Serie B

In Serie B si stanno mettendo in mostra diversi talenti italiani, che potrebbero seguire le orme di altri ragazzi come Zappa, Pobega e Scamacca (all’altezza della massima serie dopo aver fatto la gavetta tra i cadetti)

Negli ultimi anni, il campionato di Serie B si sta rivelando una vetrina molto importante per i giovani. Talenti usciti da settori giovanili importanti che, prima del salto in Serie A, completano il loro percorso con una o più stagioni tra i cadetti. Annate importanti per la formazione di questi ragazzi che poi, se viene data loro una chance in massima serie, ripagano ampiamente questa fiducia.

GIRONI EURO 2020: COMPOSIZIONE, DATE E CALENDARIO

Le prime giornate della Serie A 2020/21 sono state emblematiche in questo senso, con talenti provenienti dalla Serie B che hanno immediatamente trovato spazio e fatto la differenza nelle rispettive squadre. Su tutti Gabriele Zappa del Cagliari, Tommaso Pobega dello Spezia e Gianluca Scamacca del Genoa. Ragazzi che quindi hanno semplicemente bisogno di un’opportunità, come tanti altri che attualmente militano in B. Ecco 5 nomi che potrebbero presto fare il salto di categoria.

5 TALENTI PROVIENENTI DALLA SERIE B DA SEGUIRE QUEST’ANNO IN SERIE A

Michele Cerofolini: la saracinesca della Reggiana in serie B

Parlando di portieri, certamente il più promettente di queste prime settimane di Serie B si è rivelato Michele Cerofolini. Classe ’99, ha fatto tutta la trafila nelle giovanili della Fiorentina – e nelle selezioni azzurre – per poi cominciare la sua gavetta nelle serie minori. Le sue prime annate lontano da Firenze – tra Cosenza, Bisceglie e Casertana – non hanno regalato un minutaggio eccessivo al giovane portiere viola. Cerofolini ha sfruttato comunque al meglio ogni occasione, confermando grandi qualità tra i pali.

SCOZIA AGLI EUROPEI, FINE DI UNA MALEDIZIONE

Doti che, nell’estate del 2020, hanno spinto i dirigenti della Reggiana a puntare su di lui. Il tecnico Massimiliano Alvini lo ha subito promosso titolare, ricevendo ottime risposte. Cerofolini è infatti stato uno dei migliori nella formazione granata, tenuta più volte a galla con le sue parate. Emblematica in questo senso l’ultima vittoria contro il Venezia, sulla quale sono impressi i guantoni del portiere scuola Fiorentina.

Davide Frattesi: il Monza ha il suo box to box

Chi ormai recita da tempo la parte del leone in Serie B è Davide Frattesi, centrocampista classe ’99 del Monza. Un talento arrivato in Serie A già nell’estate del 2017, quando il Sassuolo decise di puntare su di lui dopo averlo ammirato nelle giovanili della Roma. Un brutto infortunio ne rallenta l’ascesa, ma Frattesi non si perde d’animo e riparte dalla Serie B. Dopo una buona stagione all’Ascoli, migliora vistosamente il suo rendimento l’anno dopo ad Empoli.

In azzurro Frattesi si rivela il classico centrocampista box to box, in grado di fermare un’azione avversaria per poi proporsi subito in avanti. Un’annata importante, con 5 gol e 4 assist in 37 partite, che gli vale la chiamata dell’ambizioso Monza di Berlusconi. Nel club brianzolo Frattesi conferma quanto di buono mostrato ad Empoli, trovandosi alla perfezione nel calcio offensivo proposto dal tecnico Brocchi. Già in gol in questa stagione, decisivo per il pareggio contro il Pisa.

Samuele Ricci: il cervello della mediana empolese

Come prendersi il campionato di Serie B nonostante la giovane età: per informazioni chiedere a Samuele Ricci. Il centrocampista classe 2001 è da due anni tra i migliori talenti del campionato cadetto, grazie ad ottime doti tecniche unite alla sicurezza di un veterano. Qualità che sono apparse chiare fin dalle sue prime apparizioni con i grandi nella stagione 2019/20. Dopo le prime settimane passate prevalentemente in panchina, viene chiamato in causa a partire dalla 10^ giornata e non lascia più il campo.

L’IMPRESA DELLA MACEDONIA: PRIMA VOLTA AGLI EUROPEI GRAZIE A PANDEV

Ricci si rivela un eccellente regista, in grano di organizzare al meglio la manovra offensiva ma anche di garantire il suo apporto in fase d’interdizione. Se serviva una conferma dopo lo scorso anno, è arrivata puntualmente all’inizio di questa stagione. Ricci è un elemento centrale anche nel progetto tecnico del nuovo mister Dionisi e, rispetto alla scorsa stagione, è anche migliorato nell’ultimo passaggio. Ha infatti collezionato due assist, determinanti per il 3-0 contro la Reggina.

Jacopo Da Riva: atalantino a Vicenza per farsi le ossa

Il Settore Giovanile dell’Atlanta produce talenti a getto continuo. Tra ragazzi italiani formati fin da piccoli e giocatori stranieri acquistati in tenera età e forgiati a Zingonia – come Traoré e Kulusevski – sono moltissimi i nomi arrivati nel grande calcio passando dal vivaio nerazzurro. Uno dei talenti più promettenti degli ultimi anni è Jacopo Da Riva, centrocampista classe 2000 che lo scorso anno ha collezionato una presenza in serie A e una in Champions con l’Atalanta.

EDUARDO BERIZZO STA RICOSTRUENDO IL PARAGUAY

Il club crede molto in questo talento ma, per far sì che giochi con continuità, lo gira in prestito al Vicenza. Da Riva si ambienta subito nella nuova squadra mettendo in mostra come un ottimo centrocampista si sul piano tecnico che degli inserimenti in fase offensiva. Il suo impatto con il Vicenza è stato decisamente positivo visto che, nelle prime due gare di Serie B giocate con la maglia biancorossa, ha totalizzato 1 gol e 1 assist.

Luca Vido: la luce nell’ombroso avvio del Pisa

Chiude questa carrellata di talenti Luca Vido, classe ’97 da tempo alla ricerca della definitiva consacrazione. Dopo aver fatto la trafila nelle giovanili del Milan, nel gennaio 2017 passa al Cittadella mostrandosi subito all’altezza della situazione in Serie B (con 4 gol e 2 assist in 12 partite). Uno score che attiva i radar degli abili scout dell’Atalanta, che lo portano a Bergamo in vista della stagione successiva. In nerazzurro fatica a trovare spazio, tanto da tornare al Cittadella già nel mese di gennaio.

La sua carriera prosegue tra exploit importanti – come la stagione 2018/19, vissuta da protagonista con il Perugia – e momenti deludenti, come l’annata successiva passata più in campo che in panchina tra Crotone e Pisa. Vido però non si perde d’animo, conquistandosi più spazio nelle prime giornate del campionato in corso. Il Pisa è ancora a secco di vittorie ma, tra le poche note liete, figura proprio Vido (autore di 3 gol in 4 partite). Attaccante duttile, in grado giocare in area così come tra le linee, continuando così potrebbe conquistarsi una nuova possibilità in massima serie.