HomeCalciomercatoRuben Loftus Cheek, chi è la richiesta numero 1 di Sarri per...

Ruben Loftus Cheek, chi è la richiesta numero 1 di Sarri per la Lazio

Ruben Loftus Cheek è il primo acquisto richiesto da Maurizio Sarri a Claudio Lotito, per preparare la Lazio della prossima stagione. Scopriamo di chi si tratta

LEGGI ANCHE: Ufficiale, Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Lazio

Sarri è ufficialmente il nuovo allenatore della Lazio, ma com’è chiaro molte cose dovranno cambiare nella rosa biancoceleste per passare dal 3-5-2 di Simone Inzaghi al 4-3-3 dell’ex-tecnico di Napoli e Juventus.

Ruben Loftus Cheek è in primo obiettivo individuato sul mercato per rafforzare la Lazio in vista della prossima stagione, andando ad aggiungersi al centrocampo. 25 anni, inglese, dopo le buone promesse degli esordi il giocatore sotto contratto col Chelsea si è un po’ smarrito, ma Sarri lo ritiene perfetto per il suo nuovo progetto.

Scuola Chelsea

LEGGI ANCHE: Stipendi Chelsea: quanto guadagnano i londinesi?

Nato a Londra nel 1996, Ruben Loftus Cheek proviene da una famiglia originaria della Guyana (sono suoi fratellastri gli ex-nazionali guyanesi Carl e Leon Cort). Cresciuto nel Chelsea, fin da giovanissimo era ritenuto una grande promessa, al punto da convincere José Mourinho a farlo esordire in prima squadra già nel dicembre 2014, in un match di Champions League.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ruben Loftus-Cheek (@rlc)

In quella stagione conquistò, da capitano della formazione giovanile, la prima Youth League dei Blues, per poi entrare stabilmente nelle scelte della formazione maggiore. Tuttavia, l’addio di Mourinhoha segnato un rallentamento nella sua carriera: con Antonio Conte ha trovato poco spazio, ed è infine stato prestato al Crystal Palace, disputando una buona stagione che gli è valsa la riconferma al Chelsea.

LEGGI ANCHE: Sarri sulla panchina della Lazio? 4-3-3 e rivoluzione in biancoceleste

È proprio a Maurizio Sarri che Loftus Cheek deve la sua annata migliore: nel 2018/2019, l’allenatore toscano ne ha fatto uno dei punti di riferimento della squadra, valorizzandone le caratteristiche offensive fino a farlo diventare il quarto miglior realizzatore del club, con 10 reti complessive.

Purtroppo per lui, un grave infortunio al tendine d’achille rimediato nel finale di stagione lo costrinse prima a saltare la finale di Europa League, e poi a restare lontano dai campi per addirittura nove mesi. Al suo ritorno, ha faticato a trovare spazio nell’undici titolare di Frank Lampard, e così lo scorso ottobre è stato prestato al Fulham, dove però non è riuscito a raggiungere la salvezza pur giocando da titolare fisso.

Loftus Cheek, come gioca

LEGGI ANCHE: Jovetic alla Lazio può essere una buona soluzione?

Oggi, Ruben Loftus Cheek è prima di tutto un giocatore che ha bisogno di spazio e fiducia: nell’ultima stagione ha dimostrato di essersi lasciato alle spalle l’infortunio, e di necessitare soprattutto di una squadra in cui potersi esprimere al meglio.

Al Chelsea, Sarri lo ha fatto rendere al meglio in qualità di centrocampista completo e moderno, accomunando sia qualità fisiche sia tecniche e tattiche. Affermatosi come un vero e proprio centrocampista box-to-box, in quella stagione si è anche rivelato preziosissimo per la manovra offensiva, sia per i gol realizzati sia per gli assist serviti ai compagni.

LEGGI ANCHE: Zarate lascia il Boca Juniors: l’ex Lazio è libero a parametro zero

Il nuovo tecnico della Lazio lo rivorrebbe con sé anche per la sua grande duttilità, che gli permette di rivestire più ruoli a centrocampo: in un contesto di rivoluzione come quello che avverrà in biancoceleste, un elemento di questo tipo potrebbe essere molto prezioso per gli equilibri della squadra nel corso della stagione.

Il punto sulle trattative

Tuchel non ha ancora avuto modo di lavorare con Loftus Cheek, ma il centrocampista inglese sembra avere poche chance di essere confermato in rosa. Essendo ancora giovane, sa bene che per la sua carriera la cosa migliore da fare sarebbe trovare una squadra in cui poter dimostrare di essere tornato quello di qualche anno fa, e sarebbe ben disposto a tornare a giocare per Sarri.

LEGGI ANCHE: Chelsea e Tuchel ancora insieme: ufficiale il rinnovo fino al 2024

L’ostacolo principale è quello di natura economica: il Chelsea potrebbe chiedere anche 18 milioni per Loftus Cheek, e la Lazio non sembra disposta a spenderli. L’opzione migliore, per adesso, è quella del prestito.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti