Marcus Thuram

Marcus Thuram è definitivamente esploso. Questa sera, nel remake della storica partita della lattina tra Inter e Borussia Moenchengladbach, il figlio dell’ex campione di Barcellona e Juventus sarà in campo contro i nerazzurri per confermare quanto fatto dal suo Borussia fino a questo momento. 

“Per me la nostra esplosione non è casuale, giochiamo in un modo preciso. Abbiamo un grande spirito di suora e si può vedere da come abbiamo colto il gol di Breel (Embolo) contro il Donetsk. Vedo in allenamento quanto ci impegnano, quello che sta succedendo non è casuale.”

CHI É STÉPHANIE FRAPPART, ARBITRO DI JUVENTUS-DINAMO KIEV

In una lunga intervista concessa nell’edizione di lunedì di Kicker in Germania, Marcus Thuram ha parlato del Borussia, di Nazionale – con la quale ha esordito lo scorso 11 novembre – e del mercato, dichiarandosi concentrato sul presente. Il ragazzo, nato a Parma nell’estate del ’97, si è rivelato un “professionista a tutto tondo” come indicato dalla rivista tedesca, in quanto ha speso parole su questioni attuali come razzismo, egoismo e la situazione degli afro americani negli Stati Uniti. 

Ozan Kabak, l’invalicabile muro turco

Marcus Thuram, nulla viene per caso 

I numeri di Thuram parlano di un calciatore in totale ascesa: quattro gol e sei assist con la maglia del Borussia Moenchengladbach messi a referto nelle quattordici gare di questa stagione, ben quattordici gol e nove assist nelle trentanove partite dello scorso anno fanno di Marcus Thuram uno dei prospetti più interessanti del panorama internazionale. 

Ala sinistra dal fisico statuario (è alto un metro e novantadue), il giovane francese è rapidissimo nei movimenti ed è in grado di svolgere più ruoli in attacco, dalla prima alla seconda punta, diventando presto fondamentale per le rotazioni di Marco Rose. 

MARADONA E LA PUNIZIONE DIVINA ALLA JUVENTUS

Leggi anche:  Infortunio Cuadrado | quando rientra | tempi di recupero

Lo scorso anno, in coppia con Pléa, ha dato vita ad uno degli attacchi più spettacolari della Bundesliga, confermando la bontà della scelta del Borussia che nell’estate 2019 lo acquisto dal Guingamp per 10 milioni di euro. 

THURAM-PLEA: LA COPPIA D’ATTACCO CHE HA INCANTATO LA BUNDESLIGA

La conferma della non casualità del suo talento, oltre a un DNA invidiabile, è giunta però il 27 ottobre scorso, quando Marcus Thuram si è reso protagonista di una doppietta nel 2-2 del Borussia Park contro il Real Madrid. Non un’inezia insomma. 

Serie A e i possibili scenari di mercato 

Segnare due gol al Real Madrid in Champions League non è esattamente quello che si dice voler passare inosservati. Dopo le grandi prestazioni in Bundesliga, e una ascesa in nazionale prevedibilmente vicina, Marcus Thuram si è attirato nell’estate scorsa le attenzioni di grandi club di Premier League e di Serie A, ma ha scelto di rimanere al Moenchengladbach: 

MARCUS THURAM: IL FIGLIO D’ARTE CHE HA CASTIGATO IL REAL

“Sono totalmente concentrato sul Borussia, ora penso al presente. Non ho parlato con nessun altro club e stare qua mi ha permesso di fare molti passi avanti nella mia carriera, ho giocato in Champions League e ho fatto il salto in nazionale. Sono cresciuto a Gladbach non solo come giocatore, ma anche come persona.”

Innamorato del club in cui gioca e destinato a grandi cose, potrebbe catturare l’interessa della Serie A, del resto, con Raiola come procuratore c’è da star attenti alle mosse di mercato che ruoteranno intorno al ventitreenne francese. Il suo contratto scade nel 2023 e con prestazioni simili non rimarrà a Moenchengladbach ancora a lungo. 

La Nazionale, finalmente 

“É stato un grandissimo onore far parte di questa squadra, ma so che da qui all’estate la strada è lunghissima. Per i prossimi Europei in Francia c’è grande talento e questo è sicuramente un bene per la nazionale. Penso di essermi inserito bene nel gruppo, ma sarà necessario tanto impegno ed allenamento per tornare qui.”

Leggi anche:  Champions League, dove vedere le partite di stasera in tv

QUANDO MARADONA UMILIÒ IL GRANDE GATTI

L’11 novembre scorso, contro la Finlandia, Marcus Thuram ha esordito con la maglia della nazionale maggiore, sei giorni dopo contro la Svezia, ha regalato due assist per il 2-0 finale dei campioni del Mondo. Una toccata e fuga col botto che indica la bontà non solo del progetto di Deschamps, che ai campioni di Russia 2018 sta alternando giovani dalle rosee aspettative, ma anche del progetto-calciatore di Thuram, che giorno dopo giorno dà segni di esplosione definitiva. 

FORSE L’INTER HA GIÀ TROVATO IL SOSTITUTO DI ERIKSEN

Dopo un’esaltante corsa al quarto posto nell’ultima stagione e una prima parte del girone di Champions League dominata, Marcus Thuram è pronto a puntare con decisione verso Euro 2021, e la gara di questa sera contro l’Inter potrebbe essere un importante crocevia in senso internazionale. 

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!