo Camavinga, il perno del futuro Real Madrid

manchester united
Eduardo Camavinga, centrocampista del Rennes, a contrasto con Verratti (fonte Twitter @junews24com)

Il gioiellino francese, che di recente ha esordito sia in Champions League che con la Francia, lascerà prossimamente la Bretagna e sarebbe il rinforzo ideale per il centrocampo dello United. Il Rennes lo valuta 50 milioni e su di lui ci sarebbe la forte concorrenza del Real Madrid, ma quest’ultimo sembrano più concentrati su Mbappé e, di conseguenza, lascerebbero campo libero per l’affondo inglese.

David Moyes, dall’incubo United al riscatto con il West Ham

Zakaria, l’outsider

Sempre per quanto riguarda i possibili rinforzi in mediana, il Manchester United sarebbe in sfida coi cugini del City per Denis Zakaria, svizzero in forza al Borussia Moenchengladbach. In passato Zakaria fu accostato anche al Torino, poi scelse Germania e Bundesliga, in cui gioca da tre anni. Le sue prestazioni hanno fatto invaghire le big di Premier League, infatti anche Chelsea e Arsenal lo stanno seguendo.

Teun Koopmeiners, l’obiettivo del Napoli per la mediana

Nel modulo del Manchester United, il 24enne svizzero si troverebbe molto bene, andando a comporre una cerniera centrale nel ruolo di doble-pivote, magari proprio al fianco di Camavinga. Le parti, secondo la stampa inglese, sarebbero già addirittura entrare in contatto per capire se ci sono i termini per aprire una vera trattativa.

Il caso Suarez e i rischi della Juventus: spiegato bene

manchester united
Kalidou Koulibaly, piace al Manchester United (Fonte Twitter @napolista)

Koulibaly, la suggestione

Nonostante la cifra record spesa per acquistare Maguire dal Leicester, il Manchester United continua a cercare un difensore centrale di gerarchia per sistemare la retroguardia. Dopo l’interesse per Pau torres del Villarreal, i Red Devils potrebbero tornare alla carica per Kalidou Koulibaly, leader del Napoli pronto a misurarsi con una nuova avventura professionale.

Come sta andando Cavani al Manchester United

Il gigante d’ebano azzurro ha 29 anni e la Premier League nel destino. Nel recente passato, infatti, anche Liverpool e Manchester City si sono interessati a lui, senza però affondare il colpo. Il Napoli non ha esigenza di cederlo ma di fronte a un’offerta esagerata lo libererebbe. Allo United, contestualmente, c’è una difesa che ha disperato bisogno di un upgrade. E il senegalese sembra fatto al caso loro.

Manchester United, cyber attacco sventato: ora c’è un’emergenza da gestire

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!