HomeCalcio EsteroLa stagione 2020/2021 ci ha regolato verdetti sorprendenti per le coppe europee

La stagione 2020/2021 ci ha regolato verdetti sorprendenti per le coppe europee

Le coppe europee della prossima stagione vedranno alcune partecipanti sorprendenti, a testimonianza di una stagione veramente fuori dagli schemi

La prima stagione interamente giocata in periodo di pandemia ci ha riservato una serie di sorprese non da poco, a partire dalle vittorie dei rispettivi campionati da parte di Inter, Atletico Madrid, Sporting Lisbona e Lille.

Ma anche i verdetti relativi a chi giocherà e chi no nelle coppe europee della prossima stagione ci ha portato alcune grandi sorprese, come ad esempio la clamorosa eliminazione dell’Arsenal, che ha chiuso all’ottavo posto in Premier League, restando fuori da qualsiasi competizione internazionale per la prima volta in 26 anni.

Germania, ritorni e prime volte

LEGGI ANCHE: Il Wolfsburg torna in Champions League, tra ricorrenze e progettualità

La grande notizia che arriva dalla Bundesliga è senza dubbio quella del Wolfsburg, che con il quarto posto in campionato accede direttamente alla fase a girone della prossima Champions League, torneo da cui mancava dal 2016. In questi cinque anni, i Lupi sono stati addirittura costretti due volte a giocarsi la permanenza nella massima serie nello spareggio salvezza, prima di iniziare una risalita che li ha visti approdare agli ottavi di Europa League un anno fa.

LEGGI ANCHE: Champions League 2021/2022: squadre partecipanti e calendario

wolfsburg
Fonte: @vfl.wolfsburg (Instagram)

Clamoroso anche il settimo posto dell’Union Berlino, che vale la qualificazione alla Conference League davanti al ben più blasonato Borussia Monchengladbach, che nell’ultima stagione era stato in Champions League (ha eliminato l’Inter). L’Union è un piccolo club della ex-Germania Est arrivato per la prima volta in Bundesliga nel 2019, con una tifoseria molto forte e attiva, che compensa una rosa apparentemente di secondo piano.

LEGGI ANCHE: Europa Conference League 2021/2022: squadre partecipanti e calendario

In passato, quando gareggiava nel campionato della Germania dell’Est, l’Union Berlino aveva preso parte al massimo a un paio di edizioni della Coppa Intertoto, e la sua massima affermazione internazionale è stata la vittoria della Coppa Piano Karl Rappan nel 1986. Nel 1968, era riuscita a conquistare la coppa nazionale, che le avrebbe permesso di prendere parte alla Coppa delle Coppe, ma i problemi politici seguiti alla Primavera di Praga spinsero la Federcalcio a ritirare le proprie squadre dalle competizioni UEFA.

La volta buona del West Ham

Quella della West Ham United con le coppe europee è una storia complicata: diverse partecipazioni, ma senza quasi mai riuscire a raggiungere la fase finale. Il che può sembrare clamoroso per un club che nella sua storia ha fatto ben due finali di Coppa delle Coppe (una anche vinta, nel 1965).

LEGGI ANCHE: David Moyes, dall’incubo United al riscatto con il West Ham

Da quando è stata istituita la nuova formula dell’Europa League, il West Ham vi ha preso parte due volte, ma senza mai raggiungere la fase a gironi. Lo potrà fare l’anno prossimo, grazie al sesto posto ottenuto in Premier League.

ogbonna
Fonte Immagine: @angeloogbonna21 (Instagram)

Santa Clara, dall’Atlantico alle coppe europee

Una delle storie più affascinanti è quella del piccolo e semisconosciuto club portoghese del Santa Clara, che in virtù del sesto posto nella Liga NOS potrà prendere parte alla Conference League. Il Santa Clara proviene da Ponte Delgada, nell’arcipelago delle Azzorre, in mezzo all’Oceano Atlantico a oltre 2 ore di aereo da Lisbona: si tratta del club più occidentale a giocare per un torneo internazionale UEFA.

LEGGI ANCHE: Europa League 2021/2022: squadre partecipanti e calendario

In un secolo esatto di storia, il Santa Clara aveva già concorso in Europa solo in un’occasione, anche se di secondaria importanza: nella Coppa Intertoto del 2002, sorteggiata dopo il ritiro della qualificata di diritto Vitoria Guimarães, ma si fermò al secondo turno contro i cechi del Teplice.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti