HomeSerie AFederico Chiesa è l'mvp della stagione della Juventus

Federico Chiesa è l’mvp della stagione della Juventus

Federico Chiesa è la miglior novità stagionale della Juventus. Il suo gol contro lo Spezia, infatti, ha confermato una crescita verticale iniziata da quando è sbarcato a Torino

LEGGI ANCHE: Che cos’è il fondo saudita PIF, interessato all’Inter

Con il gol segnato nel match vinto 3-0 dalla Juventus contro lo Spezia, Federico Chiesa è salito a quota 7 marcatura nella sola Serie A 2020/21. Un bottino importante, che lo proietta sul podio dei migliori calciatori bianconeri di questa particolare stagione. Il figlio d’arte, che l’estate scorsa aveva lasciato Firenze per Torino facendo storcere il naso un po’ a tutti, si è invece imposto rapidamente.

LEGGI ANCHE: Infortunio Demiral | quando rientra | tempi di recupero

Dimostrando, peraltro, grosso spirito di abnegazione e una inclinazione al sacrificio non da poco, cosa che fino a qualche tempo sembrava mancargli. Sembra o, forse, era un leit motiv ripetuto per sminuirne il potenziale, esploso definitivamente quando è riuscito a fare lo step successivo di carriera, passando da una squadra di medio cabotaggio a una big europea.

LEGGI ANCHE: Canzoni sul calcio che dovete assolutamente ascoltare

Talento prodigio?

Quando parliamo di Federico Chiesa, comunque, dobbiamo sempre tenere conto che il ragazzo ha appena 23 anni e il fatto che ci sembri giochi da sempre, effettivamente, è figlio dei suoi esordi sin da giovanissimo. Fu proprio la Juventus a battezzarlo nell’ormai lontano 2016, quando i viola sbarcarono a Torino – perdendo 2-1 – con un Chiesa che si mise in mostra nel primo tempo di quel match.

federico chiesa
Fonte Immagine: @fedexchiesa (Instagram)

Da lì in poi, prima con Paulo Sousa e poi con tutti i suoi successori, Chiesa è stato un titolare inamovibile della Fiorentina, nonché il talento cristallino più fulgido lanciato recentemente dai toscani. Purtroppo, suo malgrado, la sua ascesa è coincisa con un periodo della Fiorentina abbastanza anonimo, culminato con il cambio di proprietà e con le promesse prima mancate e poi mantenute da Commisso.

LEGGI ANCHE: Perché i ventenni sono i campioni di oggi e non del domani

L’incognita Juventus

Quando la Juventus in estate ha acquistato Federico Chiesa, non pagandolo subito ma impegnandosi a versare nel 2022 40 milioni di euro più 10 legati a eventuali bonus, i tifosi bianconeri si sono domandati se il suo arrivo potesse veramente dare qual qualcosa in più a una squadra chiamata a rivoluzionarsi. La risposta, banalmente, è sì ed è testimoniata dagli ottimi numeri messi assieme dal classe 1997.

Così le perplessità si sono trasformate in ammissioni di colpa, per quanto poi il calcio sia materia sempre molto fluida per poter pensare che una sentenza valga per sempre. Chiesa, dal canto suo, dovrà infatti continuare su questa strada se vuole confermarsi a grandi livelli, soprattutto per completare un processo di maturazione che lo ha (già) portato a diventare un elemento importante anche per la Nazionale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Federico Chiesa (@fedexchiesa)

I numeri di Federico Chiesa

Detto dei 7 gol in Serie A, compreso quello segnato al 71esimo del match contro lo Spezia, Federico Chiesa ha messo a corredo altrettanti assist tra campionato e Champions League, più un paio di marcature nella manifestazione per club più importante del mondo. Parallelamente, anche le sue statistiche sono migliorare molto.

LEGGI ANCHE: Lazio-Torino, rinvio o vittoria a tavolino?

Per esempio, a oggi l’ex Fiorentina è uno dei migliori della Juventus per chance create (12) e sta incrementando esponenzialmente i keypass medi a partita. Pirlo lo utilizza largo a destra ma spesso lo ha dirottato anche sull’out opposto, alla ricerca di una funzionalità che dovrebbe poi portare la squadra ad avere una certa fisionomia ancora abbastanza ibrida. L’età, infine, è l’altro punto a suo favore, che se sfruttata al meglio permetterà a Chiesa di avere ancora davanti gli anni migliori di carriera.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti