Chi è Nicolò Bertola, talento made in Spezia che potrebbe esordire in A

Nello Spezia potrebbe debuttare in Serie A Nicolò Bertola, difensore classe 2003: conosciamo meglio il talento cresciuto nelle giovanili del club ligure

In uno Spezia molto straniero tra rosa e guida tecnica, ci sono anche dei talenti italiani forgiati all’interno del vivaio. Tra questi Nicolò Bertola, difensore centrale classe 2003. Uno spezzino d’adozione – è nativo di Carrara – che, dopo una vita passata nelle giovanili del club ligure, potrebbe presto coronare il sogno di esordire in prima squadra. Un giocatore che fin da piccolo ha mangiato pane e Spezia, la cui storia merita di essere raccontata.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da nicolo bertola (@nico_berto03)

Leggi anche | Il campo dello Spezia è davvero irregolare come dice Pioli?

Una vita nello Spezia

Bertola nasce il 23 marzo 2003, probabilmente già con il pallone tra i piedi. La passione viscerale per il calcio la eredita dal padre, anche lui calciatore e di cui va a vedere ogni partita. Un amore viscerale che si manifesta prestissimo, dato che già a 3 anni e mezzo entra nella scuola calcio San Marco Avenza di Carrara.

Leggi anche | Suf Podgoreanu, chi è il gigante dello Spezia proveniente dalla Roma

A 8 anni entra nel Settore Giovanile dello Spezia, club con cui forma un legame fortissimo. Nel corso degli anni il ragazzo scala le varie categorie giovanili, crescendo al pari della società ligure che per i propri ragazzi realizza il bellissimo centro sportivo Ferdeghini. Nella stagione 2019/20 ricopre il ruolo di capitano nell’Under 17, collezionando anche le prime presenze in Primavera.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Il salto di categoria definitivo avviene l’anno successivo, quando Bertola disputa 20 partite nel Campionato Primavera 2 segnando anche un gol. La più bella soddisfazione dell’anno arriva però nel mese di maggio, quando viene convocato per la prima volta in prima squadra da Vincenzo Italiano per l’ultima giornata di Serie A contro la Roma.

Leggi anche | Milan, Theo Hernandez positivo al Covid-19

Bertola non entra in campo, continua coltivare il sogno di esordire nella squadra che lo ha cresciuto che è entrata di diritto nel suo cuore. Un sogno che presto potrebbe diventare realtà perché, viste le numerose assenze in difesa, Bertola è dato tra i papabili per la difesa titolare in vista del delicato scontro salvezza contro la Salernitana.

Leggi anche | Pedri, statistiche e stipendio: quanto guadagna il talento del Barcellona?

Nicolò Bertola: ruolo e caratteristiche

Bertola è un difensore centrale di piede destro, molto alto con il suo metro e 93 ma piuttosto esile a livello fisico. Sa leggere in anticipo i movimenti degli attaccanti avversari, risultando altrettanto abile in fase d’impostazione. Un aspetto che gli deriva dall’aver ricoperto il ruolo di centrocampista nei primi anni della sua carriera. Lavora duramente durante gli allenamenti e non ha problemi a rischiare la giocata difficile, ma ha ancora ampi margini di miglioramento sul piano della fiducia nei propri mezzi.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI