Home In Primo Piano Victor Osimhen, il nuovo craque che corre forte

Victor Osimhen, il nuovo craque che corre forte

Victor Osimhen Instagram
Fonte @victorosimhen9

Cross basso a centro area, stop a seguire – bruciando in velocità l’avversario -, incrocio perfetto sul palo del portiere. Le caratteristiche di Victor Osimhen, attaccante del Lille, sono racchiuse in questo gol al Nantes a inizio stagione. Un centravanti tanto veloce quanto potente, il tutto incorniciato da un’anagrafica d’oro: classe 1998, 21 anni.

Record gol serie A, Higuain e la classifica dei marcatori di tutti i tempi

Un giocatore attenzionato fin da subito tanti club prestigiosi – dal Real Madrid allo United – ma anche da Napoli e Milan. Sia gli azzurri che i rossoneri potrebbero essere interessate a un nuovo attaccante per la prossima stagione. Osimhen va molto forte ovunque, dal campo al mercato a FIFA. Un giocatore che si è evidenziato nei campi della Ligue 1 come altri in questa strana stagione – Camavinga, Ikoné, Kamara -, e forse, adesso, per Victor Osimhen è già tempo di un trasferimento ambizioso.

MARCELO GALLARDO, L’ARGENTINO EUROPEO

Victor Osimhen

Victor Osimhen: vent’anni, una Scarpa d’oro e un idolo speciale

Il nome di Osimhen compare sui portali online nell’autunno del 2015. In Cile, la Nigeria u17 festeggia la vittoria del Mondiale di categoria per la prima volta nella sua storia e Victor Osimhen vince la Scarpa d’oro con dieci centri; ai tempi giocava in un’accademia nigeriana. Il processo di maturazione di questo giovane attaccante è calcisticamente lineare. Infatti, dalla Nigeria si sposta prima al Wolfsburg – il più giovane africano ad aver giocato in Germania, senza però sfondare totalmente – e poi al Charleroi, dove in campo, lo spazio è maggiore rispetto alla Bundesliga.

RIGORISTI SERIE A 2020 2021

Il ds Luis Campos, uno dei dirigenti più brandizzati d’Europa, lo va a prendere proprio in Belgio, dove in un’unica stagione – la scorsa – aveva la media di mezzo gol a partita. L’acquisto dallo Charleroi vale 12 milioni di euro, il terzo più caro dell’intera sessione trasferimenti del Lilla. Ma al momento, per il club francese il costo è valorizzato al massimo, e prima che il campionato francese venisse interrotto, Osimhen aveva già segnato 18 gol in tutta la stagione, di cui due in Champions League. Dice di essere cresciuto tifando il Chelsea per via di Drogba, autentico totem di una mission sportiva che accomuna un numero spropositato di giovani calciatori africani. Magari, quando il blocco per il calciomercato sarà consumato, anche i Blues potrebbero interessarsi a Osimhen.

Caratteristiche tecniche: Osimhen, un maestro del guizzo

Molto alto (1,86) e piuttosto longilineo, Osimhen è nato a Lagos in Nigeria, e da diversi anni gioca per le Super Eagles. Vista l’accecante velocità e i movimenti scaltri, con le gambe così agili e una certa facoltà di segnare, Osimhen ha caratteristiche tecniche ideali per diventare un craque del ruolo.

Gioca molto bene spalle alla porta, anche se la velocità e la rapidità sono il vero nucleo del suo repertorio, e infatti, molti dei gol segnati sono nati proprio su suggerimento verticale dei compagni. Per le sue caratteristiche di gioco è piuttosto moderno come giocatore, e anche per questo il prezzo sta già incrementando. Sul sito Transfermarkt, il suo cartellino canta un prezzo di 27 milioni di euro, ma la domanda, ovviamente, sarà ben più alta per i futuri interessati. In queste settimane, infatti, Telefoot ha raccontato di un’offerta da 85 milioni di euro per Osimhen. A quanto pare rifiutata.

Il giocatore ha un potenziale enorme e, giustamente, il Lilla non vuole fare sconti a nessuno. Da considerare anche che i Mastini (Les Dogues in francese) hanno venduto nemmeno un anno fa due preziosi diamanti, Pépé e Leao, e il nigeriano, de facto, è il loro sostituto. Dunque, Milan e Napoli avranno certamente seguito con interesse il giovane attaccante nigeriano, anche se purtroppo, per via dell’interruzione definitiva della Ligue 1, non c’è più materiale per gli osservatori.

Osimhen è un idolo sui campi veri e virtuali: il boom su FIFA 20

Si discute molto del fatto che i videogiochi sportivi, spesso, non rendano necessariamente onore alle reali qualità dei giocatori. Ma che possano indicare generalmente le prospettive e inquadrare il loro livello è quasi una certezza. E per questo, anche su FIFA 20, Osimhen va molto forte. Su Sofifa  – il portale sui valori degli avatar su FIFA, consultato da migliaia di e-players – l’attaccante ha momentaneamente un valore di 78 punti, ma il tasso di crescita indica che può arrivare addirittura a 88. Fra i giocatori più esplosivi, il talento nigeriano è una pepita nei videogiochi, con valori molto alti nelle skills fisiche e di movimento, anche se meno in quelle difensive.

Oltretutto, Osimhen è anche un ragazzo profondamente religioso, decisamente devoto alla famiglia (come indicato dal suo magrissimo profilo Instagram) e molto motivato. In un’intervista a Sport, magazine francese, ha esplicitamente ammesso che la sua chiave è la determinazione: “Cerco sempre di andare al limite, al punto in cui la stanchezza mi fa quasi cadere. Se non lo faccio, se non premo completamente l’acceleratore, è come se non fossi in gioco”. I risultati del Lilla, quarto alla chiusura del campionato francese, ringraziano.

Per restare sempre aggiornati, seguici su Instagram e Facebook