Reyna

Giovanni Reyna, trequartista statunitense del Borussia Dortmund, ha tutte le carte in regola per diventare un fuoriclasse. Scopriamolo insieme!

Il Borussia Dortmund, da un po’ di anni, è uno dei vivai più floridi d’Europa. I giovani (talvolta giovanissimi) campioni che hanno lasciato la squadra giallonera sono moltissimi: l’anno scorso se n’è andato Pulisic, per 64 milioni di euro, mentre quest’anno, probabilmente, se ne andrà Sancho, per una cifra che sicuramente sarà altissima.

A Dortmund, però, sanno già di aver trovato la Next Big Thing del calcio statunitense e mondiale: Giovanni Reyna.

Con il calcio nel sangue

Figlio d’arte, nato in una famiglia di calciatori da tre generazioni, con sangue argentino che scorre nelle vene. Suo papà, Claudio, è stato uno dei giocatori più forti della nazionale statunitense, e lo stesso vale per la mamma, Danielle Egan. Se il talento è iscritto nel DNA di un calciatore, Reyna ha tutto quello che serve per diventare l’ennesimo giovane fuoriclasse del Borussia Dortmund.

Classe 2002, nato in Inghilterra ma cresciuto negli States, si forma calcisticamente nelle giovanili del New York City FC, dove dimostra di essere un giocatore superiore rispetto ai suoi compagni di squadra. Sulle fasce o al centro, da fulcro della manovra offensiva, Reyna segna, fa segnare e fa la differenza in qualsiasi partita: Patrick Vieira, tecnico della prima squadra, lo paragona al suo connazionale David Trezeguet e i top club europei cominciano a seguirlo con attenzione.

LA JUVENTUS HA MERITATO QUESTO SCUDETTO?

L’impatto (devastante) con il calcio europeo

A convincerlo definitivamente, però, è l’offerta del Borussia Dortmund, che gli garantisce centralità nel suo progetto giovanile. Sin da subito, infatti, Reyna, nonostante abbia solo16 anni, viene aggregato alla formazione U19, dove dimostra di essere un giocatore assolutamente straordinario: in 16 partite realizza 8 gol e 8 assist, convincendo Lucien Favre a farlo allenare con la prima squadra. L’esordio fra i grandi arriva il 18 gennaio, nel 5-3 contro l’Augusta, dove gioca 18 minuti prendendosi anche un cartellino giallo.

Sintomo di grande personalità e voglia di giocare, che porta il giovane americano a esordire anche in Champions League, dove realizza l’assist decisivo per il 2-1 di Haaland contro il PSG. Due settimane prima, nella partita di DFB-Pokal contro il Werder Brema, aveva segnato un gol incredibile con un gran destro a giro. A fine stagione trova posto fra i titolari e, se Sancho lascerà Dortmund, Reyna potrà finalmente esplodere fra i grandi. Le qualità per farlo, dopotutto, ci sono tutte.

EMERSON ROYAL, CHI È L’OBIETTIVO DI CALCIOMERCATO DEL MILAN

Giovanni Reyna: le caratteristiche tecniche

Trequartista, ala destra o sinistra, il classe 2002 è un giocatore elegante, decisivo, carismatico, forte fisicamente e tecnicamente. Dotato di grande velocità palla al piede e di eccezionali doti balistiche, Reyna è un trequartista capace di dare equilibrio alla manovra offensiva della propria squadra, garantendo rapidità e giocate di qualità.

Nonostante la giovanissima età, inoltre, ha dimostrato di avere un fisico preparatissimo per giocare fra i professionisti, tanto che il Borussia Dortmund nelle ultime settimane ha spinto per fargli firmare il rinnovo di contratto fino al 2025.

AUGUSTUS KARGBO, L’EROE DELLA PROMOZIONE DELLA REGGIANA