reggina mercato mastour menez
Fonte Immagine: Hachim Mastour (Instagram), Jeremy Menez (Instagram)

Neopromossa eppure scatenata sul mercato, la formazione calabrese punta a bruciare in fretta le tappe grazie a un mix di giocatori esperti e giovani, come Menez e Mastour, e tornare in A.

I CALCIATORI PIÙ COSTOSI DELLA STORIA

I nostalgici se la ricorderanno a fare su e giù tra Serie A e B negli anni Duemila, ma da allora la Reggina ha vissuto una grave crisi societaria, il fallimento del 2015 e la successiva rinascita, che l’ha portata a risalire fino alla B, conquistata pochi mesi fa vincendo il proprio girone di Serie C. E ora, la società punta a prendersi subito la massima categoria con un mercato di alto profilo, un ambizioso mix di giovani promesse e giocatori esperti, ben rappresentato dal duo Mastour-Menez.

PRIMA DISCONTINUO, ORA DECISIVO: IL MILAN RITROVA CALHANOGLU

Reggina: Mastour, ora o mai più

CALCIATORI SVINCOLATI, LA LISTA DEI MIGLIORI SENZA CONTRATTO

Hachim Mastour è stato uno dei primi arrivi del nuovo corso, un anno fa: 22 anni, seconda punta molto tecnica e abitutata a svariare su tutto il fronte offensivo, aveva fatto parlare di sé giovanissimo al Milan, e a 17 anni era nella lista dei 50 migliori giovani al mondo redatta dal Guardian. Poi, il marocchino cresciuto in Emilia-Romagna si è perso: i prestiti al Malaga e allo Zwolle non hanno prodotto risultati, e alla fine i rossoneri lo hanno ceduto al Lamia, nel campionato greco.

View this post on Instagram

Training with a happy mood!

A post shared by Hachim Mastour (@fantasyhachi) on

 

Nella scorsa stagione, in Serie C, Mastour ha giocato appena una partita, tra infortuni e sospensione per il coronavirus, ma ora il suo allenatore Domenico Toscano sembra voler puntare molto su di lui: “È cresciuto moltissimo, sia con la testa che fisicamente, lui può determinare le partite. Più passa tempo, più si mette a disposizione della squadra.”

 

Questa può essere la stagione giusta per dimostrare il suo valore, anche se dovrà contendere il ruolo all’honduregno Rigoberto Rivas, pari età anche lui in squadra da un anno e attualmente in pole position come trequartista.

TACCHINARDI: “MORATA UN GRADINO SOTTO DZEKO E SUAREZ, PIRLO MI STA SCONVOLGENDO”

Reggina: Menez, genio e sregolatezza

A 33 anni, Jeremy Menez può giustamente essere considerato uno dei più grandi talenti incompiuti della sua generazione. Esploso pure lui diciassettenne, come Mastour, segnando anche la più giovane tripletta della storia della Ligue 1 (17 anni e 8 mesi), non ha saputo tenere fede al suo talento, finendo a fare l’attaccante ramingo per il mondo.

DRAXLER LAZIO | BIANCOCELESTI AL LAVORO PER IL TEDESCO DEL PSG

Ce lo ricordiamo soprattutto per le sue esperienze in Italia, prima alla Roma e poi al Milan, e poi per quella al Paris Saint-Germain degli inizi dell’epoca qatariota, alternando lampi di classe a momenti di desolante apatia. Svestito il rossonero, ha giocato al Bordeaux, all’Antalyaspor in Turchia, all’America in Messico, e infine al Paris FC, senza mai trovare la continuità di rendimento.

MENEZ-REGGINA, UN SOGNO AD OCCHI APERTI

La Reggina può essere l’ultima occasione di Menez per lasciare un segno in una carriera di troppi alti e bassi, e il suo arrivo in Calabria è senza dubbio un colpo che può spostare gli equilibri del prossimo campionato, e favorire la crescita di altri giocatori, tra cui proprio Hachim Mastour. “Menez ha intrapreso la strada giusta – ha detto Toscano – ha un grande approccio in allenamento, è un ragazzo intelligente ed ha capito come mettere le sue qualità al servizio della squadra.”

CHI È HAUGE, L’ALA CHE HA INCANTATO IL MILAN

Reggina: gli altri colpi del mercato

BALOTELLI OBIETTIVO DEL GENOA, RINASCERE INSIEME

Il presidente Luca Gallo ha investito molto, in questi due anni, per riportare la Reggina tra le grandi del calcio italiano. Nel 2019, Rivas e Mastour sono stati i primi due giovani su cui scomettere per il salto di qualità, ma in questa sessione di mercato si sono aggiunti gli Under-21 Enrico Del Prato (in prestito dall’Atalanta, la scorsa stagione al Livorno) in difesa, e Alessandro Plizzari in porta (in prestito dal Milan, anche lui dopo un’annata al Livorno).

View this post on Instagram

Let's go 💪🏻 📷 Lillo D'Ascola #ANewBeginning

A post shared by Reggina 1914 (@reggina_1914_official) on

Menez guida il reparto “anziano” della Reggina, in cui trovano spazio nomi noti della Serie A come il mediano Ricardo Faty (ex-Roma, arrivato dall’Ankaragucu), l’ex-bomber di Napoli, Udinese e Atalanta German Denis (12 reti nella scorsa stagione, qui a Reggio Calabria) e un attaccante di culto come il nordirlandese Kyle Lafferty, già passato dal Palermo.

UN PO’ WERNER E UN PO’ SCHICK: IL LIPSIA PUNTA SU SORLOTH

A disposizione di Domenico Toscano, però, ci sono anche Nicola Bellomo e Lorenzo Crisetig, altri due ragazzi da cui ci si aspettava molto di più e che oggi, a 29 e 27 anni, sanno di dover cogliere al volo l’occasione di giocare in una squadra che punta a riconquistare la massima serie. Le ambiziose scommesse della Reggina rappresentano uno degli scenari più affascinanti della Serie B 2020-21.

di Valerio Moggia

RICCARDO CALAFIORI, LA PICCOLA RUSPA