HomeCalciomercatoOrsolini è sul mercato: 3 pretendenti per il talento del Bologna

Orsolini è sul mercato: 3 pretendenti per il talento del Bologna

Riccardo Orsolini lascerà il Bologna in estate: Torino, Lazio e Fiorentina si sono interessate, ma il prezzo è molto alto

Riccardo Orsolini è senz’altro uno dei talenti italiani in rampa di lancio. Classe 1997, già convocato in Nazionale da Roberto Mancini, farà probabilmente parte del prossimo ciclo degli azzurri in avvicinamento a Qatar 2022.

Nel frattempo, in sede al Bologna stanno pervenendo i primi sondaggi per il ragazzo esploso nell’Ascoli e in passato gestito dalla Juventus, che proprio con i rossoblu creò una sorta di sinergia per tenere d’occhio da vicino i miglioramenti calciatori in previsione di un suo rientro a Torino. Che, probabilmente, non avverrà.

orsolini
Fonte immagine: @Fantacalcio (Twitter)

Orsolini, l’ultima idea del Torino

O, almeno, non sulle sponde bianconere del Po, visto che da tempo la Juventus si è slacciata dal calciatore e probabilmente non farà valere quella sorta di patto fatto col Bologna. Però, sempre sotto la Mole, si sarebbe palesato un flebile interesse del Torino, che ha già aperto un asse di mercato con l’Emilia per il passaggio in rossoblu di Lyanco.

Il problema è come sempre legato alla valutazione: Orsolini, al momento, non viene via per meno di 15 milioni di euro, una cifra concettualmente non alta per gli standard di mercato, certamente importante se consideriamo che in estate il Torino dovrà lavorare in perenne spending review, sia dal punto di vista della spesa per i cartellini che per quanto riguarda il monte. Certo, il binomio con Juric sarebbe interessante.

Orsolini alla Lazio, garantisce Sarri

Alla porta del Bologna potrebbe così bussare la Lazio. Secondo indiscrezioni, Maurizio Sarri sarebbe un grande estimatore di Orsolini, a tal punto da averlo valutato anche durante la sua parentesi di una stagione alla Juventus.

A Roma, l’esterno ascolano potrebbe fare finalmente una salto in alto importante, andando a farsi allenare da un tecnico in grado di valorizzarlo per bene. Dal punto di vista tattico, poi, permetterebbe a Sarri più variazioni sul tema. Insomma, a cifre ragionevoli, è un affare che potrebbe andare in porto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Riccardo Orsolini ?? (@riccardo_orsolini7)

Orsolini alla Fiorentina: lo vuole Gattuso

A proposito di estimatori, Orsolini ne ha uno anche in Gennaro Gattuso, neo allenatore della Fiorentina che – a stretto contatto con la dirigenza viola – sta studiando un profondo restyling per la squadra viola. In chiave anagrafica, il bolognese può essere senz’altro un innesto utile, funzionale e futuribile.

Inoltre, tatticamente Gattuso potrebbe utilizzarlo come esterno sia in un 4-3-3 che nel suo 4-2-3-1, modulo maggiormente sfruttato nel suo anno e mezzo a Napoli. Dove, per inciso, la scorsa estate aveva già provato a portarlo, scontrandosi con la poca voglia di affondare il colpo da parte di De Laurentiis.

Una crescita costante

A Bologna dal gennaio del 2018, Orsolini ha trovato nel contesto rossoblu la piazza ideale per sbocciare definitivamente. Cresciuto nell’Ascoli e acquistato dalla Juventus per 6 milioni di euro, con Mihajlovic ha definitivamente cancellato la deludente parentesi di Bergamo, dove ha giocato – per modo di dire – sei mesi senza mai avere l’opportunità di mettersi in mostra.

In Emilia, invece, ha già messo insieme 120 apparizioni condendole con diversi gol e assist. Esterno che ama partire da destra, ma mancino di piedi, Orsolini è stato valorizzato dal gioco offensivo del Bologna, che spesso lo porta a essere risolutivo nell’ultimo terzo di campo. Dopo due anni e mezzo però è ora di cambiare aria: dopo essere stato riscattato per 15 milioni di euro, i rossoblu puntano alla forte plusvalenza.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti