HomeCalcio EsteroDa Upamecano a Werner: tutti i talenti lanciati da Rangnick

Da Upamecano a Werner: tutti i talenti lanciati da Rangnick

Ralf Rangnick è il cervello del Lipsia: sotto la sua gestione sono stati lanciati molti giovani e, adesso, anche un allenatore dal futuro importante

La notizia di Julian Nagelsmann al Bayern Monaco ha scosso un po’ l’ambiente del calcio tedesco e fatto discutere in tutta Europa. Il tecnico del Lipsia sbarcherà in Baviera in estate e, per liberarlo, la dirigenza dei campioni in carica pagherà circa 25 milioni di euro, una sorta di clausola rescissoria che, alcuni, hanno definito indennizzo per mantenere i buoni rapporti tra club.

LEGGI ANCHE: PSG-Manchester City è la svolta per i francesi

Nagelsmann è uno degli allenatori europei in rampa di lancio, ma soprattutto l’ennesima scommessa vinta da Ralf Rangnick, l’uomo che tira i fili dell’intero progetto sportivo legato alla Red Bull. Dopo aver plasmato il Salisburgo, l’attuale direttore generale del Lipsia in Germania, e in pochi anni, ha costruito un vero e proprio miracolo. Grazie soprattutto ai soldi, certo, ma anche sfruttando le proprie capacità di scouting, permettendo alla proprietà di guadagnare un mucchio di soldi.

rangnick
Fonte immagine: @BalonMundial (Twitter)

I capolavori di Rangnick

Non c’è infatti solo Nagelsmann tra i colpi da novanta di Ralf Rangnick: infatti, poche settimane fa, il dirigente aveva liberato verso il Bayern Monaco Dayot Upamecano, centrale francese portato in Germania per 10 milioni di euro – ma dal Salisburgo, che a sua volta lo aveva pagato praticamente zero – e ceduto tramite clausola rescissoria a 41 milioni.

LEGGI ANCHE: Da Gagliardini a Kulusevski: come vanno le cose lontano dall’Atalanta

La partenza di Upamecano peserà parecchio, indebolendo una difesa del Lipsia che perderà anche Ibrahima Konaté, dato molto vicino al Liverpool: anche i Reds, per bypassare il Lipsia, eserciteranno l’opzione per liberarlo alla “modica” cifra di 35 milioni di euro. E che dire di Timo Werner, acquistato a 14 milioni più bonus dallo Stoccarda e ceduto al Chelsea per oltre 50 milioni di euro?

LEGGI ANCHE: Koeman ha rilanciato il Barcellona in tre mosse

Veri e propri colpi, quelli di Rangnick, ai quali si aggiungono altre operazioni minori, ma solo sulla carta. Diego Demme, per esempio, ha fatto tutta la trafila con il Lipsia fino alla Bundesliga: pagato meno di 400mila euro, è passato al Napoli per 10 milioni di euro, mentre Naby Keita – pescato per 1,5 milioni di euro dal Salisburgo – è stato addirittura mandato al Liverpool per 60 milioni di euro.

Le prossime plusvalenze di Rangnick

Ma il lavoro di Ralf Rangnick continua, anche se in questi mesi si sono sprecate le voci che lo vedrebbero lontano da Lipsia a partire dalla prossima stagione. In rosa, al momento, la compagine tedesca ha diversi elementi pronti a rimpolpare ulteriormente le casse del club.

LEGGI ANCHE: Mbappé pensa alla Premier League, lo rivela Pochettino

Nordi Mukiele, terzino destro o centrale difensivo francese, acquistato a 16 milioni fa parte di questa categoria, alla pari dei più esperti Lukas Klostermann e del tuttocampista Marcel Sabitzer. Non solo, perché alla lista si possono tranquillamente aggiungere anche Cristopher Nkunku, grande intuizione di Rangnick che lo ha scippato per 13 milioni al PSG, Emil Forsberg, talento offensivo svedese, e Marcel Halstenberg, che di anni ne ha già 29 ma sulla sinistra può fare comodo a diversi club europei.

LEGGI ANCHE: Come funziona la classifica avulsa in Serie A

Il ricambio, d’altronde, Rangnick lo ha già ampiamente imbastito: nelle scorse sessioni di mercato, infatti, il Lipsia ha puntellato il centrocampo con gli arrivi di Dani Olmo e Dominik Szoboszlai, che uniti al lancio definitivo dell’americano Tyler Adams hanno permesso ai tedeschi di rinnovarsi profondamente. Davanti, inoltre, si sta imponendo Justin Kluivert, mentre per la difesa è stato ufficializzato di recente il riscatto dal Monaco di Benjamin Heinrichs. Insomma, Rangnick è sempre un passo avanti.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram