Empoli, focolaio Covid: cosa sta succedendo

Nell’Empoli è divampato un focolaio Covid abbastanza grave, che ha portato all’intervento dell’Asl e alla sospensione delle prossime due partite dei toscani. Vediamo bene cosa sta succedendo

LEGGI ANCHE: L’Inter pensa a Teun Koopmeiners come vice Brozovic

Si sarebbe dovuta giocare oggi alle 18.00, Cremonese – Empoli, valida per la 31a giornata di Serie B, e invece ieri sera il match è stato ufficialmente rinviato. La motivazione si ritrova nella drammatica situazione sanitaria della società toscana, dove in questi ultimi giorni è scoppiato un focolaio Covid.

L’Empoli, attualmente primo in classifica, a questo punto dovrà saltare anche la prossima sfida di campionato, fissata per lunedì 5 aprile, che lo vedrà opposto al Chievo.

Focolaio Empoli: cosa è successo

LEGGI ANCHE: Fabiano Parisi, la freccia del sud conquista Empoli

Il 31 marzo, l’Asl Toscana Centro, responsabile per la città di Empoli, ha bloccato l’attività sportiva del club dopo la scoperta di un focolaio nella società presieduta da Fabrizio Corsi. 11 persone, tra giocatori e membri dello staff tecnico, sarebbero attualmente contagiati. Condizionale d’obbligo, perché i dati sanitari sono confidenziali e né la società né l’Asl sono tenute a rivelare i nomi, incarico o anche solo numero dei positivi.

Si sa però che si tratta di un numero non solo piuttosto alto, ma soprattutto di casi che emergono a ripetizione. È da oltre una settimana, infatti, che l’Empoli sta registrando episodi di Covid. All’inizio della seconda metà di marzo sono stati messi in quarantena i primi contagiati, ma altri ne sono emersi già il 23 marzo all’interno del gruppo squadra. La situazione si è ripetuta poi anche il 29 marzo.

LEGGI ANCHE: Chi potrà schierare la Juventus nel derby?

È stato a quel punto che l’Asl competente ha deciso per la sospensione delle attività sportive, e quindi delle partite di calcio, fino al 7 aprile, costringendo la Lega Serie B a rinviare le sfide contro Cremonese e Chievo.

A confermare la correttezza della scelte dell’autorità sanitaria locale, proprio ieri il club toscano rivelava 16 nuovi casi di positività scoppiati all’interno della Primavera, e l’Asl nuovamente interveniva disponendo uno stop di 14 giorni per l’Under-19 empolese.

I rischi dell’Empoli

LEGGI ANCHE: Sarri alla Roma, suggestione o realtà?

Da regolamento, una società può chiedere un solo rinvio prima di incorrere in penalizzazioni (la sconfitta per 3-0 a tavolino). Tuttavia, questo aspetto del protocollo è ormai stato superato dalla realtà dei fatti fin da Juventus – Napoli, e quindi difficilmente la Lega Serie B procederà contro l’Empoli.

Anche perché c’è una precisa disposizione dell’Asl che blocca le attività sportive del club. Il presidente Corsi ha infatti spiegato: “Siamo bloccati e non possiamo fare diversamente. Siamo davanti ad un impedimento dell’Asl, non siamo noi a decidere; non possiamo rischiare una sanzione penale per andare contro alle decisioni dell’autorità sanitaria”.

LEGGI ANCHE: Michele Di Gregorio, il custode dei sogni del Monza pronto al grande salto

Il proprietario dell’Empoli ha aggiunto che, se si fosse potuto, avrebbe preferito giocare contro il Chievo lunedì, pure in emergenza, per evitare otto partite ravvicinate più avanti. La Serie B terminerà infatti il 7 maggio e, saltando le prossime due sfide, l’Empoli si troverà a dover giocare gli otto match rimanenti del campionato in appena un mese.

Queste sfide vedranno i toscani opposti, oltre che a Cremonese e Chievo, a Reggiana, Brescia, Ascoli, Cosenza, Salernitana e Lecce. Queste ultime due sfide in particolare sono molto delicate, essendo scontri diretti contro la terza e la seconda in classifica, oggi rispettivamente a 8 e 7 punti dall’Empoli capolista.

LEGGI ANCHE: Calciatori positivi Covid, protocollo serie A: cosa succede?

Empoli Chievo, la partita fantasma

Se l’Empoli ha ottenuto il rinvio della partita con la Cremonese, la stessa cosa non è avvenuta per il match di oggi con il Chievo, ottavo in classifica. Alle 15.00, come da programma, le due squadre dovrebbero scendere in campo al Castellani, ma già sappiamo che l’Empoli non ci sarà.

LEGGI ANCHE: Come sta andando l’esperienza di Xavi in Qatar?

Il club toscano è stato bloccato dall’Asl fino a mercoledì, ma questo non è bastato per convincere la Serie B a concedere il rinvio del match odierno (quello di venerdì scorso è saltato perché l’Empoli ha usufruito l’unico rinvio a disposizione di ogni club). Ora, quindi, sta al Chievo decidere se disertare il match a sua volta o presentarsi in campo, facendo scattare il 3-0 a tavolino a svantaggio dei toscani.

Una situazione surreale, anche perché la giustizia sportiva ha ormai preso una chiara posizione a riguardo coi precedenti di Juventus Napoli e Lazio Torino: la sconfitta a tavolino non sarà omologata e il match andrà giocato in una nuova data.

LEGGI ANCHE: Infortunio Muriel | quando rientra | tempi di recupero

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!