HomeCalcio EsteroYouri Tielemans, le incredibili statistiche del belga

Youri Tielemans, le incredibili statistiche del belga

Quando pensiamo a Youri Tielemans non lo annoveriamo, nell’immediato, tra i migliori centrocampisti centrali del mondo. C’è una statistica che però ribalta questa percezione, lanciando il classe ’97 nell’Iperuranio dei registi mondiali.

Nato in Belgio nel maggio ’97, Youri Tielemans ha fatto tutta la trafila nelle giovanili dell’Anderlecht, approdando in prima squadra a soli 16 anni. Nel 2013 il debutto contro il Lokeren nella Jupiter Pro League, da cui è derivata un’ascesa costante che oggi lo porta ad essere il centro di gravità intorno a cui ruota il Leicester terzo in classifica. 

La statistica che impressiona di questo tuttofare del centrocampo viene calcolata dalla stagione 2016/17 a quella attuale, ultimo anno in cui Tielemans ha giocato nell’Anderlecht a soli vent’anni. 

Leggi anche: Caduta e rilancio, Skriniar è tornato una colonna dell’Inter

Youri Tielemans meglio di tutti

Regista e mediano, Tielemans concorre per il ruolo di miglior centrocampista di costruzione d’Europa al fianco di Luka Modric e Toni Kroos, colonne portanti di squadre vincenti. Così come Koke dell’Atletico Madrid e altri più giovani come Leon Goretzka e Paul Pogba. 

Leggi anche: PSG Barcellona | dove vederla, probabili formazioni

Non esattamente una concorrenza facile da lasciarsi alle spalle. Eppure, prendendo in esame i numeri che Tielemans ha fatto registrare nelle ultime quattro stagioni e mezzo, il belga risulta il migliore per assist e gol messi a referto in totale. 

La statistica dunque prende in esame la somma tra gol e assist prodotti in queste ultime stagioni in tutte le competizioni, sia con i club che con la nazionale. 

Il gradino più basso di questa “Top Six” è così occupato da Luka Modric, pallone d’oro 2018 e centrocampista leader al Real Madrid senza bisogno di ulteriori presentazioni, che con 47 gol e assist totali si assesta al sesto posto. 

Dopo di lui, il tuttocampista di Simeone, Jesus Koke. Con 55 tra gol e assist, lo spagnolo si presenta al quinto gradino di questa classifica. Bisogna sottolineare, in questo caso, l’enorme lavoro difensivo compiuto negli schemi tattici di Simeone. 

Leggi anche: Luis Suarez e l’Atletico stanno dominando la Liga

A seguire Toni Kroos, vera e propria leggenda vivente del Real Madrid e della Germania, con la quale ha conquistato il mondiale 2014. Capolavoro le quattro Champions League vinte con il Real Madrid al fianco di Luka Modric: per lui sono 66 i gol e gli assist in totale, con 2 reti e 7 assistenze messe a referto in questa stagione. 

Sul gradino più basso del podio il carrarmato del Bayern Monaco: Leon Goretzka. Con 69 tra gol e assist (di cui 6 reti e 7 assist in questa stagione), il classe ‘95 si candida a insidiare le medaglie d’argento e d’oro dei due campionissimi in cima a questa speciale classifica. 

Youri Tielemans e Paul Pogba

A quota 72 troviamo Paul Pogba. Senza l’exploit di Youri Tielemans ci sarebbe lui a comandare questa classifica, inficiata anche dal grande numero di infortuni patiti nel corso delle ultime stagioni. 

Attualmente si trova ai box per una lesione alla coscia che lo terrà fuori almeno fino al 18 marzo, data della gara di ritorno contro il Milan in Europa League. 

Leggi anche: Paul Pogba, le condizioni del centrocampista francese in vista del Milan

Davanti a tutti, nello stupore generale per chiunque non segua assiduamente il Leicester, c’è Youri Tielemans. 

Con l’assist per Amartey nell’ultima gara del Leicester contro il Brighton, il belga è arrivato a quota 77 tra gol e assist dalla stagione 2016-17. Sono 43 le reti e 44 gli assist in totale, di cui ben 7 (reti) e 5 (assist) nella stagione in corso. 

Leggi anche: Brighton, Premier a rischio nonostante i numeri

Passato, presente e futuro scintillanti

Nell’analisi di una statistica così speciale non ci si può esimere dallo scrutinare con attenzione le singole stagioni che compongono la classifica: nel 2016/17, ultima stagione giocata in Belgio, Tielemans ha segnato 18 gol e fornito 15 assist, presentandosi al calcio europeo come prospetto dalle importantissime qualità. 

Passato al Monaco per 26 milioni di euro, il belga gioca una stagione e mezzo in Francia mettendo insieme 6 gol e 3 assist nelle 65 presenze in un Monaco dove però trova poco spazio. 

La partenza in prestito verso Leicester nel gennaio 2019 gli offre una seconda parte di stagione (quella 2018-19) con 13 presenze, 3 gol e 5 assist, convincendo le Foxes a riscattarlo per 45 milioni di euro. 

Nella prima stagione in Inghilterra Tielemans gioca 44 partite, segna 5 gol e fornisce 8 assist, per un totale di 3.393 minuti giocati. 

In questa stagione ha fino a questo momento collezionato 38 partite, con 7 gol e 5 assist, in 3.267 minuti giocati. Una crescita esponenziale e apparentemente irresistibile, favorita dalle idee di gioco del tecnico nordirlandese e dallo spazio offertogli in una rosa di primissimo livello. 

Leggi anche: Il calcio di Guardiola funzionerebbe con giocatori di seconda fascia?

Salto di qualità

Sicuramente il belga ha ampi margini di miglioramento e un futuro che si prospetta roseo. A 23 anni (ne compirà 24 a maggio) ha già alle spalle un’esperienza importante con squadre di ottimo livello, e l’impatto con la Premier è stato entusiasmante. 

Con queste premesse – e con questi numeri – il salto di qualità definitivo non tarderà ad arrivare: dovranno essere brave le Foxes a restare al passo con un talento che sembra non voler smettere di svilupparsi.  

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!

Simone Mannarino
Simone Mannarino
Classe '94 e laureato in Storia all'Università Statale di Milano, ama il calcio in ogni sua forma ed espressione. Alla costante ricerca di storie da raccontare che permettano di andare oltre ciò che vediamo tutte le domeniche.

Articoli recenti