nehuen perez
Fonte: Instagram @nehuen.perez

Madrid – Roma, solo andata: alla scoperta di Nehuen Perez, talento argentino sul quale i giallorossi vogliono costruire la difesa del futuro

Un giovane talento per una difesa da svecchiare. Arriva dalla Spagna l’indiscrezione che vedrebbe la Roma essere molto vicina all’acquisto di Nehuen Perez, centrale argentino di proprietà dell’Atletico Madrid che, come conferma Marca, pare non rientrare più nei piani di Diego Pablo Simeone. Perez è uno dei prospetti in rampa di lancio del calcio sudamericano, ma ha già maturato parecchia esperienza anche in Europa.

CALCIOMERCATO CROTONE, DALL’AJAX ARRIVA MAGALLAN

L’ultima stagione, infatti, l’ha vissuta da protagonista al Famalicao, matricola portoghese dietro la quale aleggia il fantasma della Gestifute di Jorge Mendes, che avrebbe proprio veicolato il passaggio del talento albiceleste in prestito al club lusitano. Perez ci ha messo davvero poco a prendersi il posto da titolare: alla fine della stagione, il centrale ha messo insieme 26 presenze complessive e segnato 1 gol, aiutando il Famalicao a salvarsi.

ALLA SAMP ECCO DAMSGAARD, IL NUOVO TALENTO DANESE

Classe purissima

Il rientro a Madrid coincide con la consapevolezza di doversi trovare definitivamente un’altra squadra. La Roma, approfittando della situazione, sarebbe in procinto di battere la concorrenza del Milan per assicurarsi Nehuen Perez in prestito con l’inserimento di un riscatto. Il che, in un’annata dove dietro i giallorossi dovranno fare almeno un innesto, può diventare un’occasione importante. Perez, come raccontato dai media madrileni, gradirebbe misurarsi con un campionato di primo livello come il nostro.

CALCIOMERCATO, QUANDO INIZIA: LE DATE DELLA SESSIONE 2020

Classe 2000, cresciuto nel sempre florido vivaio dell’Argentinos Juniors, il centrale difensivo originario di Hurlingham è balzato all’onore delle cronache grazie alle ottime prestazioni messe insieme negli ultimi anni nelle fila delle nazionali giovanili argentine. Con la sub’20 ha giocato da protagonista l’ultimo Sudamericano e il successivo Mondiale di categoria, disimpegnandosi alla grande nel cuore della retroguardia albiceleste. In più, particolare non da poco, con la fascia al braccio.

WESTON MCKENNIE – JUVE | CHI È IL NUOVO COLPO DEI BIANCONERI

L’arrivo in Spagna e il prestito al Famalicao

L’Atletico Madrid ha così deciso di investire quasi 3 milioni di euro per strapparlo all’Argentinos, che nel frattempo lo aveva fatto esordire nel professionismo. Nehuen Perez si aggrega dapprima alla rappresentativa B dei Colchoneros, ma quando gli si prospetta l’occasione di tornare in patria, seppure in prestito, non se lo fa ripetere due volte. Purtroppo il rientro è costellato di infortuni, a tal punto che il ragazzo non riesce praticamente mai a giocare.

INTER, AFFARE O RISCHIO: QUANTO COSTA LEO MESSI

Così gli spagnoli lo mandano in prestito al Famalicao, fresca neopromossa nella prima divisione portoghese. In Superliga l’impatto è devastante, a tal punto che nei primi mesi Perez viene considerato addirittura come uno dei migliori centrali del campionato. Il suo nome fa il giro d’Europa, si parla di Premier League ma, soprattutto, il ct dell’Argentina Scaloni drizza le antenne e lo precetta per le convocazioni autunnali.

BAYERN MONACO, IL COLOSSO BAVARESE HA DOMINATO IN EUROPA

Nehuen Perez: caratteristiche tecniche del nuovo obiettivo della Roma

Fisico scolpito e compatto, che lo tratteggia a prima vista come un difensore difficile da superare nell’uno contro uno, Nehuen Perez distribuisce 184 centimetri di altezza su poco più di 80 chili di peso. Dotato di una buona tecnica di base, in una recente intervista si è definito “bravo nel primo passaggio, veloce in esecuzione e incline a giocare la palla”. Scorrendo le sue statistiche della passata stagione, è facile intuire la tipologia di difensore al quale siamo davanti.

PEDRO DE LA VEGA, UNA ‘JOYA’ ARGENTINA PER L’ATALANTA

Tatticamente, predilige muoversi come centrale di destra in una retroguardia a quattro, affiancato preferibilmente da un altro difensore tecnico, in modo da avere uno scarico comodo laterale in costruzione. In carriera ha però giocato anche a tre, come riferimento centrale in mezzo ai due laterali. Tra le sue caratteristiche principali spiccano anche ottime doti aeree, che sfrutta talvolta in area avversaria. Insomma, pare proprio che, questa volta, la Roma ci abbia visto giusto.

Per restare sempre aggiornati, seguici su Instagram e Facebook