Loren Moron in Serie A, un’opzione interessante

Loren Moron, ai margini del Betis, potrebbe diventare un’interessante occasione di mercato per i club di Serie A

Loren Moron in Serie A? La voce arriva dalla Spagna: secondo i media locali, l’attaccante spagnolo del Betis sarebbe finito nuovamente nel mirino di alcuni club italiano. Di nuovo, sì, perché non è un mistero come in estate il suo nome, già ai tempi dato in uscita dalla compagine andalusa, sia finito sui taccuini di vari direttori sportivi italiani.

Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Poi vennero fatte altre scelte – il Napoli, per esempio, investì una cifra sostanziosa su Osimhen – e non se ne fece nulla, ma il ritorno di fiamma collettivo per Loren Moron potrebbe concretizzarsi tra qualche mese. L’operazione, per chi volesse sedersi a trattare col Betis, si aggirerebbe attorno ai 15 milioni di euro, una cifra abbastanza abbordabile per un attaccante ancora nel pieno della carriera.

Calciatori positivi Serie A | la lista | i contagi

loren moron
Fonte immagine: @napolista (Twitter)

Loren Moron, da idolo a esubero

Loren Moron è un idolo del tifo bético, che se lo è visto esplodere davanti all’improvviso, qualche anno fa, quando in una situazione di emergenza venne spedito in campo da Quique Setién perché l’ex allenatore del Barcellona non aveva attaccanti a disposizione. Fece bene, tanto da conquistarsi un posto da titolare.

Perché Milik non sta giocando nel Napoli?

Un anno fa però al Betis arrivò Borja Iglesias, uno degli acquisti record del club, il cui apporto fino a oggi è stato quasi nullo ma, parallelamente, il Panda rimane un asset societario importante. Se la società avrà la possibilità di monetizzare Loren Moron, è molto probabile che lo farà. A oggi, la punta degli andalusi viaggia comunque su cifre discrete, con 28 gol segnati in 120 apparizioni con i biancoverdi.

Inter-Napoli, l’espulsione di Insigne e i vaffa da tollerare

Calciatore aspirante torero

Loren Moron è nato nel 1993 a Marbella e, da bambino, era diviso tra la passione per il calcio e quella per la corrida. Papà giocava nel Siviglia e lui, a 14 anni, faceva la spola tra il Ramon Sanchez Pizjuan e le arene andaluse, dove si recava nel tempo libero per assistere alle corride. Contrariamente al genitore, Loren Moron ha scelto il Betis, ma la sua carriera sembrava non avesse molte potenzialità.

Il Napoli non si è mai accorto dell’assenza di Osimhen

Infatti, poco dopo la sua firma, viene mandato nella squadra B andalusa e ci resta fino ai 23 anni. Davvero troppi, tanto è vero che il ragazzo pensa di chiedere lo svincolo e andare via. Il resto è storia recente: la doppietta al Villarreal, prima in Liga a pochi giorni dal suo esordio, viene ricordata ancora oggi perché, alla presentazione delle formazioni, Loren Moron non aveva nemmeno la classica foto in grafica.

Napoli, Roma e Milan in Europa League: le avversarie delle italiane

loren moron
Fonte immagine: @sportli26181512 (Twitter)

Loren Moron, ruolo e caratteristiche tecniche

Loren Moron è un attaccante centrale che però tatticamente si è sempre rivelato molto duttile. Infatti, durante le ultime gestioni tecniche al Betis, si è disimpegnato da numero nove molto mobile a seconda punta, talvolta in coppia con Borja Iglesias. Il fatto che gli piaccia svariare molto può essere una caratteristica importante per molti, visto il potenziale utilizzo in più contesti tattici.

Granada-Napoli, come gioca l’avversaria in Europa League

Calcia con entrambi i piedi, è ben strutturato fisicamente, discretamente rapido e padroneggia bene i mezzi tecnici che ha a disposizione. La sua media gol non è altissima e, in questo, dovrà per forza provare a crescere, ma in un contesto che funziona può diventare un vero e proprio valore aggiunto. In stagione ha disputato solo 9 partite, ormai retrocesso nelle gerarchie di squadra. A certe condizioni, la Serie A può perfezionare un affare.

Teun Koopmeiners, l’obiettivo del Napoli per la mediana

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!