HomeCalcio EsteroCome sta andando l’avventura di Werner al Chelsea

Come sta andando l’avventura di Werner al Chelsea

Presentato come un colpo estivo, l’attaccante tedesco Werner sta avendo più difficoltà del previsto nella sua prima stagione al Chelsea

LEGGI ANCHE: Infortunio Veretout | quando rientra | tempi di recupero

Dalla Bundesliga alla Premier League, dal Lipsia al Chelsea, da giovane promessa a bomber annunciato. Nella scorsa estate è cambiato il mondo per Timo Werner, arrivato nel massimo campionato inglese dopo aver strabiliato in patria. Una chiamata ampiamente meritata, da parte di un giocatore che nella scorsa stagione si è messo in mostra come uno die più prolifici del calcio europeo.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

La prima stagione nelle file del Chelsea si sta però rivelando più faticosa del previsto, tra ambientamento in un calcio diverso da quello tedesco, questioni tattiche e rendimento di conseguenza altalenante. Ecco dunque come sta andando l’annata inglese di Werner, bomber ancora lontano dai suoi massimi standard di rendimento.

Werner
Fonte: @timowerner (Instagram)

LEGGI ANCHE: Perché i ventenni sono i campioni di oggi e non del domani

Werner al Lipsia: bomber letale e corteggiato dalle big d’Europa

Innanzitutto, occorre fare un passio indietro e tornare alla scorsa stagione ovvero l’annata che ha definitivamente lanciato Werner nel gotha del calcio europeo. L’attaccante è reduce da tre ottime stagioni al Lipsia e, sempre con il club di proprietà Red Bull, segna come mai aveva fatto in carriera. In campionato realizza la bellezza di 28 gol, finendo alle spalle del solo Lewandowski nella classifica marcatori, mentre in Champions League contribuisce con 4 reti alla splendida cavalcata del Lipsia terminata in semifinale.

LEGGI ANCHE: Euro 2021, Boris Johnson propone di giocarli in Inghilterra

Il rendimento di Werner, sia sotto porta che nella costruzione della manovra offensiva, risulta quindi ottimo e il suo nome comincia a circolare sui taccuini dei dirigenti di tutta Europa. Alla fine la spunta il Chelsea, con il patron Roman Abramovich che irrompe sul mercato con l’irruenza dei suoi primi anni di gestione e versa 60 milioni di euro nelle casse del Lipsia pur di vestire di blu Werner.

Chelsea 2020/21: mercato da sogno, stagione al di sotto delle attese

I Blues sono gli assoluti protagonisti del mercato estivo inglese, portando a Londra anche giovani di belle speranze come Kai Havertz e campioni affermati come Thiago Silva. L’intenzione è di tornare presto al vertice del calcio britannico, grazie ad una squadra che ha in Werner la sua punta di diamante. Ci sono quindi grandi attese attorno al Chelsea e al suo bomber, che però non verranno del tutto rispettate.

LEGGI ANCHE: Perché con Tuchel il Chelsea ha scelto un “anti-Lampard”

La formazione allenata da Frank Lampard viaggia infatti a corrente alternata, avendo in particolare una grave flessione tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021. Si tratta di una crisi che allontana il Chelsea dalle prime posizioni e che porta all’esonero di Lampard, sostituito con Thomas Tuchel. I primi risultati ottenuti dal tecnico tedesco fanno ben sperare, ma il massimo obiettivo dei londinesi in campionato può essere la qualificazione alla prossima Champions League.

LEGGI ANCHE: Come era Thomas Tuchel da giocatore

Werner poco incisivo sotto porta: i motivi

Il rendimento al di sotto delle attese del Chelsea è dovuto a diversi fattori, tra cui le prestazioni altalenanti di determinate individualità. Tra Queste figura proprio Werner, autore di 5 gol in 26 gare di campionato e di altre 5 realizzazioni tra Champions League, FA Cup e Coppa di Lega. Uno score decisamente deludente, ben lontano dal martellamento continuo che riservava alle porte avversarie in Germania.

LEGGI ANCHE: Fuori dai piani di Tuchel, Abraham potrebbe far gola al Milan

L’involuzione di Werner nel suo primo anno inglese è spiegabile con più motivazioni. Innanzitutto, Nel Chelsea l’attaccante tedesco ha ricoperto principalmente il ruolo di ala sinistra in un attacco a tre o di seconda punta, non essendo quindi l’attore principale del reparto offensivo come avveniva al Lipsia. Inoltre, in diverse circostanze Werner non ha mostrato la lucidità sotto porta sfoggiata nelle scorse stagioni.

LEGGI ANCHE: L’importanza di chiamarsi Olivier Giroud

La sensazione, come ha ammesso lo stesso giocatore, è che stia soffrendo il cambio d’intensità che c’è tra il calcio tedesco e quello inglese. Giocando a ritmo più alto e dovendo lottare maggiormente con i difensori avversari, Werner non sempre riesce ad arrivare davanti alla porta con la necessaria freddezza. Una lacuna che cercherà di colmare con il passare del tempo, tornando quanto prima ad essere il bomber micidiale esploso nelle file del Lipsia.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti