Lazio-Marsiglia 5-1: la magica notte di Simone Inzaghi

Lazio-Marsiglia è la partita di Simone Inzaghi: l’ormai ex allenatore biancoceleste, il 14 marzo 2000, segnò un indimenticabile poker

Lazio e Marsiglia sono due squadre accomunate da diversi fattori, in primis i colori sociali e il caldo, appassionato tifo che le accompagna sempre e comunque, a prescindere dai risultati. In attesa del loro incrocio in Europa League, non si può non ricordare quello che è stato il precedente più significativo tra le due compagini.

Dove vedere Napoli-Legia Varsavia di Europa League in tv e streaming

Il 14 marzo 2000 Lazio-Marsiglia, in programma allo Stadio Olimpico di Roma, metteva in palio il passaggio ai quarti di finale di Champions League. Una coppa differente, senza ottavi ma con un secondo girone di qualificazione in coda alla fase a gruppi.

Lazio-Marsiglia, 21 anni fa il poker di Inzaghi

La Lazio di allora era ancora quella della gestione Cragnotti, di Sven Goran Eriksson e dei tanti campioni che, in quegli anni, vestirono con grandi risultati la maglia biancoceleste contribuendo a riempire la bacheca del club di trofei.

Dove vedere Lazio-Marsiglia di Europa League in tv e streaming

Quando l’OM arriva a Roma, per la Lazio è già partita da dentro o fuori: la compagine capitolina non sta passando un buon momento, così il tecnico svedese decide di gettare nella mischia un ragazzo arrivato l’estate precedente dal Piacenza, quando a suon di gol convinse l’allora dirigenza laziale a investire su di lui.

Europa League 2021/2022: squadre partecipanti e calendario

Quel ragazzino, un centravanti, si chiama Simone Inzaghi. Che, guarda caso, per pura coincidenza questa sera non sarà seduto in panchina per un Lazio-Marsiglia dal sapore di remake. Quella sera Inzaghi si mostrò all’intera Europa, segnando quattro gol e indirizzando il match verso una vittoria tanto larga quanto importante.

Lazio-Marsiglia, la partita di Simone Inzaghi

Senza l’infortunato Salas, Eriksson decide quindi di affiancare il piacentino all’esperto Boksic. I due si trovano a meraviglia, tanto che a fine primo tempo Simone Inzaghi ha già siglato una tripletta in scioltezza.

Europa League 2021 22: gironi e calendario

Nella ripresa l’OM è ormai fuori dal match, soprattutto mentalmente, e incassa il quarto gancio sul mento al minuto 71, dopo aver accorciato le distanza solo qualche attimo prima. I gol segnati sono ‘alla Inzaghi’: un paio di deviazioni sotto misura, un bell’attacco degli spazi e una zampata su cross di Sergio Conçeiçao.

Migliori partenze Serie A: Napoli a caccia del record storico

Game, set e match per la Lazio, che nel finale arrotonderà il punteggio grazie a una rete di Boksic. Un 5-1 importante, che permetterà ai biancocelesti di passare ai quarti di finale, dove però la loro corsa si interromperà contro il Valencia di Hector Cuper. E Simone Inzaghi chiuderà l’edizione con 9 gol, entrando nella storia della Champions League.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI