Un’occasione a zero per la Roma: giallorossi su Paulinho

Paulinho Roma, idea low cost: In attesa di capire i margini per acquistare Xhaka, i giallorossi pensano al centrocampista brasiliano svincolato

La Roma cerca almeno un centrocampista di prima fascia da consegnare a José Mourinho in vista della prossima stagione. Il nome caldo per la mediana giallorossa rimane quello di Granit Xhaka, in uscita dall’Arsenal e con un costo del cartellino complessivamente abbordabile. Mentre lo svizzero è ancora formalmente impegnato agli Europei, Tiago Pinto studia un piano B low cost.

L’identikit del centrocampista cercato dalla Roma ha quindi un target ben preciso: deve costare il meno possibile, avere esperienza e sposarsi per il 4-2-3-1 che verosimilmente sarà il modulo adottato il prossimo anno. Il nome, quindi, potrebbe essere quello di Paulinho, 32enne ex centrocampista – tra le altre – del Barcellona.

Paulinho Roma, la situazione

Su Paulinho Roma e Mourinho pare abbiano fatto più di un pensiero, in quanto il brasiliano, attualmente senza squadra, in passato ha dimostrato di poter essere un elemento di grande qualità, è ancora integro fisicamente e, qualora fosse rilanciato a dovere, avrebbe verosimilmente davanti ancora un paio di stagioni di buon livello.

Paulinho, che ha da poco ufficializzato la propria rescissione di contratto con il Guangzhou per problemi economici, viene seguito da vicino anche da altri club. Su di lui, infatti, parrebbero esserci Atletico Madrid, Benfica, Lione e Porto. Tutte squadre che potrebbero tentarlo e, proprio per questo, se la Roma dovesse volerlo sarà necessario accelerare l’eventuale trattativa.

Paulinho, un affare interessante

Paulinho nasce centrocampista centrale nel Corinthians ma, in carriera, ha giocato spesso anche come trequartista a ridosso di una prima punta centrale, ruolo nel quale potrebbe riciclarsi anche alla Roma. Inoltre, è in possesso di una tecnica di base davvero invidiabile, che implementa con tempi di inserimento perfetti.

A confermarlo sono le cifre realizzative toccate in carriera, visto che a oggi il brasiliano non solo ha superato quota 130 gol segnati – la maggior parte in Cina, va detto, dove però ha letteralmente vinto tutto – ma, a livello di assist, in un paio di stagioni ha superato addirittura la doppia cifra.

Nel proprio curriculum vanta infine anche un’esperienza al Barcellona, sotto la gestione di Ernesto Valverde, quando diventò una delle pedine fondamentali dell’annata 2017/18 scalando le gerarchie di squadra fino a prendersi la maglia da titolare. Tornato in Cina, è un po’ sparito dai radar, ma l’Europa sembra essere ancora nel suo destino.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paulinho⚽⚽ (@paulinhop8)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!