HomeSerie ADomenico Berardi è finalmente maturato

Domenico Berardi è finalmente maturato

Il gol contro l’Irlanda del Nord candida Berardi per una maglia da titolare al prossimo Europeo, segno di come l’esterno del Sassuolo sia cresciuto esponenzialmente nell’ultima stagione

LEGGI ANCHE: Diritti tv Serie A 2021-2024: tutto il campionato a Dazn

Domenico Berardi è senza dubbio una delle note più liete della Nazionale di Roberto Mancini. L’esterno offensivo del Sassuolo, in gol nel primo match di qualificazione a Qatar 2022 contro l’Irlanda del Nord, ha sciorinato una prestazione di grandissimo spessore. Al netto del valore avversario, ovviamente, che non era dei migliori ma, contestualmente, è risultato l’ideale per permettere al 25enne calabrese di affinare la sua intesa con il resto della squadra.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Il commissario tecnico crede molto in lui, prova ne siano le ultime titolarità tra Nations League e, appunto, l’inizio di un percorso mondiale che, se tutto va bene, si concluderà tra un anno e mezzo. Berardi, numeri alla mano, ha segnato tre gol nelle ultime tre partite, quattro se allarghiamo il range d’analisi alle ultime cinque. Insomma, un buon impatto, finalmente decisivo, che permetterà al leader del Sassuolo di strappare una convocazione in vista del prossimo Europeo.

Berardi da record, l’Italia ringrazia

Domenico Berardi, nel suo piccolo, durante il match contro l’Irlanda del Nord ha battuto un record storico: nessun calciatore della Nazionale prima di lui, infatti, era riuscito a segnare tre reti in altrettante partite consecutive, un traguardo che ai molti non dirà nulla ma per il calciatore può essere un buon punto di partenza, visto com’era cominciato il rapporto con Mancini.

berardi
Fonte immagine: @iF2is (Twitter)

Pur essendo da anni nel giro dell’Italia, Berardi era stato preso in considerazione solo marginalmente dal tecnico di Jesi, che fino alla Nations League lo vedeva come un comprimario da rotazioni, utile perché sa giocare nel 4-3-3, ovvero il modulo base della Nazionale, ma poco altro. Il rinvio dell’Europeo, che si giocherà a distanza di un anno per via della situazione pandemica, è stato propedeutico al rilancio dello stesso Berardi, che anche in campionato sta trovando la definitiva consacrazione.

LEGGI ANCHE: Cosa sta succedendo al Sassuolo?

Leader del Sassuolo

Passando al suo rendimento in Serie A, infatti, si può notare come Berardi molto probabilmente quest’anno archivierà la miglior stagione in carriera, almeno fino a oggi. I numeri sui quali sta girando sono importanti, ma ciò che impressiona di più è la centralità di questo ragazzo all’interno del Sassuolo. Segna, fa segnare ma soprattutto è diventato una pietra angolare della squadra, soprattutto da quando De Zerbi ha avviato su di lui un meticoloso lavoro psicologico.

Berardi è stato responsabilizzato, gli è stato quasi intimato di prendersi più responsabilità perché, nel caso in cui avesse voluto fare il salto in alto, era necessario dare qualcosa in più. E lui ha risposto alla grande , incastrato in un tridente – che è il suo habitat tattico naturale – che lo ha facilitato per poi esprimersi anche con l’Italia. Una risorsa fondamentale per il Sassuolo, un freccia in più per Mancini, ben felice di gestire problemi legati all’abbondanza di scelta.

LEGGI ANCHE: Infortunio Berardi | quando rientra | tempi di recupero

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Domenico Berardi (@berardi25)

LEGGI ANCHE: Caos Lazio-tamponi, processo al via: cosa è successo e cosa rischia la Lazio

Un futuro da decriptare

Anni fa Berardi era entrato nel mirino della Juventus, con i bianconeri che – si diceva – avessero una sorta di prelazione figlia dei buoni rapporti con il Sassuolo. In realtà poi non se ne fece nulla, col calciatore che – nonostante qualche abboccamento di vario tipo – alla fine è sempre rimasto in Emilia. I maligni dicevano che fosse un ragazzo non in grado di approcciarsi ad alti livelli, ma ora la palla passa a lui, chiamato a rispondere magari già dall’estate prossima.

LEGGI ANCHE: Inter Sassuolo, c’è la data del recupero

De Zerbi, dopo la sconfitta contro il Torino, ha chiaramente detto che si sono alcuni componenti della rosa che forse hanno la pancia piena e, forse anche ragionevolmente, avrebbero voglia di andare via. Non è dato sapere se Berardi faccia parte di questa lista, ma di certo a quello visto quest’anno la dimensione Sassuolo sta decisamente stretta. Se qualcuno vorrà scommetterci, sarà la volta buona per vederlo altrove.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti