HomeNotizieChi potrà schierare la Juventus nel derby?

Chi potrà schierare la Juventus nel derby?

La Juventus deve affrontare diversi problemi di rosa in vista del derby contro il Torino di questo sabato, tra infortunati, contagiati, squalificati e la grana McKennie

LEGGI ANCHE: Lippi potrebbe tornare alla Juventus come responsabile dell’area tecnica

Nelle ultime ore i grattacapi per Andrea Pirlo sono enormemente cresciuti, in vista del derby col Torino di sabato sera: tra infortuni, squalifiche, contagi e il caso McKennie, l’allenatore bianconero si trova con la rosa ridotta all’osso per la prossima di campionato.

Sono infatti solo 13 i giocatori sicuramente disponibili, in questo momento, per la Juventus. Con poco più di 24 ore a disposizione, il club bianconero deve valutare bene ogni situazione e sperare riuscire a recuperare qualche uomo in più.

Le assenze della Juventus e i motivi

LEGGI ANCHE: Chi è Adam Hlozek, nuovo obiettivo della Juventus

Partiamo da quelle più semplici: gli infortunati. Attualmente la Juve ha tre giocatori fermi ai box per problemi fisici: Dybala, Alex Sandro e Ramsey. Si era parlato anche di Chiellini, che nei giorni scorsi ha dovuto abbandonare il ritiro della Nazionale e rientrare a Torino, ma la notizia è stata smentita da Bonucci e dallo stesso agente del giocatore: Chiellini aveva un accordo con Mancini per giocare solo una partita, per non compromettere la sua condizione fisica in vista del derby.

juventus
Fonte immagine: InsideFoto

Per Dybala e Ramsey si è invece ipotizzato un ritorno tra i disponibili proprio per il derby, anche se è difficile che possano reggere una partita intera: il gallese è assente dall’11 marzo, l’argentino addirittura da gennaio. Stessa cosa dovrebbe valere per Alex Sandro, anche lui però potrebbe rientrare al limite della condizione fisica accettabile. Indisponibile anche Buffon, squalificato per un turno causa bestemmie.

LEGGI ANCHE: Buffon non si arrende: le ipotesi sul futuro

Poi c’è il problema Covid: durante la pausa delle Nazionali, è emersa la positività di Demiral, e successivamente quella di Bonucci: nessuno dei due sarà quindi pronto per la Juventus che scenderà in campo sabato alle 18.00. Si vocifera anche di una possibile positività di Szczesny, dopo i quattro casi venuti fuori nelle fila della Polonia, anche se al momento il portiere risulta ancora sano. Da valutare anche l’eventuale focolaio dell’Italia, che potrebbe mettere a rischio anche la presenza di Bernardeschi e Chiesa.

LEGGI ANCHE: Michele Di Gregorio, il custode dei sogni del Monza pronto al grande salto

In ultimo, oggi è scoppiata una nuova grana: la festa che ha coinvolto McKennie, Dybala e Arthur. I tre giocatori sono infatti stati multati dai Carabinieri di Torino per violazione delle norme anti-Covid (l’attaccante argentino ha ammesso l’errore, pur precisando che non si trattava di una festa). Con loro, il club sembra voler essere molto severo: multa e, forse, anche l’esclusione dal derby.

Juventus, chi sono i disponibili sicuri

LEGGI ANCHE: Juve, trasferimento o ritiro: quale sarà il futuro di Chiellini?

A questo punto, Andrea Pirlo si ritrova con molti dubbi sulla rosa che potrà schierare sabato sera contro il Torino. Se Szczesny dovesse risultare positivo, l’unico portiere disponibile per il tecnico bianconero sarebbe Carlo Pinsoglio, 31enne con 3 presenze nelle ultime quattro stagioni. Per regolamento, Pirlo avrà bisogno di convocare un altro portiere in panchina, pescando nell’U23 o nella Primavera.

juventus
Fonte immagine: InsideFoto

In difesa, gli unici nomi sicuri cono quelli di Chiellini, De Ligt e Dragusin tra i centrali, Frabotta come terzino sinistro, Danilo e Cuadrado sulla destra. Più grave la situazione a centrocampo: con l’eventuale punizione di Arthur e McKennie, la Juventus avrebbe a disposizione solo Bentancur, Rabiot e Fagioli. Tra gli attaccanti, sono sicuri solamente Morata, Kulusevski e Ronaldo.

LEGGI ANCHE: Tra infortuni e rinnovo, quale sarà il futuro di Dybala?

Come dicevamo, però, sono molte le situazioni in bilico e che, se dovessero sbloccarsi in maniera favorevole alla Juventus, allevierebbero non poco le pene dell’allenatore bresciano. Szczesny, Alex Sandro, Arthur, McKennie, Ramsey, Dybala, Bernardeschi e Chiesa sono i nomi che tengono il club bianconero col fiato sospeso. Tornassero disponibili, l’emergenza potrebbe considerarsi fortunosamente rientrata.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti