HomeCalcio EsteroCapocannoniere e retrocesso: la strana sorte di Giorgos Giakoumakis

Capocannoniere e retrocesso: la strana sorte di Giorgos Giakoumakis

Giorgos Giakoumakis è stato eletto re del gol in Olanda, ma la sua squadra è retrocessa. Una sventura che apre però interessanti prospettive di mercato

LEGGI ANCHE: Nuovo allenatore Napoli: scende Allegri, spunta un nuovo nome

26 gol in campionato, più di Malen, Berghuis o Tadic: Giorgos Giakoumakis è stata la rivelazione dell’annata in Eredivisie, ma le sue cifre realizzative non sono bastate a garantire la salvezza al suo club, il VVV-Venlo, che ha chiuso al penultimo posto ed è retrocesso.

Un destino crudele, che però potrebbe rivelarsi inaspettatamente vantaggioso per il centravanti greco, attorno a cui potrebbe scatenarsi un’asta nelle prossime settimane, con anche alcune italiane potenzialmente interessate a lui, a partire dal Cagliari.

L’assurda stagione di Giakoumakis

LEGGI ANCHE: Lite Juric-Sky: cosa è successo e perché l’allenatore ha sbottato

È da mesi ormai che si parla di questa robusta punta originaria di Creta, finalizzatore implacabile nel campionato olandese da poco concluso. Classe 1994, fino alla scorsa estate Giakoumakis aveva trascorso una carriera senza grossi acuti: nel 2017 aveva avuto una buona stagione nel Platanias, segnando 11 reti in campionato e guadagnadosi il trasferimento all’AEK Atene, senza però riuscire a confermarsi, e infine era stato prestato – anche stavolta senza particolare successo – ai polacchi del Gornik Zabrze.

Il VVV-Venlo lo ha acquistato per soli 200mila euro, e lui si è presentato con una tripletta nella prima di campionato contro l’Emmen, per poi proseguire fino a inizio dicembre al ritmo di un gol a partita. Ma sono stati due poker rifilati a gennaio ad ADO Den Haag e Vitesse a renderlo celebre in Europa come una delle punte più letali del continente.

LEGGI ANCHE: Tra Chelsea e Red Bull, la storia del Vitesse rivelazione d’Olanda

Prestazioni che stavano permettendo alla squadra di galleggiare prudentemente appena sopra la zona retrocessione. Se non che, proprio dopo le quattro reti segnate al Vitesse, il VVV-Venlo ha smesso di vincere; anzi, ha iniziato un trend di sconfitte impressionante, totalizzando appena un punto in 15 partite, crollando fino al diciassettesimo posto in classifica e trovandosi retrocesso con ampio anticipo sulla fine del campionato.

In tutto questo periodo, però, Giakoumakis è stato l’unico a continuare a tirare la carretta, realizzando ancora 6 reti in 11 partite. Grazie a lui, il VVV-Venlo può dire di aver avuto l’undicesimo miglior attacco della Eredivisie (oltre la metà delle reti della squadra le ha segnate il greco), ma a pesare di più è stata la sua terribile difesa: 91 gol incassati, 15 in più della seconda peggior difesa del campionato. Tra i sette principali tornei europei, solo il Crotone ha fatto peggio (92 gol subiti), ma dovendo giocare quattro partite in più.

LEGGI ANCHE: La stagione 2020/2021 ci ha regolato verdetti sorprendenti per le coppe europee

In meno di un anno, il valore di mercato del centravanti greco è schizzato a 2,5 milioni di euro, un prezzo ancora abbordabile per una punta che ha dimostrato di poter avere numeri di questo tipo. Il suo contratto in Olanda scade a giugno 2022, e con il club retrocesso è difficile pensare che possa accettare un rinnovo: il VVV-Venlo, quindi, sarebbe interessato a cederlo già questa estate, consapevole che una stagione in seconda divisione rischierebbe di veder scendere il valore del cartellino.

Giorgos Giakoumakis è chiaramente un attaccante dalle caretteristiche molto classiche, dal fisico compatto e capace di occupare lo spazio a dovere. Osservando le sue numerose reti in stagione, appare chiaro che la sua principale qualità sia innanzitutto l’intuito del finalizzatore: non è una punta adatta al fraseggio o al gioco di sponda, ma piuttosto un giocatore molto abile nel farsi trovare davanti alla porta e capitalizzare le occasioni che ottiene.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Buffon, ecco dove potrebbe andare

Non rappresenta certo un centravanti moderno, e questo è sicuramente un limite per squadre che cercano un gioco più corale. Non può inoltre non essere considerato una scommessa, visto che non aveva mai avuto un exploit nemmeno lontanamente paragonabile a quello della stagione attuale. Il greco potrebbe quindi essere un obiettivo di mercato che club con ambizioni di salvezza, o potrebbe essere adatto come alternativa in contesti un poco più ambiziosi.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

98316bfe462d28c8979063b5c072b9cf?s=90&d=mm&r=g
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti