Perché Ramsey sta facendo arrabbiare i tifosi della Juve

Ramsey rende al meglio con il Galles e ha spesso problemi fisici con la Juventus: un curioso doppio rendimento, che apre interessanti scenari di mercato

I club e le Nazionali: due mondi vicini, che però troppo spesso vanno in conflitto. Due ambienti diversi, nei quali un giocatore può avere due rendimenti completamente diversi. E’ il caso di Aaron Ramsey, centrocampista gallese della Juventus protagonista di un avvio di stagione brillante con la sua Nazionale e ricco di difficoltà con la maglia bianconera.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Minuti Di Recupero (@minutimagazine)

Ramsey alla Juventus: un’avventura nata male

Per la verità, l’avventura con la Juventus non è stata molto fortunata fin dal suo arrivo nell’estate del 2019. Chiuso il suo ciclo all’Arsenal, è arrivato a parametro zero ed è stato presentato come un innesto importante per il centrocampo juventino. Nella sua prima annata torinese, ha collezionato in Serie A 24 presenze e 3 gol, dovendo convivere con i soliti problemi fisici che lo hanno sempre accompagnato in carriera.

Le cose vanno ancora peggio l’anno successivo, dato che cala sia dal punto di vista delle presenze in campionato (22) che dei gol (2). Un minutaggio dovuto innanzitutto a problemi di infortuni, ma talvolta anche a scelte tecniche del mister Andrea Pirlo. Ramsey diventa quindi sempre più marginale nel progetto tecnico bianconero, ma sul mercato non arrivano grosse proposte.

Leggi anche | La crisi Juve e la rivelazione di Tudor

Ramsey nel Galles: tutta un’altra musica

Il gallese rimane quindi a Torino anche in vista della stagione 2021/22 e le prime settimane danno seguito a quanto avvenuto nei mesi precedenti. Ramsey non riesce a giocare con continuità, ma sembra che i suoi problemi fisici scompaiano quando si toglie la maglia bianconera. In Nazionale, infatti, è un autentico protagonista.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

In 3 sfide giocate tra ottobre e novembre con il Galles, Ramsey si mette in mostra con 3 gol e 1 assist. Le stesse reti realizzate nel suo primo campionato di Serie A e una in più rispetto a quelle messe a segno nell’ultimo anno e mezzo con la Juve. Una sorta di dottor Jekyll e mister Hide in senso calcistico.

Leggi anche | Il futuro della Juventus passa da Rabiot

Questione mercato, tra ritorno in Premier e separazione con la Juve

Questo doppio rendimento di Ramsey non è gradito dalle parti di Torino. Nei mesi scorsi, addirittura ci sono state delle frecciate da parte dello staff medico gallese sul fatto che alla Juventus non lo sappiano gestire al meglio. Il club bianconero, però, potrebbe non essere così scontento di queste impennate di rendimento da parte di Ramsey con la sua Nazionale.

Leggi anche | Juventus e Cristiano Ronaldo, parla Evra: “Una gestione sbagliata”

Le recenti prestazioni di Ramsey con il Galles hanno infatti riacceso le luci su di lui, portando alcune squadre (come Newcastle ed Everton) ad interessarsi al suo cartellino in vista del mercato di gennaio. Considerando la limitata considerazione nei suoi confronti da parte di Allegri e il suo contratto fino al 2023 a 8 milioni di euro a stagione, se questi primi corteggiamenti si trasformassero a gennaio in vere e proprie trattative la Juve perderebbe in un colpo solo un contratto oneroso e un giocatore fuori dal progetto.

Leggi anche | Stipendi Juventus, quanto vale il monte ingaggi dei bianconeri

Le prossime settimane saranno decisive, con la speranza che Ramsey riesca ad essere importante anche con la Juventus. Il suo futuro sembra comunque lontano da Torino, dato che nelle ultime settimane si è parlato anche di una possibile risoluzione consensuale. L’amore mai sbocciato tra Ramsey e la Juventus potrebbe quindi finire presto.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI