HomeSerie AAllenatori Serie A: i possibili ultimi incastri

Allenatori Serie A: i possibili ultimi incastri

Nei prossimi giorni dovrebbero definirsi gli ultimi incastri per quanto riguarda gli allenatori Serie A: il punto sulla situazione

LEGGI ANCHE: Tutti gli allenatori della Serie A 2021/2022

Sono giorni caldi per quanto riguarda gli allenatori serie A ancora da ufficializzare. Le società vorrebbero sistemare tutto prima dell’inizio degli Europei in modo tale da poter delineare con calma le strategie stagionali per poi farsi trovare pronte in vista dei raduni di luglio.

LEGGI ANCHE: Quali sono i calciatori più giovani degli Europei 2021

Sono due gli allenatori che hanno monopolizzato le ultime ore di mercato: Simone Inzaghi e Maurizio Sarri. Mentre il nuovo tecnico nerazzurro ha firmato il vincolo biennale che lo legherà all’Inter fino almeno al 2023, l’ex Juventus e Chelsea sta riflettendo su una proposta molto interessante della Lazio.

LEGGI ANCHE: Stadi Europei 2021: tutti gli impianti del torneo

La trattativa tra Sarri e la Lazio va avanti da un paio di settimane e, in questi giorni, le due parti si sono più volte riaggiornate. Da ciò che è dato sapere, il mister avrebbe dato l’ok per quanto riguarda la destinazione e gran parte della rosa, il che significa che l’ultima quadra da trovare sarà di carattere economico.

LEGGI ANCHE: Perché Mancini ha convocato Bernardeschi per gli Europei?

vincenzo italiano
Fonte immagine: @acspezia (Twitter)

Allenatori Serie A, due conferme importanti

Nelle ultime ore sono arrivate due ufficialità di rinnovi molto importanti che danno un quadro più chiaro degli allenatori serie A. Il primo riguarda Vincenzo Italiano, architetto del miracolo Spezia, squadra condotta a un’insperata salvezza dopo una stagione emozionante. Dopo i tentennamenti delle scorse settimane, il tecnico ha prolungato fino al 2023.

LEGGI ANCHE: Tutti i convocati delle nazionali di Euro 2021

Nonostante la lunga corte dell’Udinese, Paolo Zanetti ha deciso di rimanere a Venezia: la cavalcata straordinaria culminata con la promozione ai playoff ha convinto il mister dei lagunari che il lavoro da fare non era ancora terminato. Di conseguenza, a qualche ora dalla suggestiva festa promozione in gondola sui canali cittadini, Zanetti ha detto sì al presidente Niederauer.

LEGGI ANCHE: Le guide ai gironi degli Europei 2021: squadre, calendario e partite

giampaolo
Fonte immagine: @Fantacalcio (Twitter)

Maran e Giampaolo tornano in pista

Novità dal fronte Udinese e Sassuolo. In Friuli dovrebbe andarci Rolando Maran, scelto dalla famiglia Pozzo come post Luca Gotti nonché seconda scelta dopo il no di Paolo Zanetti. Maran riparte dopo la brutta parentesi di Genova sponda rossoblu, arrivata in coda all’esonero di Cagliari. Udine, in tal senso, può aiutarlo a rilanciarsi.

LEGGI ANCHE: Perché Mancini ha convocato Bernardeschi per gli Europei?

Anche Marco Giampaolo ha bisogno di un’oasi tranquilla dalla quale ripartire. Sassuolo è la piazza ideale per farlo: dopo aver preso in considerazione un’offerta del Bologna e la possibilità di un rientro alla Sampdoria, l’ex allenatore del Torino – che, rescindendo, libererà oltre 2 milioni di spazio salariale – sarà di fatto il post De Zerbi.

LEGGI ANCHE: Convocati Italia Europei 2021: i 26 scelti da Roberto Mancini

di francesco
Fonte: Instagram @newsmarket24

Casting Verona: in pole Di Francesco

L’Hellas Verona, perso Ivan Juric, sta ancora sondando diverse candidature per la panchina. Il presidente Setti al momento è ancora indeciso sul da farsi, anche se negli ultimi giorni sono salite le quotazioni di Eusebio Di Francesco.

LEGGI ANCHE: Ogbonna meritava una chance con l’Italia agli Europei?

Secondo indiscrezioni, il tecnico abruzzese si sarebbe già riunito con la dirigenza veneta e darà una risposta definitiva tra qualche giorno. Nel frattempo, tramontato il sogno Italiano, il Verona monitora Igor Tudor, in uscita dalla Juventus dove ha rivestito il ruolo di assistente di Pirlo.

LEGGI ANCHE: Come sarà la maglia dell’Italia per gli Europei 2021

Dionisi
Fonte: @empoli_fc_official (Instagram)

La variabile Dionisi

Infine, la Sampdoria sta tentando Alessio Dionisi, giovane allenatore che poche settimane fa ha ottenuto la promozione in Serie A alla guida dei toscani. Dionisi è un profilo in rampa di lancio e i doriani, dopo l’addio di Ranieri, lo avrebbero messo in cima alla lista dei desideri. L’affare non è comunque facile, principalmente per due motivi.

LEGGI ANCHE: Chi è Alessio Dionisi, il nuovo mago di Empoli

In primis, il tecnico è vincolato all’Empoli e, prima di andare via, dovrà rescindere il contratto. In secondo luogo, la Sampdoria dovrà pagare una buonuscita al club toscano per liberare Dionisi – i toscani avrebbero messo gli occhi su Francesco Farioli del Fatih Karagumruk – che, a sua volta, potrebbe volersi giocare la sua prima Serie A in quella che per lui è diventata una comfort zone. Se salta, la Samp virerà su Domenico Tedesco.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti