HomeSerie AUna statistica incredibile che dovrebbe preoccupare i tifosi del Torino

Una statistica incredibile che dovrebbe preoccupare i tifosi del Torino

Il Torino inanella la sesta sconfitta in campionato e si avvia a scrivere alcuni record negativi della Serie A moderna

La sconfitta nel derby contro la Juventus getta il Torino in una profonda crisi dalla quale, come si auguravano i tifosi, sarebbe stato bello uscire proprio grazie alla stracittadina. Dopo un’ora di gioco, al primo episodio avverso, i granata si sono squagliati come neve al sole. Reazione abituale, per ciò che si è visto nell’ultima stagione e mezza.

Le partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Infatti, è ormai arcinoto come il Torino, semplicemente, eviti accuratamente di giocare i secondi tempi. Secondo le statistiche riguardanti le prime dieci partite della stagione 2020/21, la squadra di Marco Giampaolo ha perso la bellezza di 19 punti da posizione di vantaggio. Se invece ci limitassimo alla classifica dei soli primi tempi, oggi il Torino sarebbe primo con 20 punti, appaiato alla capolista Milan.

Calciatori positivi Serie A | la lista | diversi i contagi

torino
Fonte immagine @tgcom24news (Twitter)

Torino, così non va: è crisi profonda

Non serve certo una laurea in matematica per capire che, in proiezione, se il ruolino di marcia del Torino non dovesse cambiare ovviamente arriverebbe la retrocessione, che sarebbe la seconda in 15 anni di gestione societaria targata Urbano Cairo. Dove ci ha presi ci riporterà, ironizzano amaramente i tifosi del Toro, coscienti di come – anche questa annata – stia palesando i soliti e noti problemi della scorsa.

Emanuel Vignato, primo gol in Serie A con il Bologna

D’altronde 6 punti in 10 partite sono proprio pochi e, come se non bastasse, anche i 24 gol subiti – 2,4 di media a partita: significa che, ogni volta in cui i giocatori granata scendono in campo, sono consapevoli del fatto che per vincere dovranno segnare almeno tre reti – rappresentano un grosso campanello d’allarme.

Mediapro non paga: la Ligue 1 sull’orlo della crisi

Facendo una rapida proiezione esclusivamente dal punto di vista statistico, il Torino potrebbe verosimilmente girare al massimo a 11 punti, che in un campionato intero diventerebbero 22. Ovviamente in pochi si augurano questa disfatta, ma bisogna prendere in considerazione una realtà che sottolinea come la squadra di Giampaolo, oggi, abbia difficoltà a imporsi contro chiunque.

Faiq Bolkiah, la storia dell’ala destra erede del Brunei

torino
Fonte immagine @sportli26181512 (Twitter)

Un preoccupante precedente

A proposito di punti persi dalla posizione di vantaggio, nella stagione 2016/17 toccò al Palermo scrivere un record storico, tanto incredibile quanto negativo. Ai tempi, i siciliani ne persero addirittura 31 in 38 partite. Ma qui siamo già a 19 in 10 e, di conseguenza, il presagio della disfatta sembra decisamente concreto.

La parentesi da incubo di Lopetegui al Real Madrid

Inoltre, aggiungiamoci il fatto che quel Palermo, proprio come questo Torino, sulla carta aveva una squadra da salvezza tranquilla. E invece i rosanero arrivarono penultimi, con la seconda peggior difesa della Serie A – 77 gol subiti, peggio fece solo il Pescara con 81 – dietro all’Empoli e a squadre meno attrezzate come Crotone e Chievo Verona. Corsi e ricorsi storici, che oggi aleggiano in maniera preoccupante anche sul Torino.

Manchester United, 5 opzioni di mercato per tornare al vertice

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti