HomeCalcio EsteroPrimo contratto da professionista per Musiala, il talento inglese del Bayern

Primo contratto da professionista per Musiala, il talento inglese del Bayern

Musiala, 18 anni ancora da compiere, rinnova con il Bayern Monaco e punta a confermare le ottime promesse che ruotano attorno al suo nome

LEGGI ANCHE: Stipendi Bayern Monaco, quanto vale il monte ingaggi dei bavaresi

Contratto fino al 2026 da 100.000 sterline alla settimana (poco più di 5 milioni di euro all’anno): potrebbe non sembrare nulla di eccezionale, se non fosse che stiamo parlando di un ragazzo classe 2003. Che però ha già totalizzato 24 presenze tra i professionisti nelle ultime due stagioni, di cui ben 15 nella Bundesliga 2020/2021.

LEGGI ANCHE: Bayern Monaco, la nuova gioventù: da Cuisance a Musiala

Stiamo ovviamente parlando di Jamal Musiala, il trequartista del Bayern Monaco che, stando alle fonti del Guardian, avrebbe raggiunto un accordo per il rinnovo con il club campione del mondo giusto poche settimane prima del compimento dei suoi 18 anni. Un mossa decisiva per allontanare le sirene di possibili trasferimenti in Premier League.

Musiala, in bilico tra Inghilterra e Germania

Non bisogna lasciarsi ingannare: anche se è nato a Stoccarda e cresciuto a Fulda, Musiala non è tedesco ma bensì inglese. Suo padre è nigeriano e la madre tedesca, ma all’età di sette anni la sua famiglia si è trasferita nel Regno Unito, e così Musiala è cresciuto a Londra, assumendo la cittadinanza britannica. Nel 2011 è entrato nel vivaio del Chelsea e cinque anni dopo ha esordito con la maglia dell’Inghilterra Under-15.

Da qui in avanti, Musiala si è messo in luce con uno dei più interessanti calciatori inglesi della sua generazione, fno a che nel 2019 non ha preso una decisione sorprendente: tornare con la famiglia in Germania, accettando la proposta del Bayern Monaco.

Der Spiegel ha raccontato come questa scelta sia stata dettata da motivazioni strategiche e di carriera: a causa della Brexit, l’entourage di Musiala riteneva che la cosa migliore da fare per il giovane giocatore fosse crescere all’interno dell’Unione Europea, per facilitarne eventuali trasferimenti in futuro, senza precludersi alcuna possibilità.

LEGGI ANCHE: Madueke, la stella del PSV sulla strada di Sancho

È anche vero, però, che la Bundesliga in questi anni ha saputo costruirsi l’immagine di un campionato che sa crescere a dare fiducia ai giovani, cosa invece alquanto difficile in Premier League. Due anni prima di Musiala, il 17enne Jadon Sancho lasciava il Manchester City per il Borussia Dortmund, e da lì il suo esempio è stato seguito da altri: nel 2019, la strada dal Chelsea al Bayern è stata percorsa anche da Bright Arrey-Mbi, e l’estate successiva Jude Bellingham ha raggiunto Sancho al Dortmund.

Un ruolo crescente nel Bayern

Nel giugno 2020, Hansi Flick lo ha fatto esordire tra i professionisti, facendogli giocare un paio di minuti in campionato contro il Friburgo. Nella testa dell’allenatore tedesco, Musiala ha le caratteristiche per diventare un ottimo centrale di centrocampo. Ma questo è stato solo l’antipasto, dato che nella nuova stagione il tecnico ha iniziato a dargli sempre più spazio.

Il 18 settembre, all’esordio stagionale, Musiala ha segnato la sua prima rete tra i professionisti nel travolgente 8-0 rifilato allo Schalke 04. Il 3 novembre è arrivato il fugace esordio in Champions League contro il Salisburgo, e poche settimane dopo il debutto dal primo minuto in campionato contro il Werder Brema. La prima volta da titolare in Champions, invece, è arrivata il 1° dicembre nella trasferta del Wanda Metropolitano.

A gennaio, Liverpool e Manchester United hanno iniziato a marcarlo stretto, sondando le possibilità di un suo ritorno in Inghilterra, ma il Bayern aveva già intrapreso a dicembre le trattative col giocatore per un contratto da professionista. E adesso, la Bild parla anche di un possibile interesse di Musiala per accettare la chiamata della nazionale tedesca, sottraendo ai Three Lions uno dei loro più fulgidi talenti.

LEGGI ANCHE: Nessun centrocampista segna come Veretout: chi lo cerca e quanto costa?

Con lui dalla propria parte, la Germania potrebbe schierare un terzetto di adolescenti superstar: oltre a Musiala, ci sono già anche Florian Wirtz del Leverkusen e Youssoufa Moukoko del Dortmund.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti