lapadula
Fonte: Instagram @disparoaporteria

Dopo anni di corteggiamento serrato, Gianluca Lapadula ha fatto il proprio esordio con il Perù: com’è andata la prima partita con la Bicolor?

Perdere contro il Cile, storico e acerrimo rivale non solo per motivi sportivi, non può certo far piacere. Ma, da stanotte, i tifosi peruviani avranno dormito con una certezza in più, ovvero quella – finalmente, dopo anni di magra – di poter contare su un nuovo e fiammante attaccante per affrontare le qualificazioni a Qatar 2022.

Le partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Cile – Perù è stata infatti la partita di Gianluca Lapadula. L’attaccante del Benevento ha fatto ufficialmente il suo esordio intorno al 60esimo del match giocato a Santiago, concedendosi una mezz’ora abbondante per prendere confidenza con la sua nuova selezione, conoscere i compagni e trovare la propria posizione in campo. Non è andata benissimo, vero, ma per una sera la componente emotiva sovrasta quella sportiva.

Nations League: regolamento, gironi e classifiche

Lapadula all’esordio col Perù: prestazione da rivedere

I numeri messi insieme da Lapadula non sono incoraggianti, ma all’interno della prestazione dell’attaccante classe 1990 vanno considerate tante attenuanti. La prima, per esempio, riguarda il fatto che il Perù non ha prodotto nulla a livello offensivo, nemmeno quando in campo c’era Ruidiaz. In secondo luogo, la nazionale vive un momento delicato dal punto di vista emotivo, visto il colpo di stato verificatosi in patria con Lima come epicentro.

Mondiali 2022, qualificazioni Conmebol: risultati, calendario, classifica e dove vederle in tv

Ultimi, ma non per importanza, i valori in campo: il Perù, che all’ultimo Mondiale c’era arrivato grazie a una rimonta da favola, ha problemi più o meno in tutti i reparti. In più, Guerrero è out per infortunio, e la mancanza del leader, bomber e capitano si sta facendo sentire. Nei trenta minuti abbondanti nel quali è stato in campo, Lapadula ha toccato 6 palloni e vinto 2 contrasti su 9. Prestazione deludente, ma ora serve pensare al match contro l’Argentina.

Infortunio Hakimi | quando rientra | tempi di recupero

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DesdeLasGradasPe (@desdelasgradaspe)

Il figliol prodigo torna a casa

Il matrimonio tra Lapadula e il Perù è figlio di un flirt che dura da anni. La punta di origini pugliesi ma nata a Torino è nel mirino della federazione peruviana da un bel po’ di tempo. Già ai tempi della doppia Copa America giocata tra il 2015 e il 2016, i dirigenti avevano viaggiato in Italia per convincerlo. Alla fine, a farcela, è stato l’attuale commissario tecnico: Ricardo Gareca ha giocato sul fatto che l’innesto di Lapadula sarebbe stato fondamentale per il Perù e, alla fine, la punta ha accettato.

Infortunio Zaccagni | quando rientra | tempi di recupero

Anche perché, e questo va detto, nel frattempo si sono chiuse definitivamente le porte della Nazionale italiana, assaggiata dal ragazzo ai tempi di Ventura. Avendo però giocato solo un’amichevole ed essendo figlio di madre peruviana, Lapadula ha potuto così accettare la chiamata di Gareca: “Ha fatto quello che poteva – ha detto il ct della Bicolor commentandone la prestazione – gli attaccanti hanno bisogno che tutta la squadra funzioni”.

L’eterno conflitto tra Ibrahimovic e la Svezia

Perù nel destino, Copa America nel mirino

Tra i tanti pregi di internet c’è sicuramente il fatto che questo strumento aiuta a non dimenticare nulla. Ai tempi in cui giocava a Pescara, Lapadula postò sui propri profili social una foto in cui lui, da bambino, indossava la maglia della nazionale. La zia chiromante, anni dopo, gli predirrà il futuro: anche se vuoi giocare con l’Italia, il tuo destino è il Perù. Cosa avvenuta puntualmente quando, una volta fatti i conti con la realtà, da Lima hanno alzato nuovamente il telefono per sondarlo.

Infortunio Roberto Pereyra | tempi di recupero | il rientro

Stavolta Lapadula ha detto sì. L’operazione per fargli ottenere il passaporto non è andata giù al popolo peruviano, che lamentava tempistiche molto più strette rispetto al solito, e ora bisognerà capire come i senatori del gruppo – Zambrano e Advincula su tutti – accoglieranno un calciatore che in passato avevano aspramente criticato. In vista del match contro l’Argentina Lapadula potrebbe partire titolare, ma il vero obiettivo è arrivare pronti alla Copa America di giugno. Quella rifiutata anni fa, oggi diventata fondamentale.

Infortunio Osimhen | quando rientra tempi di recupero VIDEO

Per restare sempre aggiornati, seguici su Instagram Facebook