thuram plea borussia monchengladbach

Tanti gol, tanti assist e tanto, tantissimo affiatamento: Marcus Thuram e Alassane Plea sono diventati due grandi giocatori insieme e con la maglia del Borussia Mönchengladbach hanno creato una delle coppie più entusiasmanti di tutta la Bundesliga, grazie soprattutto alla capacità di completarsi a vicenda. L’ex Nizza è più tecnico, il figlio dell’ex-Juventus Lilian più esplosivo, ma ognuno è capace di prendere il posto dell’altro, benché sia solo il primo anno che giocano insieme.

PATRIK SCHICK, UNA RINASCITA DAL FUTURO INCERTO

thuram plea borussia monchengladbach

Marcus Thuram, attaccante moderno

La coppia francese infatti si è formata solo quest’estate, quando Thuram ha firmato un quadriennale con il Borussia Mönchengladbach. Al Guingamp sono andati circa 10 milioni di euro per il suo cartellino. Le enormi potenzialità dell’attaccante francese erano chiare, il suo fisico e il suo impressionante atletismo avevano già catturato l’attenzione. Ciò che più preoccupava era lo scarso feeling con il gol. Tra lo scetticismo generale Thuram si è rivelato fondamentale fin dalla quinta giornata con due gol decisivi contro il Fortuna Dusseldorf.

KAI HAVERTZ VIENE DAL FUTURO

Tra alti e bassi giustificati dalla sua giovane età, Marcus Thuram sembra aver dato una svolta decisiva alla sua stagione dopo alcuni mesi di ambientamento. Dal ritorno in campo sono 4 i gol segnati nelle ultime 5 partite. Non solo gol ma anche partecipazione attiva all’azione offensiva con ben 8 assist servizi. Una statistica che sottolinea la grande importanza di Thuram nelle scelte tattiche di Marco Rose. Moderno, completo e in grado di svariare su tutto il fronte d’attacco, il figlio d’arte sembra aver intrapreso la giusta strada. Esterno offensivo, seconda punta o terminale unico, Thuram è indispensabile per Marco Rose che non ha mai rinunciato alle sue qualità.

Plea, quantità e qualità

Accanto a Thuram sta sorprendendo anche Alassane Plea, attaccante 27enne arrivato la scorsa stagione dal Nizza. I due si completano grazie alle loro capacità fisiche tattiche. Un altro attaccante moderno come dichiarato dallo stesso Plea: “Ho giocato spesso sulla fascia sinistra e questo non è un problema per me, significa essere un attaccante moderno. Adoro dare tutto per la squadra e anche fare il cosiddetto lavoro sporco”. Parole chiare che sottolineano ancora una volta la duttilità offensiva del Borussia Monchengladbach. Plea è l’elemento imprevedibile che segna e fa segnare grazie alle buone doti nel dribbling e alla sua capacità di svariare, anche lui come il compagno di reparto Thuram, su tutto il fronte offensivo. I 10 gol e i 10 assist realizzati in questa stagione confermano quanto di buono aveva fatto vedere nella sua prima stagione in Bundesliga.

thuram plea statistiche

Thuram e Plea, coppia da calciomercato

Nonostante siano compagni di squadra da una sola stagione, l’affiatamento tra Thuram e Plea ha esaltato le loro qualità. Ovviamente le grandi prestazioni in Bundesliga hanno attirato l’attenzione di club come il Manchester United che sembrerebbe interessato a Alassane Plea. Per i Red Devils sarebbe il giusto attaccante giovane ma di esperienza, versatile e talentuoso, in grado di far crescere con tranquillità Mason Greenwood.

Marcos Thuram ha invece tanti estimatori in Italia. La Fiorentina di Commisso sembra averlo identificato come possibile sostituto relativamente low cost (circa 20 milioni di euro) di Chiesa. Milan e Juventus, più defilate, sono pronte a inserirsi in qualsiasi momento, con i bianconeri in particolare che lo seguono con grande attenzione. Un interesse nato forse anche su consiglio di Gianluigi Buffon, che oltre ad aver giocato con suo padre Lilian ha potuto affrontarlo in Ligue 1, mentre Marcus vestiva ancora la maglia del Guingamp. In quell’occasione il portiere del PSG scambiò la maglia con il giovane attaccante, visibilmente emozionato di aver incontrato l’amico del papà Lilian.

Nonostante il calciomercato sia imprevedibile, l’avvento del Coronavirus sembra aver cambiato strategie e obiettivi. Il Borussia Mönchengladbach difficilmente lascerà partire entrambe le sue punte di diamante. La speranza è di trattenere entrambi per trarre i benefici di un’altra stagione da compagni di squadra, affiatati e sempre più indispensabili.