HomeCalciomercatoBellerin è il nome nuovo per la fascia destra della Juventus

Bellerin è il nome nuovo per la fascia destra della Juventus

Giovane, veloce e pronto a cambiare aria: chi è Hector Bellerin, il terzino destro dell’Arsenal che piace alla Juventus

LEGGI ANCHE: Canzoni sul calcio che dovete assolutamente ascoltare

In attesa di capire come si concluderà la stagione attuale, la Juventus lavora sulla squadra che verrà. Una delle slot da andare a sistemare in vista del prossimo futuro sarà senza dubbio quella del terzino destro, per la quale i bianconeri avrebbero finalmente individuato un interprete di spessore da alternare a Cuadrado, sempre più costretto agli straordinari.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Si tratta di Hector Bellerin, laterale dell’Arsenal e della nazionale spagnola. Classe 1995, Bellerin è finito da qualche tempo sulla lista dei potenziali partenti di casa Gunners e la Juventus, captato il potenziale affare, si è messa subito sulle tracce del calciatore, sul quale in passato aveva fatto dei forti sondaggi anche il Milan.

LEGGI ANCHE: Come l’Arsenal ha superato il periodo di crisi

Bellerin alla Juventus: la situazione

A 25 anni Bellerin potrebbe essere convinto a cambiare aria per provare una nuova esperienza. Attualmente, lo spagnolo dell’Arsenal ha un contratto fino al 2023, anno nel quale scadrebbe un vincolo di ben nove stagioni consecutive in quel di Londra. Il prezzo, vista età e lunghezza del contratto, non sarebbe bassissimo e, per questo motivo, la Juventus potrebbe decidere di inserire un calciatore come parziale contropartita.

LEGGI ANCHE: Chi sono i giocatori con più presenze in Serie A

bellerin
Fonte immagine: @arsenal (Twitter)

I nomi fatti dalla stampa inglese sono quelli di Adrien Rabiot e Douglas Costa; per quanto riguarda il centrocampista francese, è sempre stato un obiettivo dei Gunners sin dai tempi in cui era finito ai margini del PSG. In più, Rabiot non si sta rivelando un valore aggiunto per i bianconeri, oltre a prendere un ingaggio spropositato che a bilancio pesa parecchio.

LEGGI ANCHE: L’Arsenal è davvero in crisi?

Il brasiliano, invece, quest’anno è in prestito al Bayern Monaco ma non sta trovando granché spazio, chiuso da un trio di livello assoluto come quello composto da Sanè, Gnabry e Coman. Douglas Costa, di fatto, è un comprimario come lo è stato Perisic lo scorso anno, perciò difficilmente verrà riscattato dai bavaresi. Una volta rientrato a Torino verrà quindi nuovamente piazzato, magari proprio per arrivare a Bellerin.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Héctor Bellerín (@hectorbellerin)

Chi è Bellerin, caratteristiche tecniche e ruolo

LEGGI ANCHE: Che cos’è il fondo saudita PIF, interessato all’Inter

Cresciuto nel vivaio del Barcellona, Bellerin è stato strappato ai catalani proprio dall’Arsenal, che nel 2011 riuscì a compiere una sorta di scippo che ricordava molto quello di Fabregas. Terzino destro di ottime qualità, lo spagnolo ha nella velocità uno dei pezzi forti della casa. È talmente rapido, soprattutto sul lungo, che tempo fa battè il record di Walcott toccando quasi 40 chilometri all’ora di corsa.

LEGGI ANCHE: Nicolas Pépé, il flop dell’Arsenal pagato 80 milioni

Destro naturale, venendo da una scuola come quella catalana ama giocare la palla e proporsi nella metà campo offensiva, sfruttando un atletismo importante e il fatto che, originariamente, cominciò a giocare da ala, quindi principalmente con compiti di offendere applicati a un sistema molto preciso e identitario.

LEGGI ANCHE: Manchester United Arsenal: sfida tra nobili decadute

Proprio la rapidità che gli è stata donata, e che lui ha affinato abbinando l’atletica al calcio, lo ha portato ad arretrare la posizione, in modo tale da sfruttare al meglio la falcata in campo aperto. Elemento associativo, deve migliorare un po’ nelle letture difensive ma complessivamente è un calciatore abbastanza completo, che all’interno di una rosa come quella bianconera può tranquillamente starci.

LEGGI ANCHE: La rivoluzione dell’Arsenal di Arteta

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti