gol più veloci

Chi di noi non ha mai sognato di segnare un gol direttamente dal calcio d’inizio? Quella che può sembrare una vera e propria fantasia si è invece tramutata in realtà in diverse occasioni, andando con il tempo a creare una vera e propria classifica: ecco a voi i gol più veloci nella storia del calcio!

Prima di cominciare però una precisazione: è praticamente impossibile stilare una graduatoria di questo tipo attendibile al 100%, dato che per quanto riguarda i gol entrati in classifica spesso non esistono filmati. Ogni giorno nel mondo vengono giocate decine di migliaia di partite di calcio a ogni livello, e nella grande maggioranza dei casi si tratta di eventi che i media non coprono a nessun livello.

SCOPRIAMO VEDAT MURIQI, UN ARIETE PER LA LAZIO

È così fondamentale fidarsi delle poche fonti, che spesso si riducono alla testimonianza di un arbitro che comunque per moltissimi motivi potrebbe non aver preso il tempo al decimo di secondo. D’altra parte, però, una classifica dei gol più veloci che faccia distinzioni tra professionisti e dilettanti potrebbe non essere considerata equa: del resto un gol è pur sempre un gol, a qualsiasi livello.

CASO MANCHESTER CITY-TAS: TROPPE POLEMICHE BASATE SUL NULLA

Gol più veloci: menzioni d’onore

Se comunque volessimo prendere in considerazione soltanto il calcio giocato a livello professionistico, è probabile che il record spetterebbe all’australiano – con lontane radici italiane – Damian Mori, capace di fulminare il portiere avversario in appena 3,69 secondi durante la sfida tra il suo Adelaide City e il Sidney United andata in scena nel 1996.

Gol più veloci da allora ne sono stati registrati, ma sempre a livello giovanile o dilettantistico. E se è vero che segnare una rete è la stessa cosa a ogni livello, bisogna comunque considerare che a certi livelli possono cambiare numerosi fattori, soprattutto le dimensioni del campo e quindi la distanza che il pallone deve coprire.

AUGUSTUS KARGBO, L’EROE DELLA PROMOZIONE DELLA REGGIANA

Un altro nome che merita di essere ricordato ma che non rientra in classifica è quello di Nicklas Bendtner, ex promessa mai mantenuta che nel dicembre del 2007 entra al posto di Eboué durante il North East London derby Arsenal-Tottenham fermo sul punteggio di 1-1 e lo decide andando a incornare un corner calciato da Fabregas: dal momento del suo ingresso in campo al gol sono passati appena 1,8 secondi!

MARKO PJACA TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO A CACCIA DELLA RINASCITA

 

Considerando la natura semi-professionistica del campionato australiano, soprattutto negli anni ’90, ecco allora che il gol più veloce segnato a livello professionistico può essere considerato un affare a due tra l’inglese Jim Fryatt e il paraguaiano Gustavo Ramirez Rojas.

Entrambi hanno segnato in 4 secondi netti, ma se nel caso del primo – datato 1964, Bradford Park Avenue-Tranmere 4-2 – esiste soltanto la testimonianza del direttore di gara, per quanto riguarda il secondo abbiamo un filmato: si tratta della rete che apre Mineros de Zacatecas-Club Necaxa 2-0, prima giornata dell’Ascenso MX, seconda divisione del calcio in Messico.

AARON HICKEY, CARATTERISTICHE TECNICHE DEL NUOVO ACQUISTO DEL BOLOGNA

Menzione d’onore, infine, per il saudita Nawaf Al Abed: 30enne bandiera dell’Al-Hilal, dove è cresciuto ed è rimasto tutta la carriera, nel 2009 segna una rete in appena 2 secondi durante una partita della Coppa Principe Faysal.

LISTA SERIE A, COME FUNZIONA: CRITERI E REGOLAMENTO

Si tratterebbe di un record assoluto e imbattibile, ma visto che la competizione è riservata agli Under 23 e che l’Al-Hilal ha schierato 6 giocatori di età superiore, la partita viene annullata e il record sfuma.

Gol più veloci nella storia del calcio, la top 10

Ecco quindi la classifica dei 10 gol più veloci nella storia del calcio segnati ad ogni livello.

#10 – Bart van der Veer (3,6 secondi)

Nel maggio del 2014, durante l’ultima giornata della quinta divisione olandese, Bart van der Veer entra nella storia: arrivato all’ultima partita prima dell’annunciato ritiro, pensa bene di festeggiare l’evento con un pazzesco gol da centrocampo che apre alla vittoria del suo Oeverzwaluwen sul campo del LTC, che tra l’altro perde così la promozione. Curiosamente il portiere beffato è un suo quasi omonimo, Jelle van der Veen.

#9 – Richard Wetton (3,57 secondi)

Nata nel 2015 ed erede della Sussex County Football League, la Southern Combination Football League occupa dal 9° all’11° gradino della piramide calcistica inglese. È qui che nel 2017 va in scena una delle sfide più singolari di sempre: la gara valida per la Peter Bently Challenge Cup tra Oakwood e Lingfield finisce 2-6, con il punteggio che si sblocca già dopo 3,57 secondi.

LA PARABOLA DISCENDENTE DELL’ANZHI

Il momentaneo pari dei padroni di casa arriva immediatamente, tanto che nell’ipotetica classifica delle gare con i due gol più veloci è probabile che sarebbe questa sfida a primeggiare: dopo appena 40 secondi siamo già sul punteggio di 1-1!

#8 – Colin Cowperthwaite (3,55 secondi)

Il bello del calcio è che a ogni latitudine esistono miti e leggende degne di rispetto e capaci di scrivere la storia: l’eroe del Barrow, club nato nel 1901 e mai andato oltre la quarta serie inglese, è senza alcun dubbio Colin Cowperthwaite, capace dal 1977 al 1992 di collezionare con i Bluebirds 704 presenze e 282 gol. Uno di questi arriva dopo appena 3,55 secondi contro il Kettering Town: finirà 4-0 con poker dello scatenato idolo del Barrow.

VICTOR OSIMHEN, IL NUOVO CRAQUE CHE CORRE FORTE

#7 – Fred (3,17 secondi)

Ricordate Fred, centravanti titolare del Brasile ai Mondiali casalinghi del 2014? Attaccante di buon livello, pagò il fatto di non essere un fuoriclasse e per questo motivo fu considerato il capro espiatorio di un torneo conclusosi nel peggiore dei modi con il Mineirazo, il 7-1 incassato dalla Germania in semifinale.

Ben 11 anni prima, nel 2003, il 20enne Fred aveva aperto le marcature in America Mineiro-Vila Nova segnando uno dei gol più veloci della storia: appena 3,17 secondi per la rete segnata da quello che probabilmente è il nome più noto in classifica.

#6 – Carlos Almeida (3 secondi)

Il campionato di Coimbra è uno dei tanti tornei regionali che compongono la quarta serie della piramide calcistica portoghese: qui viene segnato nel 2011, durante Oliveira do Hospital-Associação Atlética de Arganil, uno dei gol più veloci di sempre.

L’autore è Carlos Almeida, ma il filmato non rende chiaro con precisione quanto tempo abbia impiegato il pallone a insaccarsi in fondo alla rete superando il certo non irresistibile tentativo di parata del portiere avversario: qualcuno dice 3,5 secondi, qualcun altro – molto generosamente – 3. In ogni caso un posto in classifica è assicurato.

#5 – Cheung Sai Ho (2,8 secondi)

Nell’estate del 1993 l’allora 18enne Cheung Sai Ho realizza a sorpresa uno dei gol più veloci di sempre durante la Gothia Cup che vede impegnata anche la selezione giovanile di Hong Kong. È l’inizio di una carriera di tutto rispetto in patria, che lo vedrà protagonista tanto con la Nazionale quanto con le maglie di South China e Happy Valley, di cui sarà anche capitano.

MONDIALE 1930: 11 CURIOSITÀ CHE FORSE NON SAPETE

Dopo il suo ritiro avvenuto nel 2008, si torna a parlare di lui il 22 aprile del 2011 per il più tragico dei motivi: la sua morte, avvenuta ad appena 35 anni. Dopo aver discusso a lungo con la moglie su questioni economiche e un possibile divorzio, Cheung Sai Ho – padre di due figli e un futuro assicurato come allenatore – si toglie la vita gettandosi dalla finestra del suo appartamento situato al 36° piano del lussuoso complesso residenziale Tin Heng Estate.

#4 – Ricardo Oliveira (2,8 secondi)

Con lo stesso tempo realizzato da Cheung Sai Ho entra in classifica anche Ricardo Oliveira, attaccante in gol dopo 2,8 secondi in Soriano Interior-Rio Negro Capital, partita delle divisioni minori uruguaiane. A differenza della stella di Hong Kong l’autore è praticamente sconosciuto, e pochissime informazioni sono disponibili, però esiste un filmato che identifica un gol che sarà considerato a lungo il più rapido al mondo realizzato il 26 dicembre del 1998.

RANGNICK TRA RISCHIO E NECESSITA’: UN’OCCASIONE (ANCHE) PER IL CALCIO ITALIANO

#3 – Marc Burrows (2,56 secondi)

All’indomani del 3 aprile 2004 la classifica dei gol più veloci al mondo ha un nuovo leader: si tratta dell’attaccante inglese Marc “Buzz” Burrows, nato nell’Isola di Wight e tornato a casa dopo aver tentato di sfondare a livello professionistico riciclandosi in un ottimo “giocatore di categoria” nei gradini più bassi della piramide calcistica nazionale.

EIBAR FORZA 6: L’ENNESIMO CAPOLAVORO DI MENDILIBAR

Abbandonati i sogni di gloria, Burrows si è riciclato in agente di vendite e gioca a calcio soltanto per divertimento: il suo nome tuttavia fa il giro del mondo grazie a un gol clamoroso, una botta da centrocampo che trova impreparato il portiere dell’Eastleigh che si trova ad affrontare il suo Cowes Sports.

Purtroppo pochi anni più tardi, appena trentenne, Marc Burrows lascerà questo mondo per un male incurabile: nel nostro sito potete trovare la sua storia raccontata nel dettaglio.

MARC BURROWS, DAL GOL PIU’ VELOCE AL MONDO A UN TRAGICO FINALE

marc burrows

#2 – Vuk Bakic (2,2 secondi)

Nel settembre del 2012 è il nome di Vuk Bakic a diventare improvvisamente noto in tutto il mondo e a diventare l’oggetto di milioni di ricerche su Google e social network: è questo sconosciuto attaccante serbo, infatti, a prendersi la leadership nella classifica dei gol più veloci al mondo con una saetta improvvisa che dal fischio d’inizio vede il pallone impiegare appena 2,2 secondi prima di entrare in rete.

Certo parliamo di Polet-Dorcol, sfida valida per il campionato giovanile della seconda divisione serba, e la rete viene realizzata in un campo a occhio decisamente più corto del normale e con l’innegabile complicità del portiere, che avrebbe tutto il tempo per prepararsi alla parata dato che le intenzioni di Bakic sono evidenti anche prima del calcio d’inizio.

LA CADUTA ALL’INFERNO DELL’ESPANYOL

Comunque il gol è valido – tra l’altro segnato con una conclusione diretta, senza neanche un tocco da parte di un compagno – e segna l’apice della carriera di un giocatore poi letteralmente scomparso dalle scene senza mai arrivare al professionismo.

#1 – Gavin Stokes (2,1 secondi)

Cresciuto nel Dundee United, il centrocampista scozzese Gavin Stokes non è mai riuscito a raggiungere il professionismo e si è dovuto accontentare di una carriera tra alti e bassi nelle categorie dilettantistiche che lo ha portato a ritrovarsi svincolato nell’estate del 2019 ad appena 27 anni.

Eppure oggi il buon Gavin può guardare con orgoglio all’impresa personale realizzata durante una sfida tra il suo Maryhill e il Clydebank nella West of Scotland Super League First Division, oggi 7° gradino della piramide calcistica scozzese, nel 2017. Una splendida botta di destro da centrocampo con il pallone che va a insaccarsi quasi all’incrocio dei pali.

VALDIR PERES, L’ETERNO COLPEVOLE DELLA TRAGEDIA DEL SARRIA’

Anche se il popolare sito Transfermarkt ci ricorda che a oggi Stokes è ancora svincolato, siamo certi che il fatto di essere in testa alla classifica dei gol più veloci di sempre – il tempo di 2,1 secondi sarà inoltre difficilissimo da battere – potrà consolarlo non poco.

Per restare sempre aggiornati, seguiteci su Instagram e Facebook