HomeCalciomercatoCi sono due idee (interessanti) per la fascia sinistra del Napoli

Ci sono due idee (interessanti) per la fascia sinistra del Napoli

Con Mario Rui e Ghoulam in uscita, il Napoli progetta un restyling completo della fascia sinistra: i nomi caldi sono quelli di Junior Firpo e Dimarco

Junior Firpo è uno dei nomi di mercato più accostato ai club italiani: solo nell’ultimo anno, infatti, il terzino sinistro ispano-dominicano è stato sondato da Roma, Inter e Milan, ma nelle ultime ore su di lui sarebbe piombato con prepotenza il Napoli.

LEGGI ANCHE: Europa League, cosa c’è da sapere sugli ottavi di ritorno

La società azzurra, in piena lotta per l’accesso alla prossima Champions League, sta progettando un rinnovamento completo della fascia sinistra e, viste le condizioni di Mario Rui e Ghoulam, ha individuato nel laterale del Barcellona un papabile rinforzo in vista del prossimo futuro.

LEGGI ANCHE: Henderson batte De Gea: ora il sorpasso è completato

Perché il Napoli cerca un terzino sinistro

LEGGI ANCHE: Dove vedere il sorteggio dei quarti di Champions League

Perché il Napoli cerca Junior Firpo? Principalmente, perché gli attuali terzini sinistri non soddisfano più società e allenatore. Per quanto riguarda Ghoulam a incidere sono i costanti infortuni, che lo hanno tenuto frequentemente fuori dal campo durante le ultime stagioni. Gattuso non ha praticamente mai potuto farci affidamento, tanto che già a gennaio Cristiano Giuntoli aveva provato a sondare un’alternativa valida per la fascia.

LEGGI ANCHE: Chi è Mihaila, obiettivo estivo di Roma e Napoli

Mario Rui, invece, viene valutato come una buona opzione, di recente ha rinnovato il proprio vincolo fino al 2025, ma se c’è la possibilità di migliorare a livello qualitativo il Napoli non si farà trovare impreparato, proprio per evitare di tornare a una situazione di emergenza come quella in cui Gattuso ha dovuto dirottare, adattandolo, Hisaj.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Shakhtar-Roma di Europa League in tv e streaming

Junior Firpo, un potenziale affare

LEGGI ANCHE: Dove vedere il sorteggio dei quarti di Champions League

Classe 1997, Junior Firpo è ormai ai margini del Barcellona, nonostante in qualche occasione Koeman lo abbia comunque impiegato. Di certo, dal suo arrivo in Catalogna, l’ex Betis non è mai stato preso in considerazione come potenziale titolare, tanto che la società ha provato più volte a piazzarlo in giro per liberare spazio e incassare qualcosa.

junior firpo
Fonte immagine: @Fantacalcio (Twitter)

Il problema è sempre stato legato alla valutazione, perché per Junior Firpo veniva chiesta una cifra superiore ai 15 milioni di euro, un prezzo che nessuno in Europa ha voluto spendere. Ora, secondo quanto riportato dai media spagnoli, il terzino potrebbe partire per un’offerta intorno ai 10 milioni di euro, il che – dal punto di vista economico e anagrafico – lo rende un potenziale affare di mercato molto interessante.

Il piano B è Dimarco

Il Napoli avrebbe comunque già individuato un piano alternativo a Junior Firpo. Si tratta di Federico Dimarco, coetaneo del laterale del Barcellona ma con tre stagioni di ottimo livello già spese in Serie A. La prima, al Parma, in cui ha preso le misure alla massima divisione, seguita dalle due più recenti con il Verona, dove sotto la guida di Juric è diventato un profilo completo ed estremamente spendibile a livelli più alti.

LEGGI ANCHE: Federico Dimarco è un rimpianto per l’Inter?

La sua situazione contrattuale è un pochino più fluida perché, prima di cederlo, il Verona dovrà riscattarlo dall’Inter per 6,5 milioni di euro. Una volta fatto, Setti potrà quindi negoziare la sua cessione ottenendo molto probabilmente una plusvalenza importante. E meritata, perché Dimarco – contrariamente a Junior Firpo – è attualmente uno dei migliori laterali under 23 in circolazione, che segna e fa segnare. Insomma, un investimento interessante per l’operazione rilancio del Napoli.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti