neymar
Fonte: Instagram @cbf_futebol

Nella partita vinta contro il Perù Neymar ha segnato una tripletta importante, che gli ha permesso di sorpassare Ronaldo nella classifica all time dei bomber della nazionale brasiliana. Con Pelé nel mirino, O’Ney si prepara a dare l’assalto a Copa America e Mondiale

Gli si chiedeva di essere più decisivo per la squadra, lui – come al solito – ha preso il suggerimento alla lettera e tappato la bocca a un bel po’ di haters. Neymar è il volto da copertina della seconda giornata di qualificazioni a Qatar 2022 della zona sudamericana, con il Brasile che – a braccetto dei rivali storici argentini – comanda già un raggruppamento nel quale, almeno sulla carta, rimane favorito. Dopo aver schiantato il Venezuela all’esordio, il ciclone verdeoro è passato anche sui resti del Perù.

LA SPAGNA HA SMARRITO LA VIA DEL GOL?

Lo ha fatto in maniera netta e convincente, con un Neymar in formato Pallone d’Oro. L’asso del PSG ha segnato tre gol, fornito una prestazione straordinaria a livello statistico ma, soprattutto, si è ripreso il centro della scena in un Brasile forte, certo, ma con lui in campo un po’ di più. La tripletta segnata all’Estadio Nacional di Lima è stata propedeutica anche per rilanciare una squadra reduce da un’ora di gioco poco convincente.

PERCHÈ BISOGNA AMARE MATT LE TISSIER

Una prestazione di qualità

NATIONS LEAGUE: REGOLAMENTO, GIRONI E CLASSIFICHE

Infatti, dopo aver segnato su rigore nel primo tempo, è stato colui il quale ha dato il là all’azione rifinita da Firmino e finalizzata da Richarlison per il momentaneo 2-2. Poi, negli ultimi minuti, si è caricato sulle spalle il Brasile e segnato due reti, una più bella dell’altra. Perù in ginocchio, O’Ney in trionfo con a corollario una serie di numeri impressionanti, a partire dal 75% di successo in fase realizzativa. Poi, vanno sottolineati gli 8 dribbling vinti su 9, l’80% di precisione nei passaggi e soprattutto 3 key pass.

LE PARTITE DI OGGI IN TV: A CHE ORA E DOVE GUARDARLE

Prestazione di qualità, quindi, ma anche di sostanza, come testimoniano i 18 contrasti vinti su 25 complessivi, segno che adesso Neymar sa calarsi meglio nei match e lottare ove se ne presenta il bisogno. E poco importa il numero un po’ esagerato di palle perse, perché i compagni lo cercano e lui si fa trovare sempre pronto. Inevitabile forzare qualche giocata di troppo, ma sempre e solo in chiave collettiva.

KEITA CI RIPROVA: ALLA SAMPDORIA PER RITORNARE GRANDE

Tripletta da record: c’è Pelé nel mirino

LAUTARO MARTINEZ MA NON SOLO: COSA CI HA LASCIATO BOLIVIA – ARGENTINA

Con i tre gol segnati al Perù, Neymar ha superato Ronaldo nella classifica all time dei marcatori della nazionale brasiliana. Un traguardo tagliato in coda a una stagione culminata con la delusione della Champions League e cominciata con qualche acciacco. Il numero 10 del PSG è salito a quota 64 gol e gettato le basi per andare a prendere anche Pelé, fermo a 77 realizzazioni. Oltre a Ronaldo il Fenomeno, Neymar si è ormai lasciato alle spalle campioni assoluti come Zico, Romario e Bebeto.

GLI STADI PIÙ ALTI DEL MONDO: SOLO SUDAMERICA NELLA TOP 10

Insomma, un vero e proprio leader di quelli che, al contrario dei molti luoghi comuni appiccicatigli addosso, la differenza la fanno eccome. Tite lo utilizza tra le linee ma gli concede ampie libertà: contro il Perù, Neymar è partito largo a sinistra andando poi a duettare con Firmino e Richarlison, coi quali ha legato molto bene a tal punto che, da qui in poi, il ct potrebbe adottare il 4-3-3 come modulo definitivo.

DIRITTI TV CHAMPIONS LEAGUE: LA RAI RIFIUTA, SPUNTA AMAZON

Il Brasile fa le prove generali per tornare a vincere un Mondiale: il Qatar, in tal senso, non è poi così lontano e Tite deve prendere delle decisioni quasi definitive. Se Neymar incide è perché attorno a una squadra che gli si cuce addosso a pennello. Le ottime connessioni offensive, figlie di un equilibrio rinsaldato, sono un’ottima base di partenza per provare ad assaltare più titoli nei prossimi anni, rendendo vincente anche una generazione che, sulla carta, ha reso meno di quanto ci si aspettasse.

Per restare sempre aggiornati, seguici su InstagramFacebookYoutube e Twitter