HomeSerie APioli, tutti i record raggiunti al Milan

Pioli, tutti i record raggiunti al Milan

Il Milan di Stefano Pioli, tra la fine della scorsa stagione e l’inizio di quella in corso, ha messo insieme 24 risultati utili consecutivi. Un andamento che ha consentito ai rossoneri guidati dal tecnico emiliano di entrare nella storia del Milan e della Serie A

Da sicuro partente a uomo dei record. Può essere descritta così l’esperienza al Milan di Stefano Pioli, arrivato come un semplice traghettatore tra lo scetticismo generale.

Nonostante la diffidenza di tifosi e addetti ai lavori, i primi risultati negativi e il futuro ormai segnato (con la figura di Ralf Ragnick che si intravedeva all’orizzonte), Pioli è stato capace di meritarsi sul campo la conferma in rossonero. Una continuità di lavoro arrivata a suon di risultati positivi, che hanno permesso al Milan di occupare per un certo periodo il primo posto in Serie A e di centrare alcuni record.

CALCIATORI POSITIVI IN SERIE A: LA LISTA, DIVERSI I CONTAGI

I record centrati dal Milan di Pioli

Innanzitutto, il Milan ha centrato un record assoluto nella storia rossonera e non solo. A partire dalla sfida vinta per 4-1 contro la Sampdoria, valida per la 37^ giornata dello scorso campionato, i rossoneri hanno inanellato una serie di 13 partite con almeno due gol. In tutto sono 29 le gare consecutive con almeno un gol realizzato.

Superato il record rossonero di 11 gare, che risaliva addirittura al 1959. La straordinarietà di questo primato però è che non riguarda solo il Milan, ma la storia dell’intero campionato di Serie A da quando è a girone unico (dal 1929).

INFORTUNIO RAFAEL LEAO | QUANDO RIENTRA | TEMPI DI RECUPERO

La sconfitta per 3-0 rimediata in Europa League contro il Lille non solo ha concluso questo filotto, ma anche fermato a quota 24 i risultati utili consecutivi ottenuti dal Milan in tutte le competizioni. Una striscia con cui Pioli eguaglia quella targata Lajos Czeizler, ottenuta nella stagione 1950/51. Si tratta della quarta serie più lunga nella storia del Milan. Al terzo posto si trova Nereo Rocco – capace di conquistare 26 risultati utili tra il 1970 e il 1971 – mentre sui due gradini più alti del podio figura Fabio Capello.

DALLA FIORRENTINA ALL’ITALIA: COM’È CAMBIATO IL GIOCO DI ROBERTO MANCINI?

Il tecnico friulano è stato capace di inanellare 35 partite senza sconfitte in tutte le competizioni nella stagione 1991/92. Una serie terminata con la sconfitta nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, per 1-0 contro la Juventus. Un incidente di percorso archiviato in fretta perché, a partire dalla gara successiva, il Milan di Capello ha dato il là alla serie più longeva della sua storia con 42 risultati utili consecutivi. Ancora una volta la Coppa Italia è stata fatale ai rossoneri, con la Roma che ha battuto la compagine milanista il 10 marzo 1993 proprio in questa competizione.

Il Milan di Pioli ancora in corsa per alcuni primati

Se il k.o. con il Lille ha impedito al Milan di Pioli di raggiungere determinati record, il suo trend in campionato gli consente di poter entrare ancora di più nella storia rossonera e non solo. L’ultimo k.o. dei rossoneri in Serie A è datato 8 marzo 2020, quando la squadra di Pioli perse per 1-2 a San Siro contro il Genoa. Poi è arrivato il lockdown e, alla ripresa del campionato, è sceso in campo un altro Milan.

ERIKSEN, CALHANOGLU E IL MILAN: PENSIERO STUPENDO

A partire dalla sfida del 23 dicembre contro la Lazio, vinta per 3-1, i rossoneri hanno inanellato una serie di 26 risultati utili consecutivi in campionato (con 19 vittorie e 7 pareggi). Eguagliata la striscia riuscita nella scorsa stagione alla Lazio di Simone Inzaghi (ferma a quota 21).

Avendo raggiunto questa quota, il Milan di Pioli entra nella top 10 delle serie positive più lunghe di tutti i tempi. Sul podio di questa speciale classifica ci sono il Milan di Fabio Capello (con 58 gare utili), la Juventus di Antonio Conte con 49 e la Fiorentina di Fulvio Bernardini con 40.

Dopo la vittoria contro la Fiorentina, il Milan ha siglato il miglior avvio di campionato da 48 anni a oggi (23 punti). Uguagliata la stagione 1972/73 con Cesare Maldini in panchina, Nereo Rocco come dirigente e Gianni Rivera capitano.

LEGGI ANCHE: Qual è il record di rigori in una stagione?

Donnarumma
Fonte: profilo ufficiale Instagram @gigiodonna99

Milan, trasferte da record

Infine, come se non bastasse, la vittoria sul campo dell’Atalanta che ha sancito il ritorno del Milan in Champions League permette alla squadra rossonera di scrivere un ulteriore record, quello legato ai successi in trasferta.

LEGGI ANCHE: Milan e rinnovi, cosa cambia con la Champions League

Infatti, nessuna squadra dei cinque maggiori campionati europei aveva mai vinto 16 partite fuori casa all’interno di una singola stagione. Il Milan ce l’ha fatta, sorprendentemente, eguagliando il Real Madrid del 2011/12 e il Manchester City del 2017/18, ferme anche loro a quota 16. Sicuramente un ottimo risultato, rivelatosi decisivo per il ritorno dei rossoneri nell’Europa che conta.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti