HomeCalciomercatoHamed Traorè, qualità e talento per la Juventus

Hamed Traorè, qualità e talento per la Juventus

Traorè Juve potrebbe essere uno dei primi affari di mercato in vista della prossima estate, quando il Sassuolo riscatterà l’ivoriano in sinergia con i bianconeri

LEGGI ANCHE: Che cos’è il fondo saudita PIF, interessato all’Inter

Il fratello Amad splende con l’under 23 del Manchester United, lui – probabilmente – nel prossimo futuro potrà sognare di sfidarlo con la maglia della Juventus. Hamed Junior Traorè è uno dei giovani in rampa di lancio e la società bianconera, che ne controlla il destino da diverso tempo, sembra essersi finalmente convinta a portarlo a Torino a fine stagione.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Lo ha confermato Antonio Imborgia, agente del trequartista classe 2000: “Traorè Juve? Credo che il percorso di Hamed sia ben iniziato con il Sassuolo – ha detto il procuratore – bisogna vedere cosa succederà l’anno prossimo con De Zerbi: esiste una situazione ben definita con la Juventus, ma dipende da tante cose e anche da cosa vorranno fare i bianconeri. La Juve se vuole se lo porta a casa, è già tutto definito”.

LEGGI ANCHE: Federico Chiesa è l’mvp della stagione della Juventus

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Traore Hamed Junior (@juniortraore10)

Hamed Traorè Juve, la situazione

LEGGI ANCHE: Fuori dai piani di Tuchel, Abraham potrebbe far gola al Milan

Traorè Juve è un binomio molto interessante, ma in attesa di capire se davvero i bianconeri hanno intenzione di puntarci, bisogna tracciare con precisione quella che è la situazione attuale legata al ragazzo originario di Abidjan.

LEGGI ANCHE: Pirlo e gli altri: i giovani allenatori sono inadatti ai top club italiani?

Infatti, il Sassuolo lo ha formalmente prelevato dall’Empoli in prestito con obbligo di riscatto condizionato a 16 milioni di euro, da esercitare entro giugno 2022. Ergo, a fine stagione la società neroverde dovrà aprire i cordoni della borsa.

traorè juve
Fonte Immagine: @junioretraore10 (Instagram)

A quel punto potrebbe verificarsi l’eventualità di un passaggio di Traorè alla Juventus, perché nel 2019 le due società avevano stretto una sorta di patto secondo il quale, nel momento in cui il riscatto fosse andato a buon fine, i bianconeri avrebbero avuto una specie di prelazione sul ragazzo.

LEGGI ANCHE: Bellerin è il nome nuovo per la fascia destra della Juventus

Un patto stretto a monte, di quelli che a Torino sono usuali perfezionare in modo tale da avere il controllo su tutte le nuove proposte. Traorè si legherà quindi al Sassuolo formalmente fino al 2024 e poi, eventualmente, lascerà l’Emilia.

Cosa può dare Traorè alla Juventus

Traorè Juve sarebbe quindi un matrimonio da celebrare nell’immediato ma che, magari, potrà dare buoni frutti in futuro. Da capire se poi la Juventus a sua volta lo integrerà o, come fatto per altri giovani talenti, lo trasformerà in carne da plusvalenza. Anche perché, qualora Pirlo dovesse rimanere l’allenatore dei bianconeri, una vera e propria collocazione per Traorè sarebbe difficile da trovare.

LEGGI ANCHE: Quali sono le origini di Zlatan Ibrahimovic?

Con De Zerbi, colui il quale lo ha portato a un salto di qualità importante, l’ivoriano ha giocato spesso e volentieri da trequartista in un 4-2-3-1, ruolo nel quale fa valere il proprio fisico e un passo deciso, oltre a ritagliarsi lo spazio per andare alla conclusione. Dal punto di vista realizzativo non è (ancora?) il massimo, ma di certo sul ragazzo ci si può ancora lavorare parecchio.

LEGGI ANCHE: Canzoni sul calcio che dovete assolutamente ascoltare

A pochi mesi dalla fine della stagione, quindi, Traorè Juve sembra potersi trasformare presto in uno dei primi assi di mercato caldi in vista dell’estate, col Sassuolo che già prima del riscatto dovrà parlare con l’agente del ragazzo per capirne le intenzioni future. I bianconeri rimangono alla finestra, consapevoli di potersi portare a casa un calciatore di grandi prospettive.

LEGGI ANCHE: Quanto guadagna Ibrahimovic a Sanremo?

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti