bayer leverkusen
Foto: twitter @bayer04_en

Da Havertz a Wirtz, passando Tapsoba e Diaby: oggi alle 21, l’Inter di Antonio Conte affronterà il giovane Bayer Leverkusen di Bosz nei quarti di finale di Europa League.

Dopo il successo per 2-0 contro il Getafe negli ottavi di finale, l’Inter dovrà ora cercare di superare l’ostacolo Bayer Leverkusen per raggiungere la tanto attesa semifinale di Europa League. Una formazione giovane e ricca di talento quella di Peter Bosz, giunta ai quarti di finale della seconda competizione europea per club grazie al 4-1 complessivo rifilato agli scozzesi dei Rangers.

CHI È RAZVAN MARIN, CARATTERISTICHE DEL NUOVO TALENTO DEL CAGLIARI

Quinto in Bundesliga, settimo in un’altra particolare classifica. Il Bayer Leverkusen è una delle formazioni tedesche che pare puntare con maggior decisione sui giovani. I rossoneri occupano infatti la settima posizione della graduatoria dedicata ai club con l’età media in campo più bassa dell’intero campionato tedesco (25,8). Un dato importante per un club sempre più “young” e all’avanguardia.

ALESSANDRO BASTONI È DIVENTATO INSOSTITUIBILE

Un gigante in difesa

Dalle strade del Burkina Faso alla consacrazione in Germania, passando per l’apprendistato calcistico in Portogallo. È la bella storia di Edmond Tapsoba, vero e proprio pilastro della retroguardia del Leverkusen.

Sbarcato in Bundesliga nel gennaio scorso, il classe ’99 ex Vitoria Guimaraes ha collezionato 14 presenze nell’ottimo finale di campionato delle aspirine. Uno score importante per un giocatore che, anche stasera, dovrebbe guidare la retroguardia rossonera nella sfida contro l’Inter.

JAMIE VARDY, L’EROE DEL LEICESTER CHE NON INVECCHIA MAI

Destro veloce e molto tecnico, il ragazzone di 192 cm per 80 kg è ormai una pedina imprescindibile nello scacchiere tattico di Bosz. Un difensore moderno – spesso capace di rendersi pericoloso anche in zona gol – che sta ripagando sul campo e nel modo migliore i 18 milioni spesi nella scorsa sessione invernale di mercato dal club tedesco.

DI FRANCESCO AL CAGLIARI: COME GIOCHERANNO I ROSSOBLU

Bayer Leverkusen, esplosione cercasi

Accanto a Demirbay, per una mediana di spessore e qualità. Secondo numerose fonti, il centrocampista tedesco di origini turche verrà probabilmente affiancato dal talentuoso Exequiel Palacios nell’offensivo 4-2-3-1 di Bosz. Arrivato in Germania con l’etichetta del predestinato all’interno di un’operazione da 22,2 milioni di euro complessivi, l’ex River Plate non ha tuttora rispettato le ingenti aspettative riposte in lui da tifosi e addetti ai lavori.

SOGNI D’EUROPA E DELUSIONI: LA STAGIONE DEL CAGLIARI

Dal dicembre scorso, sono infatti soltanto 6 le presenze collezionate tra tutte le competizioni dal ventunenne argentino. Troppo poco per un giocatore capace di esordire con la nazionale argentina già nel 2018 e di trascinare da leader il suo River Plate in patria.

Dinamismo, intensità e tempi di intervento: sono queste le caratteristiche che paiono definire al meglio il classe ’98 di Famaillá. Con la probabile promozione dal primo minuto in una sfida importante come quella in programma questa sera contro l’Inter, Palacios potrebbe finalmente dare il via al proprio processo di crescita e maturazione nel calcio europeo.

SERIE A 2019/2020: IL PAGELLONE

Tridente young

Wirtz, Havertz, Diaby alle spalle dell’unica punta Volland. Sarà probabilmente questa la frase che sentiremo pronunciare a tanti telecronisti nel momento della presentazione delle due formazioni questa sera.

Se il nome di Havertz è da tempo terminato sui taccuini dei principali top club europei – qui il nostro pezzo sul duttile trequartista tedesco – è curioso affrontare il tema relativo alla rapidissima ascesa di due talenti cristallini come gli altri due componenti del trio offensivo del Leverkusen.

Contro il Bayern Monaco, all’età di 17 anni, 1 mese e 3 giorni, Florian Wirtz è diventato ufficialmente il più giovane marcatore della storia della Bundesliga. Un biglietto da visita da predestinato vero, quello dell’ala destra, passato alla storia anche come il calciatore più giovane ad aver mai esordito con il club rossonero.

AOUAR VUOLE CONQUISTARE L’EUROPA

Sull’altra fascia del campo c’è però un altro straripante talento capace di prendersi la scena in Germania. Trentotto presenze, 8 reti e 8 assist gli strepitosi numeri di Moussa Diaby, rapido attaccante esterno cresciuto nel settore giovanile del Paris Saint-Germain e con un passato anche nella nostra Serie A – soltanto due, però, i gettoni con addosso la maglia del Crotone nella seconda parte della stagione 2018-2019. Dati incredibili se rapportati ai soli 21 anni d’età del gioiellino parigino.

Valutato 32 milioni di euro dalla piattaforma Transfermarkt, il talentuoso centrocampista offensivo è il classico giocatore spacca-partite. Una vera e propria scheggia nella zona sinistra del campo, pronta a in qualunque momento a seminare il panico nelle difese avversarie con i suoi dribbling e le sue ripetute conclusioni precise e potenti (è di 2,1 la media dei tiri a partita tra tutte le competizioni del classe ’99 francese).

Tapsoba, Palacios, Wirtz, Havertz e Diaby. Sono loro i giovani terribili di Bosz. Cinque possibili titolari nella serata di gala di questa sera a San Siro. Cinque possibili protagonisti contro l’Inter di Antonio Conte.

Per restare sempre aggiornati, seguici su Instagram e Facebook