L’Atletico Madrid sul nuovo Suarez: Simeone vuole Matias Arezo

Matias Arezo è il nome nuovo del calcio uruguayano: ha esordito a 16 anni, ricorda il primo Suarez ed è finito sul taccuino dell’Atletico Madrid

LEGGI ANCHE: Cos’è la Superlega Europea e perché c’è il veto della FIFA

L’Atletico Madrid avanza nelle negoziazioni per Matias Arezo, promettente attaccante uruguayano del River Plate Montevideo, considerato uno degli astri nascenti sudamericani. Secondo il giornalista Gonzalo Martini, i colchoneros avrebbero preparato un’offerta shock, di quelle che potrebbero addirittura battere il record storico per una cessione di un calciatore dal paese charrua in Europa.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Roma-Ajax di Europa League in tv e streaming

Il 18enne viene osservato da tempo e impressiona per il grande impatto avuto, ancora da minorenne, nel professionismo; per questo motivo l’Atletico Madrid ha deciso di muoversi in anticipo, andando a bloccare quello che in patria viene considerato a tutti gli effetti come l’erede di Luis Suarez. Preparare il futuro investendo nel presente, questa è la strategia per mettere le mani su un calciatore del quale, pare, si sia invaghito anche Simeone.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Calefutboleros (@calefutboleros)

Matias Arezo, gol e record

Classe 2002, originario di El Prado – quartiere di Montevideo in cui è sito il Parque Saroldi, lo stadio che lo ha visto esordire tra i grandi -, Matias Arezo ha percorso tutta la trafila nel settore giovanile darsenero e, di recente, era finito nelle mire delle due grandi del paese, il Nacional e il Penarol. Proprio quest’ultimo club potrebbe fare da “parcheggio” per il centravanti, in attesa di vederlo in Spagna a partire dal 2022.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Liverpool-Real Madrid di Champions League in tv e streaming

Arezo è uomo di record: a 15 anni, infatti, l’allora allenatore del River Plate Triscornia se ne innamorò e decise di aggregarlo alla prima squadra, regalandogli il primo gettone di presenza e consacrandolo come l’esordiente più giovane di sempre nell’intera storia del calcio locale. Con il cambio in panchina, il centravanti è stato aggregato alla squadra B, dove segna talmente tanto da essere ormai considerato un fuori categoria.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Borussia Dortmund-Manchester City di Champions League in tv e streaming

Così, nel 2019 Jorge Fossati lo lancia definitivamente: a oggi, Arezo ha superato quota 60 presenze con la maglia biancorossa, 5 delle quali in campo internazionale. L’ultima stagione è stata quella della consacrazione, culminata con l’inserimento nella top 11 del 2020 e il premio di miglior attaccante della stagione. Parallelamente, dopo aver percorso tutta la trafila nelle giovanili dell’Uruguay, è finito anche nel mirino di Tabarez, a tal punto che, prossimamente, potrebbe addirittura essere convocato dalla Celeste.

Arezo, caratteristiche tecniche e ruolo

Il paragone con Suarez descrive già abbastanza bene il Matias Arezo attaccante. Tecnico, rapido, letale negli ultimi sedici metri, il centravanti del River Plate calcia indifferentemente con entrambi i piedi e, pur non avendo un gran fisico a supportarlo, sa difendere bene il pallone spalle alla porta. Nei darseneros viene utilizzato come prima punta in un 3-4-1-2, a fianco di un attaccante meno prolifico ma più strutturato.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Chelsea-Porto di Champions League in tv e streaming

Nell’ultimo hanno ha impressionato particolarmente la sua grande lucidità in esecuzione, non usuale per un attaccante così giovane. Ma, probabilmente, è anche per questo che l’Atletico Madrid ci si è gettato sopra, cercando di anticipare una concorrenza che, qualora gli spagnoli non chiudessero in fretta la trattativa, non tarderebbe ad arrivare.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Ascolta anche il nostro podcast su Spotify!