Thuram
Fonte: Instagram @thuram_17

L’attaccante del Borussia Monchengladbach Marcus Thuram, figlio dell’ex difensore Lilian, ha segnato una doppietta in Champions League contro il Real Madrid

Una doppietta al Real Madrid in Champions, per meritarsi ancora di più i riflettori e non vivere di luce riflessa. L’attaccante Marcus Thuram è stato il protagonista assoluto della sfida di Champions League tra Borussia Monchengladbach e Real Madrid. Con una splendida doppietta ha portato i tedeschi sul 2-0, prima che Benzema e Casemiro riuscissero a raddrizzare il match. Un exploit che contribuisce ad oscurare l’etichetta di “figlio di” – suo padre Lilian è stato un grande difensore degli anni ’90 e 2000 – in favore di quella di “talento emergente del calcio europeo”.

LE PARTITE DI OGGI IN TV: A CHE ORA E DOVE GUARDARLE

Gli inizi in Francia tra Sochaux e Guingamp

La carriera di Thuram comincia nelle giovanili del Sochaux, dove completa il suo percorso di formazione calcistica per poi esordire in prima squadra. Dopo un paio di stagioni in gialloblù, viene acquistato dal Guingamp per 600.000 euro. La sua prima annata con la nuova squadra è di ambientamento, con 3 gol e 3 assist in 32 partite. Il ragazzo ha ampi margini di miglioramento, come conferma il rendimento superiore nell’annata successiva.

ATALANTA-AJAX 2-2: L’ANALISI DEL MATCH

Nella stagione 2018/19, infatti, Thuram migliora il suo score sotto porta segnando 9 gol in 32 gare di campionato. Una stagione decisamente positiva, impreziosita da reti importanti per il cammino del Guingamp nella Coppa di Lega francese. Ai quarti di finale, Thuram realizza il gol della vittoria contro il PSG, mentre in semifinale contribuisce al 2-2 sul Monaco poi sconfitto ai rigori. Exploit vincenti contro grandi squadre: una dinamica che si ripeterà nel futuro dell’attaccante francese.

La consacrazione a Monchengladbach

La grande stagione al Guingamp apre a Thuram le porte del grande calcio. Nell’estate del 2019 è il Borussia Monchengladbach a piazzare il colpo, investendo sull’attaccante classe ’97 ben 9 milioni di euro. Si tratta della prima esperienza lontano dalla Francia per il figlio di Lilian, la cui voglia di emergere prevale su qualsiasi problema di ambientamento in Germania.

SHAKHTAR-INTER 0-0: L’ANALISI DEL MATCH

L’esordio con il Gladbach è folgorante: nella sfida di Coppa di Germania contro il Sandhausen, datata 9 agosto 2019, Thuram gioca dall’inizio ed impiega solo 19 minuti per siglare il suo primo gol tedesco. Non si tratta di una prestazione isolata, perché Thuram mostra le sue qualità anche in Bundesliga. Nelle prime 23 giornate totalizza 6 gol e 8 assist, arricchendo ulteriormente la sua stagione dopo il lockdown con altri 4 centri.

La chiamata dell’Italia e la notte da sogno col Real

Al momento dell’apertura del mercato estivo 2020, Thuram è senza dubbio uno dei talenti europei più corteggiati. La grande attenzione verso la Bundesliga, in quanto primo campionato a ripartire dopo il lockdown, porta i talenti del campionato tedesco sui taccuini dei club di tutta Europa. Per Thuram le chiamate più suggestive arrivano dall’Italia, dove il padre Lilian ha giocato e vinto con le maglie di Parma e Juventus. Si fanno avanti Juventus e Fiorentina, ma alla fine il classe ’97 rimane in Germania voglioso di fare bene con il Gladbach sia in campionato che in Champions League.

DEVE SCATTARE L’ORA DI ALEXANDER SORLOTH

Proprio una notte europea rappresenta il momento più emozionante per Thuram in questo inizio di stagione. Dopo il pareggio per 2-2 contro l’Inter, il Gladbach deve affrontare il Real Madrid. I Blancos sono reduci dalla vittoria nel Clasico e non possono permettersi ulteriori passi falsi dopo lo scivolone contro lo Shakhtar Donetsk. Sembra una partita proibitiva per i tedeschi, che invece sfiorano il colpaccio portandosi sul 2-0.

Due reti realizzate proprio da Thuram, con una conclusione su assist di Plea e un tap-in su corta respinta di Courtois. Un francese che castiga due volte il Real: non accadeva dal 2004, quando ci riuscì Ludovic Giuly con la maglia del Monaco. Una serata storica dunque per Thuram, destinato a lasciare ancora il segno nel calcio europeo.

Marcus Thuram, ruolo e caratteristiche

Thuram è il prototipo dell’attaccante moderno: ben dotato sia fisicamente che tecnicamente e in grado di esprimersi in più zone del campo. Nasce come prima punta, ruolo in cui può far valere il suo metro e 92 per battagliare con i difensori avversari.

Nel Borussia Monchengladbach si muove invece prevalentemente come esterno sinistro in un 4-2-3-1, sfruttando maggiormente la sua velocità e le sue qualità tecniche nel saltare l’uomo. Gioca con e per la squadra, sapendo incidere in avanti sia con il colpo risolutore che con il passaggio decisivo. I suoi numeri al Gladbach nell’ultima stagione – 10 gol e 8 assist in 31 partite – sono emblematici in questo senso.

Per restare sempre aggiornati, seguici su InstagramFacebookYoutube e Twitter