Ballo-Touré: da Bielsa al Milan, arriva il vice di Theo Hernandez

Fodé Ballo-Touré è stato acquistato dal Milan come importante rinforzo sulla fascia sinistra, grazie alla sua duttilità. Ecco chi è il nuovo terzino rossonero

LEGGI ANCHE: Tre acquisti per il Milan: priorità al trequartista, serve un attaccante

Serviva un’alternativa a Theo Hernandez, in casa rossonera, e alla fine Maldini ha pescato nuovamente in Ligue 1. Fino a poche ore fa non era altro che il principale candidato a riempire questo buco: Fodé Ballo-Touré, terzino del Monaco e del Senegal è ora a tutti gli effetti un nuovo giocatore rossonero.

In possesso di qualità senza dubbio interessanti, nel Principato ha trovato poco spazio nell’utlima stagione, chiusa dai monegaschi con un ottimo terzo posto in campionato. Per il Milan, quindi, potrebbe trattarsi di un acquisto di valore ma a prezzo decisamente contenuto.

Ballo-Touré, il terzino del PSG lanciato da Bielsa

LEGGI ANCHE: La Serie A su Youssouf Fofana, il talento del Monaco che ha stregato le italiane

Nato nel 1997 a Conflans-Sainte-Honorine, comune sulla Senna nel nord-ovest di Parigi, Fodé Ballo-Touré proviene da una famiglia maliana-senegalese, ma per nascita possiede anche il passaporto francese. Da ragazzo ha mosso i primi passi nell’AS Eragny accanto a Presnel Kimpembe, che ha poi ritrovato nelle giovanili del PSG.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fodé Ballo-Touré (@fbtoure_25)

Nella corazzata parigina, però, Ballo-Touré non è mai riuscito a trovare spazio, e così nel 2017 se n’è andato a parametro zero, firmando con il Lille, all’epoca allenato da Marcelo Bielsa. Già dopo la sua prima stagione al Nord, si è messo in mostra come uno dei più interessanti terzini della Ligue 1, e nel gennaio del 2019 è stato acquistato dal Monaco per 12 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Il PSG ha un vivaio eccezionale ma non lo valorizza

Appena arrivato, ha preso il posto da titolare davanti ad Antonio Barreca, ma non è mai riuscito a lasciare del tutto il segno, confermando le ottime prospettive mostrate al Lille. Nella scorsa stagione, la squadra allenata da Niko Kovac si è rafforzata nel suo ruolo con l’arrivo di Caio Henrique dall’Atletico Madrid, e Ballo-Touré ha visto ridursi enormemente il suo minutaggio.

Le trattative col Milan

Il Monaco sta per aggiungere un altro tassello fondamentale sulla fascia sinistra, con l’esterno Ismail Jakobs del Colonia, e a questo punto il posto in squadra di Ballo-Touré andrà a restringersi ancora di più. Il Milan, per contro, era interessato a un vice-Theo Hernandez, visto che in rosa c’era necessità di un nuovo terzino sinistro.

Leggi anche | Amichevoli Milan: il calendario delle gare estive

Inizialmente il Monaco aveva avanzato richieste per 8 milioni di euro, ma Maldini – forte del desiderio del ragazzo – ha chiuso secondo le ultime notizie a 4 milioni di euro più 500 mila euro di bonus, questi ultimi relativi alle presenze del terzino e alla qualificazione del Milan in Champions League.

Il giocatore è così atteso nella giornata di sabato (giorno anche della prima amichevole stagionale contro la Pro Sesto) per le visite mediche di rito. L’ennesimo colpo dalla Ligue 1 che Paolo Maldini mette a segno.

Ballo-Touré: ruolo e caratteristiche

In passato, Fodé Ballo-Touré era già stato avvicinato al Chelsea, a testimonianza che le sue qualità hanno stupito più di un osservatore. Si tratta di un terzino sinistro con importanti mezzi atletici, capace di coprire tutta la fascia e partire, all’occorrenza, anche più alto. Insomma, un ideale sostituto di Theo Hernandez.

LEGGI ANCHE: Chi è Daramy, l’esterno danese finito nel mirino del Milan

Caratteristiche che hanno reso al meglio nel gioco di Marcelo Bielsa, fornendogli solide basi tattiche, ma il senegalese è migliorato molto anche nella qualità difensiva, in questi anni al Monaco, in particolare sotto la guida di Leonardo Jardim e Robert Moreno.

Significativo anche il suo rendimento nell’ultima stagione: sebbene abbia giocato appena 1.038 minuti sparpagliati su 29 partite tra campionato e coppa, ha servito ben 5 assist, suo massimo in carriera, dimostrando di saper ben sfruttare le poche occasioni che gli sono state concesse. Un particolare non da poco, per un giocatore candidato a essere un’alternativa a un titolare.

LEGGI ANCHE: Olivier Giroud, statistiche e stipendio: quanto guadagna il nuovo attaccante del Milan

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!