Brasileirao
Fonte: Instagram @bruno_fuchs

Il Brasileirão appena iniziato promette molto bene in fatto di giovani proposte, molte delle quali sono destinate a movimentare il prossimo calciomercato

Dopo mille peripezie dovute alla pandemia mondiale legata al Coronavirus, nel weekend appena concluso è andata in scena la prima giornata del nuovo Brasileirão. La massima divisione verdeoro, partita con enorme ritardo rispetto al solito, è quella economicamente più ricca dell’intera America Latina e, ogni anno, porta alla ribalta una serie di calciatori pronti a fare le fortune dei club europei.

Alcuni sono già famosi per essersi messi in mostra in campo internazionale tra Copa Libertadores e Sudamericana. Altri meno, ma stanno già bruciando velocemente le tappe per emergere in un contesto che – anche in tempi di magra come quelli più recenti – rimane altamente competitivo. A tal punto che, ormai, moti scout europei si sono stabiliti definitivamente in Brasile per agevolare il passaggio di questi talenti dal Sudamerica al Vecchio Continente.

AOUAR VUOLE CONQUISTARE L’EUROPA

Brasileirao, tutti pazzi per Bruno Fuchs: c’è anche il Milan

Il Milan, per esempio, avrebbe già messo nel mirino da tempo Bruno Fuchs, difensore centrale dell’Internacional di Porto Alegre nonché brasiliano abbastanza atipico. Il motivo? Basta guardarlo per capirlo: alto 192 centimetri, ha i capelli biondi e gli occhi azzurri, e se a queste caratteristiche uniamo un cognome che tradisce facilmente origini tedesche, ecco che l’identikit tracciato diventa completo. Fuchs, in effetti, è discendente di emigranti teutonici, ma la scuola calcistica rimane quella brasiliana.

ALESSANDRO BASTONI È DIVENTATO INSOSTITUIBILE

Classe 1999, è un profilo potente dal punto di vista fisico, ma anche elegante grazie a una tecnica di base decisamente sviluppata. L’Internacional lo valuta tra i 10 e i 12 milioni di euro, una cifra tutto sommato ragionevole se consideriamo il momento storico. All’esordio nel nuovo Brasileirão ha già sfoderato una prestazione gigantesca, e l’impressione è che – non appena riaprirà ufficialmente il calciomercato – Fuchs possa prendere il primo aereo per l’Europa.

LA JUVENTUS HA MERITATO QUESTO SCUDETTO?

View this post on Instagram

Fé ?

A post shared by Alerrandro Souza (@alerrandro_souza00) on

Il colosso Red Bull lancia Alerrandro

Da qualche anno Red Bull ha deciso di sbarcare anche in Brasile, potenziando così la sua fitta rete di squadre disseminate per il globo. Dopo aver fallito l’esperimento con il RB Brasil, il colosso che commercia in bevande energetiche ha rilevato le quote di maggioranza del Bragantino, società paulista tornata nella massima serie proprio in questa stagione. Il calciomercato di rafforzamento ha portato un po’ di novità, con la principale che risponde al nome di Alerrandro Barra Mansa de Souza.

DAVID SILVA ALLA LAZIO: UNA RISORSA PER INZAGHI

Attaccante classe 2000, Alerrandro è stato strappato all’Atletico Mineiro per 3 milioni di euro, entrando nella scuderia dei Tori Rossi e ottenendo la possibilità di mettersi in mostra per un futuro ipotetico salto a Salisburgo. Attaccante atipico, gioca prevalentemente da punta unica nonostante abbia un fisico brevilineo – è alto solo 178 centimetri -, ma è molto abile a dettare la profondità e muoversi in verticale. Lo scorso anno, con il Galo, ha segnato i suoi primi 5 gol nel professionismo.

SARRI ESONERATO: LA JUVE SALUTA IL SUO ALLENATORE

Gabriel, l’oro del Palmeiras

Ha solo 19 anni la prossima plusvalenza sul calciomercato del Palmeiras, che in questo 2020 ha deciso di lanciare Gabriel Menino, interessante centrocampista nato nel 2000 a Morungaba, nell’interior paulista. Cresciuto nel vivaio del Verdão, Gabriel è stato indicato come uno degli astri nascenti del calcio locale. Luxemburgo lo ha coinvolto nel processo di svecchiamento di un Palmeiras che arrivava da un paio di anni molto positivi e, assieme ad alcuni altri profili, Gabriel sta rispondendo alla grande.

GIOVANNI REYNA, MADE IN USA ALLA CONQUISTA DELL’EUROPA

Per esempio, nella finale del Paulistão giocata di recente contro il Corinthians, prima di abbandonare il campo era stato il calciatore con più palloni intercettati e recuperati. Nato come mediano, al Palmeiras Gabriel viene impiegato nel ruolo di mezzala destra, al posto di un Felipe Melo ormai stabilmente retrocesso in difesa. Transfermarkt lo valuta attualmente 3,6 milioni di euro, ma le prospettive di questo ragazzo – che quest’anno rimarrà sicuramente in Brasile – paiono essere decisamente più importanti.

JAMIE VARDY, L’EROE DI LEICESTER CHE NON INVECCHIA MAI

Jean Pyerre, l’erede di Luan al Gremio

Delle trattative più dolorose che hanno coinvolto recentemente il Gremio, fa parte senza dubbio quella legata alla partenza di Luan, ceduto al Corinthians per una discreta sommetta. Il suo posto è stato preso definitivamente da Jean Pyerre, trequartista classe 1998 che in alcune giocate ricorda un ‘certo’ Kakà. E, guarda caso, nel recente passato è stato proprio il Milan ad interessarsene: per cederlo, l’Imortal chiede tra i 10 e 15 milioni di euro.

DI FRANCESCO AL CAGLIARI: COME GIOCHERANNO I ROSSOBLU

Più in generale, la sensazione è che Jean Pyerre possa diventare molto appetibile in chiave calciomercato, ma magari non da subito. Prima infatti deve completare un processo di maturazione utile a sgrezzare gli ultimi difetti rimasti, prima del grande salto. Baricentro basso, skills che infiammano l’utenza di Youtube e dribbling mortifero che piace ai giocatori di FIFA 20, a tal punto da essere uno dei calciatori brasiliani più movimentati del videogioco: “Un potenziale crack” dice il suo allenatore, Renato Portaluppi, che ormai lo considera insostituibile.

CELTIC, LA GIOIELLERIA D’EUROPA

View this post on Instagram

Fé ? Nunca foi fácil ? #vaicorinthians

A post shared by Carlos Augusto (@carlos.augusto99) on

Carlos Augusto, destinazione Monza

Carlos Augusto è uno dei terzini sinistri in rampa di lancio per quanto riguarda l’attuale Brasileirão, ma nel campionato locale non è destinato a restarci molto. L’ambizioso Monza di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, infatti, starebbe per concludere un affare da 4 milioni di euro circa con il Corinthians per portarlo definitivamente in Italia. Un colpaccio, soprattutto per la Serie B nostrana e per un club che ha come obiettivo dichiarato il doppio salto di categoria.

MANCOSU DA RECORD: È MEGLIO DEI BIG

Nel frattempo però Carlos Augusto ha giocato da protagonista il Paulistão, reduce da un 2019 dove – a grandi falcate – era riuscito a ritagliarsi un discreto spazio in prima squadra. Tiago Nunes, tecnico del Timão, ha recentemente dichiarato che lo vede già pronto per il salto europeo. Mancino di spinta (in puro stile brasiliano), Carlos Augusto ha corsa e dinamismo da vendere. Se migliorasse anche nella fase di non possesso, allora il Monza si ritroverebbe in casa plusvalenza futura assicurata.

Per restare sempre aggiornati, seguici su Instagram e Facebook