HomeCalciomercatoChi è Elias Solberg, il nuovo talento norvegese della Juventus

Chi è Elias Solberg, il nuovo talento norvegese della Juventus

Elias Solberg è il nuovo prospetto di punta del calcio norvegese. Negli ultimi anni, molti sono stati i talenti che il calcio norreno ha prodotto e la Juventus ha scelto di iscriversi al novero delle squadre con in rosa uno di questi progetti di campioni.

LEGGI ANCHE: Diritti tv Serie A 2021-2024: tutto il campionato a Dazn

Fabio Paratici non è stato a guardare: dopo l’esplosione di Haaland e l’acquisto da parte del Milan di Jans-Petter Hauge, anche il direttore sportivo della Juventus ha voluto portare alla Continassa uno dei prodotti del calcio norvegese.

LEGGI ANCHE: Domenico Berardi è finalmente maturato

L’acquisto di Elias Solberg, classe 2004 appena diciassettenne, si iscrive nell’alveo della rivoluzione economica e anagrafica in corso al club di Torino da un paio di stagioni. 

Leggi anche: Quale sarà il futuro di Massimiliano Allegri?

Elias Solberg, caratteristiche tecniche, skills e ruolo

Esterno di destra tutto dribbling e corsa, Elias Solberg viene accostato in patria a Jans-Petter Hauge, norvegese del Milan che ha stregato Maldini in una delle sfide estive di Europa League. 

Dotato di ottima tecnica di base, parte largo a destra per accentrarsi e scegliere l’opzione migliore tra gol e assist. Gioca bene con entrambi i piedi ed è abile nel disimpegnarsi anche come seconda punta o, nel caso ci fosse necessità, anche come attaccante centrale.

Attualmente gioca nel Ullensaker / Kisa IL, nella seconda serie norvegese, dove ha debuttato lo scorso agosto. Nella stagione terminata a dicembre ha messo insieme 17 presenze, con 3 gol e 2 assist a nemmeno diciassette anni compiuti. 

Leggi anche: Infinito Burak Yilmaz, nella stagione d’oro al Lille anche una tripletta all’Olanda

Progetto Juventus

A riportare la scelta di Elias Solberg da parte della Juventus è AS, noto quotidiano sportivo della penisola iberica, che parla del ragazzo come di un prospetto dalle ottime qualità, sulle cui orme erano presenti anche squadre importanti del nord Europa come Mölde, Midtjylland e Bröndby, e grandi club come il Chelsea, sempre attento allo sviluppo precoce del talento. 

Leggi anche: La Repubblica Ceca punta con forza a Qatar 2022

La Juventus li ha anticipati tutti assicurandosi le prestazioni di un ragazzo che potrà fare la spola tra Under-23 e prima squadra, in modo tale da dare la possibilità al tecnico bianconero di saggiarne le qualità effettive e valutare il grado di adattabilità al calcio italiano (e bianconero) da maggio in avanti. 

Se Haaland finì al Borussia Dortmund nonostante la Juventus avesse accesso alla possibilità di acquistarlo ad un costo molto inferiore rispetto al suo valore attuale, con Elias Solberg Paratici ha voluto evitare un caso Haaland-bis, puntando forte sul ragazzo e portandolo a Torino il prima possibile. 

Leggi anche: A quanto ammonta la clausola rescissoria di Haaland?

Ciò di cui si può star certi è che la Norvegia sarà una nazionale da tenere sotto osservazione nelle prossime stagioni: dopo Haaland, Hauge e Ajer, l’Ødegaard visto a Londra ha un peso specifico importante negli equilibri di una nazionale che punta con decisione a qualificarsi al mondiale 2022.

LEGGI ANCHE: Caos Lazio-tamponi, processo al via: cosa è successo e cosa rischia la Lazio

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard! Ascolta anche il nostro podcast su Spotify!

Simone Mannarino
Simone Mannarino
Classe '94 e laureato in Storia all'Università Statale di Milano, ama il calcio in ogni sua forma ed espressione. Alla costante ricerca di storie da raccontare che permettano di andare oltre ciò che vediamo tutte le domeniche.

Articoli recenti