HomeCalcio EsteroÈ già iniziato lo smembramento del Lille campione di Francia

È già iniziato lo smembramento del Lille campione di Francia

Il Lille ha appena vinto un sorprendente titolo in Francia, ma già la squadra sta venendo smembrata per far fronte ai problemi economici del club

LEGGI ANCHE: Da sorpresa della stagione al rischio fallimento: il Lille è in vendita

Il Lille è divenuto noto, in questi anni, per le ricche cessioni delle sue stelle (Pepé e Osimhen, solo per dirne due), ma la necessità di fare cassa è divenuta impellente negli ultimi mesi: la grave crisi economica del club è stata finora tamponata, facendo uno sforzo per arrivare a fine stagione e vincere lo scudetto, ma ora è giunto il momento di cedere.

Il portiere Mike Maignan è la prima trattativa conclusa in uscita, ma ne sono già state annunciate diverse altre, e la squadra campione di Francia arriverà probabilmente alla prossima Champions League quasi del tutto smembrata.

I giocatori in uscita dal Lille

LEGGI ANCHE: Maignan al Milan: alla scoperta del post Donnarumma

Mancano solo i dettagli per il trasferimento di Maignan al Milan per 15 milioni di euro, dove andrà a sostituire il partente Gianluigi Donnarumma. Il 25enne portiere della Nazionale francese sarà il primo grosso addio del Lille, ma presto potrebbe essere seguito da Boubakary Soumaré, mediano di 22 anni nel mirino del Leicester City, che potrebbe muoversi per 21 milioni di euro.

roma
Fonte: @mmseize (Instagram)

Al centro di altre ricche trattative estive ci saranno certamente anche Jonathan Ikoné e Sven Botman: l’ala destra 23enne piace al Milan, ma in qesto caso in vantaggio ci sarebbe il Borussia Dortmund, che potrebbe spendere anche 30 milioni per assicurarsi il giocatore; il difensore centrale olandese, tra le rivelazioni dell’ultima Ligue 1, potrebbe invece trasferirsi al Manchester United. E poi c’è ovviamente Renato Sanches, che è indicato come uno degli obiettivi di Mourinho per la sua Roma.

LEGGI ANCHE: Sven Botman verso la Premier League: chi è il golden boy olandese

Tra i grandi nomi del Lille che potrebbero lasciare i campioni di Francia ci sono anche i due turchi Zeki Celik e Yusuf Yazici, attesi a un Europeo che potrebbe far crescere ulteriormente il loro valore di mercato, e pure Jonathan Bamba. Se si confermerà la tradizione di cedere la giovane stella dell’attacco, anche il canadese Jonathan David potrebbe allora cambiare squadra.

Christophe Galtier, il mago dello scudetto

Per adesso, però, l’addio più pesante è quello di Christophe Galtier, l’allenatore che ha costruito il miracolo Lille, mettendo assieme una squadra giovane e dandole un gioco moderno e spettacolare. È stato lui stesso, qualche giorno fa, ad annunciare che non sarebbe rimasto in panchina, data la complicata situazione economica del Lille e la necessità di vendere i pezzi pregiati.

LEGGI ANCHE: Lille, macchina da gol che vince con gli sconosciuti

Ieri, Galtier ha avuto un incontro con la dirigenza dell’Olympique Lione, ma che non sembra essere andato a buon fine. Le altre squadre accostate a lui sono il Napoli, che però preferirebbe Spalletti, e il Nizza, società solida ma reduce da un deludente nono posto in Ligue 1 e bisognosa di ricostruzione.

Affermatosi come l’allenatore francese più interessante della sua generazione, non è da escludersi che possa ambire anche a qualcosa di più. Ad esempio, seguendo il direttore sportivo Luis Campos (il primo a lasciare il Lille, già a dicembre 2020) nella sua prossima avventura lavorativa, se non addirittura sbarcare sulla panchina più ambita di Francia, quella del PSG, dove sembra che il posto di Pochettino non sia più così saldo.

LEGGI ANCHE: Come Jonathan David ha cambiato la stagione del Lille

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

98316bfe462d28c8979063b5c072b9cf?s=90&d=mm&r=g
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti