HomeSerie AMassimo Ferrero a un passo dall'acquisto del Palermo

Massimo Ferrero a un passo dall’acquisto del Palermo

La trattativa Ferrero Palermo sembra a un passo da un epilogo molto importante per la sopravvivenza di entrambi. Resta da capire che succederà con la Sampdoria

LEGGI ANCHE: Come il Bordeaux si è ritrovato sull’orlo del fallimento

Negli ultimi giorni Massimo Ferrero, il proprietario della Sampdoria, ha accelerato le trattative per l’acquisizione del Palermo, attualmente nono nel proprio girone di Serie C. L’interesse dell’imprenditore romano per la società rosanero è noto da tempo, ma oggi sembra veramente probabile che la trattativa possa andare a buon fine.

Trattativa Ferrero Palermo, tutta la storia

Dopo vari problemi finanziari, il Palermo è stato dichiarato fallito nel 2019. All’epoca Ferrero, che controllava già la Sampdoria da cinque anni, aveva dimostrato interesse nel club siciliano, ma il sindaco Leoluca Orlando e la commissione incaricata di trovare una nuova proprietà gli preferì Dario Mirri e Tony Di Piazza. Il ruolo di Mirri fu decisivo, trattandosi non solo di un imprenditore abbastanza stimato, ma anche del nipote di Renzo Barbera, storico presidente rosanero a cui oggi è dedicato lo stadio cittadino.

LEGGI ANCHE: Cosa c’è dietro ai continui sfoghi di Juric

“Una decisione che Ferrero non ha mai digerito, sostenendo l’esistenza di presunte irregolarità” ha dichiarato ieri al Giornale di Sicilia Sergio Scicchitano, legale del presidente blucerchiato. Ferrero aveva provato, senza successo, le vie legali, ma se ora è tornato alla carica è perché nel frattempo il progetto di Mirri e Di Piazza, attraverso la loro società Hera Hora, sembra non essere più in grado di garantire economicamente la sopravvivenza del Palermo.

floriano palermo
Fonte: @palermofficial
(Instagram)

I due avevano presentato nel 2019 un piano triennale per stabilizzare economicamente il club e ricondurlo in Serie A in breve tempo, ma dato che quest’anno non ci sarà alcuna promozione, in piano sembra già in crisi. Ferrero, nel frattempo, avrebbe già creato una società attraverso cui rilevare il Palermo, mantenendo in società sia Di Piazza che Mirri (che sarebbe presidente onorario).

LEGGI ANCHE: Identità, imbattibilità e università: alla scoperta della Ternana, leader in Serie C

Le prime notizie sul ritorno di fiamma dell’imprenditore romano sono arrivate nella scorsa settimana, quando è iniziata a circolare la voce secondo cui, alla fine del campionato di Serie A, Ferrero potrebbe arrivare in Sicilia per chiudere la trattativa.

Ferrero può acquistare il Palermo?

Questa domanda rappresenta un nodo cruciale nell’affare: Ferrero infatti è già proprietario di un club di Serie A. Questo non gli preclude l’acquisto del Palermo, ma siccome due squadre con la medesima proprietà non possono condividere la categoria, i sicialiani sarebbero costretti a rimanere sempre almeno una categoria sotto la Sampdoria. Questo cozza con i piani dichiarati da Scicchitano, secondo cui “sarebbe in grado di restituire alla città l’entusiasmo, puntando alla Serie A in 2 o 3 anni“.

LEGGI ANCHE: La Salernitana può essere promossa in Serie A?

Ecco perché diventa fondamentale riprendere e portare a compimento quanto prima un’altra trattativa, quella da tempo in ballo per la cessione della Sampdoria. Già un mese fa Giorgio Perinetti, ex-dirigente del Palermo, aveva ammesso che finchè Ferrero non riuscirà a cedere la Samp sarà difficile pensare a un suo approdo in Sicilia.

I guai economici di Ferrero

Anche perché, al momento, il problema principale del patron doriano è di tipo economico, prima ancora che legislativo. Solo a dicembre 2020, infatti, Ferrero ha dovuto costituire un trust apposito in cui far confluire le quote di Sport e Spettacolo, la società attraverso cui controlla la Sampdoria, per facilitare la cessione del club e ripagare i debiti che lo stesso Ferrero ha verso i blucerchiati.

LEGGI ANCHE: Cosa è successo con la trattativa per la cessione della Sampdoria?

A gennaio 2020, l’indebitamento complessivo dell’imprenditore romano era stimato in 121 milioni di euro, che hanno portato già al fallimento di un’altra sua azienda, Eleven Finance. L’acquisizione della Sampdoria ha permesso a Sport e Spettacolo di riequlibrare il proprio bilancio con gli utili del club ligure, attraverso una serie di intricate operazioni commerciali spiegate bene da Business Insider.

Ma la crisi dovuta alla pandemia ha fatto emergere tutte le difficoltà economiche di Ferrero che, da tempo contestato dai tifosi, ora sembra essere costretto a cedere la Sampdoria. La somma ottenuta gli consentirebbe quindi di spostare i propri interessi a Palermo.

LEGGI ANCHE: Rivoluzione Sampdoria: idea Stankovic in panchina

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram