Massimiliano Farris, chi è il vice di Simone Inzaghi con l’Inter nel cuore

Massimiliano Farris prenderà il posto di Simone Inzaghi sulla panchina dell’Inter a causa dell’espulsione del tecnico nerazzurro: scopriamo chi è.

Leggi anche | Lazio-Marsiglia 5-1: la magica notte di Simone Inzaghi

Simone Inzaghi salta la sua prima panchina in nerazzurro, a causa dell’espulsione rimediata il 24 ottobre contro la Juventus: ad allenare l’Inter contro l’Empoli, mercoledì sera, sarà quindi il su vice Massimiliano Farris.

Ex-difensore arrivato anche a giocare in Serie A, Farris ha avuto una lunga carriera ed è la spalla del più giovane dei fratelli Inzaghi da ben sette anni, al punto da essere quasi uno di famiglia. Ma l’Inter ha anche un posto nel suo passato.

Massimiliano Farris, dall’Inter… all’Inter!

Leggi anche | Inter, carisma e carattere di Inzaghi racchiusi in una statistica

“Il primo ricordo è che da ragazzino fui scartato dall’Inter” aveva rivelato Massimiliano Farris a inizio agosto a Inter TV, presentandosi ai tifosi. Milanese di origini sarde, classe 1971, ha ricordato come da bambino fosse stato tifoso interista, e che per lui essere tornato nella sua città e nella sua squadra dopo 34 anni è qualcosa di speciale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da S.S. Lazio (@official_sslazio)

In nerazzurro, però, non ha mai avuto modo di giocare. La sua carriera è iniziata nelle giovanili del Bariviera, e una volta scartato dall’Inter Farris riuscì a trovare posto nella Pro Vercelli, dove esordì in Serie C2 al soli 17 anni. Un’ottima stagione, che lasciava intravedere un buon futuro: fece il salto in A col Torino, sempre in Piemonte, arrivando a disputare 4 partite nella massima serie.

Leggi anche | Come giocherà l’Inter di Simone Inzaghi

La fortuna, però, non fu dalla sua parte. Da lì in avanti Massimiliano Farris si ritrovò a giocare solo nelle categorie minori, continuando a girare senza sosta: Barletta, Ternana, Pisa, Pescara, Atletico Catania, Fiorenzuola, Avellino, Lodigiani, Carrarese, Imolese, Nocerina e Sangiovannese. Poi, nel 2005, la scelta decisiva della vita, quella di trasferirsi nel Laizo per giocare nella Viterbese.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Gli anni da allenatore

Nella stessa zona, poi, Farris ha chiuso la carriera da giocatore (Bassano Romano, Flaminia CC) e ha intrapreso quella di tecnico (sempre col Flaminia, e poi col Pomezia). Dopo una parentesi campana con il Pomigliano, è tornato alla Viterbese nel 2012, e l’anno seguente ha guidato il Sora.

Leggi anche | Staff Inzaghi Inter: ecco chi lavorerà con il nuovo allenatore

Nel 2014, è stato assunto come vice allenatore della Primavera della Lazio, appena affidata a Simone Inzaghi, che nei precedenti quattro anni aveva guidato gli Allievi Regionali e Nazionali. Da allora, i due non si sono più separati, conquistando due Coppe Italia e una Supercoppa giovanili, e poi passando assieme alla squadra maggiore, conquistando una Coppa Italia e due Supercoppe. La scorsa estate, la coppia si è trasferita all’Inter.

massimiliano farris simone inzaghi lazio
Fonte: @radiosei (Twitter)

“Mio padre mi ha portato alla mia prima partita a San Siro a vedere l’Inter quindi a distanza di anni trovarmi con lo staff su questa panchina è un motivo di grande orgoglio” è stata infatti la confessione di Massimiliano Farris. All’epoca, certo non si aspettava che sarebbe arrivato così presto ad allenare la prima squadra nerazzurra.

Leggi anche | Supercoppa Italiana a San Siro: tifosi della Juve furiosi, il motivo

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI